Teatro della crudeltà

Camille, Hannah, Lisa, Pauline e Flora

DONNE: L'arte fatta dagli uomini riceve semplicemente più attenzione: nelle collezioni, nei programmi espositivi, nella letteratura artistica, nel mercato dell'arte. Ma che dire del gran numero di artiste donne negli ultimi 500 anni?

Pensiero afroamericano e studi sulle razze critiche

TEORIA DELLA RAZZA: Negli Stati Uniti, i repubblicani vietano gli studi sul razzismo. In Danimarca, il Folketing ha deciso che le università sono "europee". Viktor Orbán in Ungheria ha rimosso gli studi di genere e in Polonia l'antropologia sociale è diventata un oggetto di odio preferito. In Norvegia, il governo istituisce una commissione per paura del dibattito sulle "strutture razziste". Il pubblico norvegese ha copiato questa narrativa di destra dagli Stati Uniti, l'idea che la teoria critica della razza, ovvero la conoscenza accademica, dovrebbe essere un "problema sociale". Lo sfondo è un'eredità intellettuale afroamericana iniziata con il pensatore Phillis Wheatley oltre 200 anni fa.

Il clima si ribella con coesione e colla fulminea

DISOBBEDIENZA CIVILE: È possibile ottenere qualcosa di positivo dalla consapevolezza che la civiltà e il pianeta stanno per morire?

Confinato dalla sua stessa famiglia

CATTURATO: In due autobiografie, conosciamo rispettivamente Tara Westover e Katy Morgan-Davies, che hanno subito il lavaggio del cervello, manipolate, maltrattate e tenute prigioniere dalla loro stessa famiglia, finché non riescono finalmente a scappare.

Progresso, sì, ma progresso?

Nel suo zelo per difendere la ragione e l'illuminazione, Steven Pinker dimentica che questo può includere più di ciò che lui stesso mette nei termini.

Il diavolo nelle distrazioni

La solitudine è una riflessione occasionalmente interessante sulle molte qualità della solitudine, in un tempo in cui siamo quasi sempre collegati agli altri. 

Rivoluzione nei venti contrari

Il commentatore di VG Frithjof Jacobsen afferma nel libro Project primo ministro che "la politica moderna non consiste nell'educare le persone e nel cercare sostegno per i principi ideologici, ma nel cercare di capire quali risposte le persone vogliono sentire"

Condividere è vivere 

Viviamo tutti nella nazione di Facebook, quindi dovremmo mobilitare una comprensione critica di come funziona questa nazione. 

Confini con violenza illimitata

Lo stato ha sempre cercato di impedire alle persone di muoversi liberamente e senza restrizioni. Ma l'uomo non è essenzialmente nomade nella sua essenza?

Sopra il grattacielo 

Il Generic Sublime pensa in modo ampio e ambizioso a un nuovo tipo di architettura urbana. 

Vivere è abbastanza

Con poche frasi, Judith Hermann può vagare per un'intera vita.

La crisi ambientale dal punto di vista delle stelle

Il giorno in cui aiutiamo invece di sconvolgere il clima, possiamo parlare di "Antropocene maturo".

L'arte dell'invecchiamento

Per avere una vecchiaia buona e dignitosa, dobbiamo continuare a perseguire obiettivi che diano senso alla vita.

L'uomo-dio

Pensi di controllare il tuo destino? Il vero potere sta nelle reti.

Sindrome da stress post-francese

Il candidato al Premio Nobel Javier Marías scrive con forza sulla Spagna negli anni post-franco.

Ben versato e gergo pesante sull'arte contemporanea

Le metamorfosi dell'arte contemporanea sono forse troppo interessanti.