Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

Sverre Folstad

Quasi registro d'arte I TEMPI MODERNI.

5500 opere d'arte

BELLE ARTI: È attraverso la sua diversità che emerge il mondo? Il gioco della vita si svolge dietro alcune maschere, che alcuni indossano, altri si tolgono. Le opere della collezione Tangen sono state realizzate da artisti nordici nel corso del XX secolo, con particolare attenzione al periodo compreso tra il 1900 e il 1930. E chi è Tangen, oltre ad essere un gestore patrimoniale? Non bisogna dimenticare che ha scritto una tesi su Rolf Nesch (al Courtauld Institute di Londra).

"Probabilmente ci sarà un terribile clamore per la mostra."

BELLE ARTI: La persona sola è un prerequisito per l'artista mondiale espressivo che venne alla ribalta con Edvard Munch negli anni Novanta dell'Ottocento. Una nuova biografia è ora disponibile: secondo de Figueiredo, la realtà frivola invocata dai bohémien di Kristiania negli anni Ottanta dell'Ottocento si concretizzò nella Berlino degli anni Novanta dell'Ottocento, dove Munch faceva parte di un ambiente che parlava di "naturalismo e socialismo, decadenza e darwinismo". e psicologia – oltre a una piccolissima dose di satanismo”.

La storia delle artiste

BELLE ARTI: L’idea della buona forma è il lavaggio del cervello modernista. Già dal Rinascimento si affermò che la bellezza apparteneva al corpo femminile. Ma chi ha dipinto uno stato naturale primordiale in cui la lussuria e il desiderio erano ciascuno a modo suo ugualmente impensabili?

Il movimento in metallo nero

BUIO: Queste sono le grandi linee su cui si combatte: la lotta al conformismo. La mostra della Biblioteca Nazionale di Oslo sul black metal norvegese si chiama Dårlig steving

Camille, Hannah, Lisa, Pauline e Flora

DONNE: L'arte fatta dagli uomini riceve semplicemente più attenzione: nelle collezioni, nei programmi espositivi, nella letteratura artistica, nel mercato dell'arte. Ma che dire del gran numero di artiste donne negli ultimi 500 anni?

Una memoria collettiva di crescita

ROM Oltre alla nostra cultura visiva su larga scala, Iris Maria Tusa ha un raro libro di fotografie sui Rom: qui vediamo come l'infanzia ci modella e in seguito plasmiamo la nostra immagine dell'infanzia.

Terapia gitana

ROM : Il metodo del fotografo Harald Medbøe si trova tra soggetto e obiettivo.