Bambini affamati


CRISI: La situazione a Gaza è disperata, soprattutto per i bambini, dove i servizi di base si stanno disintegrando allo stesso ritmo dell'economia.

Watkins è il segretario generale di Save the Children nel Regno Unito. Copyright: Project Syndicate, 2019. www.project-syndicate.org
E-mail: kevin@nytid.no
Pubblicato: 2019-11-03

A prima vista, "Muna" sembra un bambino in cui riposa tra le braccia di sua madre, in attesa di essere pesata da un'infermiera. Se guardi più da vicino, capisci perché il personale medico della Clinica pediatrica Ard El-Insan di Gaza è preoccupato. La muna ha nove mesi, ma pesa meno di cinque chili, circa il peso normale di un bambino sano di sei settimane.

"È straziante, ma normale", dice un medico. "Ogni giorno vediamo più di 50 casi di bambini malnutriti e il numero è in aumento".

La situazione a Gaza è disperata, soprattutto per i bambini, ed è una delle catastrofi umane meno segnalate al mondo. Il territorio è in profonda crisi dopo tre guerre dal 2007, un blocco israeliano prolungato e una crisi di bilancio guidata da conflitti interni e tagli agli aiuti.

Due anni fa, le Nazioni Unite hanno descritto le condizioni per i due milioni che vivono sulla fascia costiera come "inabitabili". Da allora, la situazione è peggiorata. L'economia è libera; è sceso dell'400% l'anno scorso e il declino continua. La metà della popolazione, tra cui 000 bambini, ora vive al di sotto della soglia di povertà. La disoccupazione è tra le più alte al mondo, con i due terzi dei giovani completamente disoccupati.

crollo

I servizi di base si stanno disintegrando allo stesso ritmo dell'economia. I servizi sanitari stanno crollando, con i fornitori che mancano sia di attrezzature di base che di medicinali, compresi gli antibiotici. L'acqua pura nelle tubature dell'acqua è solo un lontano ricordo. I poveri residenti di Gaza stanno facendo la fila per comprare acqua potabile costosa e spesso non sicura dai camion. Anche la gestione delle acque reflue è una saga: ogni giorno, le quantità di acque reflue vengono scaricate direttamente nel mare; un importo dell'equivalente di 43 piscine olimpiche. La fornitura di elettricità è sporadica.

Abbonamento NOK 195 / trimestre

Consentire a Gaza di finire in un disastro umanitario su vasta scala sarebbe irresponsabile
dichiarazione di non responsabilità da parte della comunità mondiale.

I bambini come Muna e le loro madri sentono la crisi dei loro corpi. All'inizio di quest'anno, uno studio è stato condotto dall'Unicef, dal programma Save the Children e dal World Food Programme per documentare lo stato nutrizionale di donne e bambini nelle aree vulnerabili della Striscia di Gaza. I risultati sono stati scioccanti. Una donna su cinque incinta era malnutrita. La malnutrizione infantile è ancora appena al di sotto del livello di crisi, ma è comunque aumentata dal 2014. Circa il 40% dei bambini nello studio aveva diarrea o gravi infezioni del tratto respiratorio - malattie potenzialmente fatali per i piccoli corpi già indebolite ...


Caro lettore. Hai già letto i 4 articoli gratuiti del mese. Che ne dici di supportare i TEMPI MODERNI disegnando una corsa online Abbonamento per libero accesso a tutti gli articoli?


Lascia un commento

(Usiamo Akismet per ridurre lo spam.)