Teatro della crudeltà

Trulli mentono

Redattore responsabile di Ny Tid. Vedi i precedenti articoli di Lie i Le Monde diplomatique (2003–2013) e morgenbladet (1993-2003) Vedi anche par lavoro video di Lie qui.

I media e Corbyn

CAMPAGNA NERA: Qual è stato l’ostacolo più grande che Jeremy Corbyn ha incontrato quando è andato vicino a vincere le elezioni – e quindi a diventare Primo Ministro del Regno Unito? Una campagna diffamatoria e un'etichettatura come “scagnozzo della Russia” o “antisemita”?

"Puoi finire con il ritenere che l'unica pace sia quella del cimitero."

LA CONVERSAZIONE DEI TEMPI MODERNI: Parliamo con l'ex leader laburista Jeremy Corbyn, l'uomo che sarebbe potuto diventare Primo Ministro della Gran Bretagna, di questioni attuali – come il riarmo militare, Ucraina, Israele, giustizia climatica e lavoro, sicurezza, democrazia, consigli cittadini e non almeno una speranza per il futuro.

Quando la violenza diventa l'unica cosa

POTENZA: Secondo Hannah Arendt l’uso della violenza, delle armi e delle bombe ci lascia politicamente senza parole. Le sue particolari analisi del potere possono insegnarci qualcosa sulla violenza che viene perpetrata oggi da e dentro Gaza?

Minoranze e anarchismo moderato

LA CONVERSAZIONE DEI TEMPI MODERNI: Questa volta abbiamo incontrato un impavido attivista e anarchico. Dopo una lunga vita, ha riassunto una riflessione nei settori dell'anarchismo, delle minoranze, della paura/violenza – e dell'amore. Audun Engh era malato quando ebbe luogo la conversazione e morì pochi mesi dopo.

Utopie sulla comunità

FUTURO: Ci stiamo muovendo verso una società internazionale che si prenda cura di coloro che non rientrano nella vita lavorativa consolidata e converta saggiamente l'odierna industria militare verso compiti civili? È possibile che i nuovi BRICS possano indicare la strada verso l’allontanamento dall’attuale ideologia occidentale.

Quando si tratta di vita

RIFUGIATI: In Sicilia, MODERN TIMES incontra Morgan Lescot sulla nave di salvataggio Ocean Viking per una conversazione sui rifugiati a bordo, sulle sfide e sulla responsabilità dell'Europa. È una tragedia destinata ad aumentare?

"Non credo che un singolo conflitto militare possa risolvere un problema".

L'INTERVISTA DEI TEMPI MODERNI: Elisabeth Hoff, rappresentante dell'OMS in Libia oggi, si è chiesta perché la Norvegia sia stata coinvolta e abbia sganciato 700 bombe sulla Libia nel 2011: "Non ha alcun senso". Per 30 anni Hoff ha cercato di salvare vite umane in zone di guerra come l'Afghanistan, la Siria e la Libia. Come può un essere umano sopportare tanta sofferenza?

Totalitarismo allora e adesso

IDEOLOGIA: Mettendosi d'accordo su un "nemico" adatto, una società disintegrata trova coerenza, energia e significato. Una propaganda totalitaria ha portato alla conclusione che l'Ucraina sarà ora autorizzata a utilizzare i jet F-16 contro la potenza nucleare russa, con le gravi conseguenze che ciò potrebbe comportare.

La colomba nera della pace

ORIENTERING: Qui presentiamo un modello unico nella storia della stampa norvegese.