Nuovo sguardo alla propria biografia 

Non c'è autunno senza la Mostra d'Autunno a Oslo. Quest'anno è il rapporto tra uomo, natura e cultura ad essere interpretato nelle tante opere d'arte, racconta a Ny Tid l'artista visiva Marte Aas. 

La mostra d'arte forse più visitata di quest'anno si apre sabato 8 settembre e secondo l'artista Marte Aas è una storia complessa con diversi livelli e temi che giocano insieme. Aas è uno dei sei artisti che fanno parte della giuria per la mostra autunnale di quest'anno.

- Riesci a rivelare alcuni dei temi della mostra di quest'anno?

“Esiste chiaramente una volontà e un desiderio di tematizzare una nuova comprensione sia del concetto di natura che del posto dell'uomo sulla terra. Può essere un'immagine diretta, sia in pittura, opere concettuali o fotografia. Potrebbero esserci anche lavori che tematizzano un mutato concetto di natura collegato alla minaccia climatica e all'età dell'antropocene in cui ci troviamo. "

"Il fatto che vediamo l'uomo come il metro di tutte le cose è forse uno dei motivi per cui siamo finiti dove siamo ora."

L'Età dell'Antropocene è un'interpretazione dell'attuale era geologica, in cui l'uomo è al centro e dove le differenze tra natura e cultura sono vissute come sfocate.  

- annuncio pubblicitario -

Nasjonal identitet og det Aas kaller «kroppens utsatthet», er også temaer hos flere av kunstnerne i årets utstilling.
. . .

Caro lettore. Puoi leggere un articolo gratuito al giorno. Forse torna domani. O che ne dici di disegnare Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per 5 euro. Se sei già lì, accedi al menu (possibilmente il menu mobile) in alto.

Kaisa Ytterhaug
Ytterhaug è un libero professionista a Ny Tid.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti – tra una dittatura che monitora lo stato e la spietata autoespressione dell'individualismo liberale. Forse una sorta di ordine sociale anarchico?

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.

Distruzione creativa

SPAZZATURA: La Norvegia non è attrezzata per lo smistamento dei tessuti. Anche se selezioniamo la spazzatura, non siamo neanche lontanamente vicini a luoghi in Giappone che possono riciclare in 34 categorie diverse. L'obiettivo è che i comuni non siano lasciati con rifiuti e senza camion della spazzatura!

La società di controllo e gli indisciplinati

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?