Porta la Difesa a casa!

Il leader del partito Bjørnar Moxnes sottolinea a Ny Tid perché Rødt ha quattro nuove proposte per lo Storting questo mese. Il rosso vuole invertire l'entusiasmo delle autorità di prendere parte a guerre di aggressione.

coautore: Truls Lie

Ny Tid è stato a lungo critico nei confronti dell'uso delle operazioni militari per risolvere i conflitti e del modo in cui i politici norvegesi ei media sparano contro le immagini del nemico e le successive operazioni di guerra. Il Partito Rosso di Bjørnar Moxnes, da parte sua, sta ora promuovendo quattro proposte di risoluzione nel Storting (Proposta rappresentativa 68 S (2018-2019). Discutiamo i punti seguenti con Moxnes.

"Negli ultimi 20 anni, l'élite politica ha lanciato relitti sulla secolare tradizione di pace della Norvegia." Bjørnar Moxnes

Suggerimento 1: "Il parlamento chiede al governo di indagare su quante persone sono state uccise e ferite dalle bombe sganciate dai caccia norvegesi sulla Libia".

Le 260 pagine della Libia sono lunghe dichiarazione allo Storting lo scorso anno è ora in esame Il Comitato per gli stranieri e la difesa di Storting per raccomandazione allo Storting il 27 marzo. Lo Storting sarà in grado di trarre nuove lezioni sui futuri sforzi norvegesi nelle operazioni internazionali? La Norvegia ha rilasciato 588 bombe dai caccia norvegesi sulla Libia.

- annuncio pubblicitario -

Moxnes fa notare a Ny Tid: "Dobbiamo avere un accordo adeguato con la guerra in Libia, non con questa versione truccata dell'ex ministro degli Esteri Jan Petersen. "Il fatto che il governo abbia nominato un comitato libico guidato da un sostenitore della guerra – a cui non è stato nemmeno dato il mandato di indagare su quanti civili siano stati uccisi e feriti negli attentati norvegesi – è uno scandalo".

Petersen è noto per aver precedentemente desiderato che la Norvegia si unisse alla guerra in Iraq.

Ola Tunander sottolineato in New Time il mese scorso hvordan den norske rapporten så forbi hva den britiske rapporten understreket, nemlig «at våre allierte på bakken var libyske islamister med bånd til Al Qaida.
. . .

Caro lettore. Puoi leggere un articolo gratuito al giorno. Forse torna domani. O che ne dici di disegnare Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per 5 euro. Se sei già lì, accedi al menu (possibilmente il menu mobile) in alto.

Lene Grimstad
Grimstad è un ex giornalista di MODERN TIMES e membro del consiglio di Norges Fredslag.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti – tra una dittatura che monitora lo stato e la spietata autoespressione dell'individualismo liberale. Forse una sorta di ordine sociale anarchico?

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.

Distruzione creativa

SPAZZATURA: La Norvegia non è attrezzata per lo smistamento dei tessuti. Anche se selezioniamo la spazzatura, non siamo neanche lontanamente vicini a luoghi in Giappone che possono riciclare in 34 categorie diverse. L'obiettivo è che i comuni non siano lasciati con rifiuti e senza camion della spazzatura!

La società di controllo e gli indisciplinati

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?