TAG

krig

"Sei il mio creatore, ma io sono il tuo signore – obbedisci!"

FRANKENSTEIN: A proposito di uccidere droni, intelligenza artificiale e Frankenstein. È diventato più facile combattere – e più pericoloso. Se, o quando, le macchine stesse subentrano, l'umanità potrebbe improvvisamente essere dalla parte sbagliata del tavolo.

La distruzione, la morte e la militarizzazione della vita quotidiana

NECROPOLITICI: Lasciare milioni di persone alla fame, alle epidemie, alla guerra e alla fuga.

Esportazioni di armi: un teatro politico vergognoso

GUERRA INDUSTRIA:Quando l'era del petrolio è finita, possiamo sopravvivere alla guerra – se giriamo a destra. serie drammatica Prodotto in Norvegia solleva questioni etiche per l'industria delle armi norvegese.

Sulla salute libera per la patria

SERVIZIO MILITARE: Kelvin Kyung Only Parks Army offre uno spaccato del primo servizio in assoluto della Corea del Sud, in cui l'individuo riceve un'identità collettiva.

Vita quotidiana a Kabul

AFGHANISTAN: Nella capitale, Kabul, che attira l'attenzione internazionale solo quando gli attentatori suicidi attaccano, il regista Aboozar Amini è una mosca sul muro nella vita della gente comune.

"Fottiti, Bashar"

SIRIA: Il nuovo documentario di Feras Fayyad mostra il coraggio, la resistenza e la solidarietà delle persone in un ospedale sotto la bomba.

Le reti criminali sradicano le specie selvatiche

Cattura ILLEGAL: La mafia cinese si occupa delle vesciche natatorie dei pesci, i pescatori messicani sono costretti ad attività criminali e la polizia è terrorizzata.

La cultura del futuro del futuro e Abiy Ahmed

COMMENTO: In futuro, si ritiene che persone e governi abbiano imparato abbastanza per affrontare i conflitti senza armi e pensieri nemici. Se mai ci arriviamo, non lo sappiamo, ma l'opportunità esiste e come sarà, dipende dalle nostre scelte.

nausea

ORIENTERING 6.12.1969

La svolta più difficile del mondo

GUERRA E AMBIENTE: Il complesso militare-economico è un gigantesco colpevole ambientale.

Gaza è come il mercurio

GAZA: La proposta soluzione americana di ridistribuzione della terra e l'espansione della Striscia di Gaza può porre fine al conflitto in Medio Oriente?

I piani statunitensi erano reali, ma il ministro della difesa non risponderà ancora

ORIENTERING 6. 1969 SETTEMBRE Lunedì scorsa settimana, la rivista tedesca "Stern" potrebbe annunciare di aver ricevuto, tra l'altro, un piano americano segreto. La guerra dell'ABC in Europa. Indica in dettaglio come utilizzare armi nucleari, chimiche e biologiche nell'Europa occidentale e orientale. Secondo Arbeiderbladet, questo ha attirato una "notevole attenzione" sul continente.

La bellezza tra le rovine

corrispondenti di guerra: Il lavoro di Jan Grarup come fotografo lo ha portato in zone di conflitto e disastri in tutto il mondo, dal Darfur ad Haiti. Destreggia la vita in prima linea con la vita familiare.

La libertà che è stata vinta – e persa

GUERRA IN SIRIA: Un regista inizia a documentare una celebrazione della libertà ad Aleppo, ma finisce per documentare le conseguenze fatali di questo particolare sogno.

Gli interessi nascosti delle Vice Guerre

GUERRE PROSSIME: Stati Uniti e Russia, Iran e Arabia Saudita hanno un coinvolgimento indiretto in conflitti che sono abbastanza diversi dalla guerra convenzionale.

Blackwater – dall'Iraq al Venezuela

SOLDATI: Quali sono le conseguenze dell '"esternalizzazione" della guerra in un'area così delicata come il Medio Oriente?

La parola che uccide

museruola: Gli abusi di potere, la guerra di attacchi e l'omicidio di massa vengono compiuti oggi senza che nessuno alzi un dito, poiché tutte le critiche vengono respinte come "teoria della cospirazione".

Rompere il silenzio della guerra civile libanese

LA GUERRA IN LIBANO: About a War mostra come comprendere la storia possa contribuire alla riconciliazione e al progresso in una società in cui è ancora tabù parlare del passato.

Informazioni su Migration Filmmaker

MIGRAZIONE: In Lettre à Theo ("Lettera a Theo"), la regista Élodie Lélu esplora le visioni e le opere del compianto regista greco Theo Angelopoulos relative alla crisi dei rifugiati in Grecia.

L'abisso della pace

ORIENTERING 22. FEBBRAIO 1969 Il rapporto di Iron Mountain è una satira spaventosa che colpisce le scienze sociali americane e l'industria delle armature. Il rapporto di ricerca è un documento fittizio che mostra cosa accadrebbe se la pace si spezzasse, e conclude in un sobrio linguaggio scientifico che la guerra è una necessità per il nostro sistema sociale. In questo modo, il libro – che ora è stato pubblicato in norvegese come il libro Fakkel di Gyldendal – può anche essere letto come una rivelazione scioccante del pensiero dell'abitudine e dei preparativi di guerra. L'autore danese Carl Scharnberg sceglie di leggere il libro come un documento autentico e serio e fornisce in questa cronaca un riassunto dei "risultati della ricerca".

Gaza: un filo di seta separa la vita dalla morte

ISRAELE-LANYARD: Per le persone nella Striscia di Gaza, la speranza si sta esaurendo.

Crescita post-traumatica

AFGHANISTAN: Il sacerdote e ricercatore di campo Gudmund Waaler in un nuovo libro sulle reazioni dei soldati all'essere in guerra ha qualcosa di nuovo da aggiungere?

Fotocamera donne nella linea di tiro

FOTOGRAFIA: Una selezione diversificata di abili fotografi di guerra è messa in evidenza nell'oblio in due nuove mostre al Preus Museum: War Time (1935-1950) e Lee Miller.

La guerra è guerra

CINQUE ANNI DOPO: C'è poco culto dell'eroe o propaganda russa da tracciare in Oleg's Choice – un documentario che mostra la vita quotidiana dei soldati e dei volontari russi che combattono in Ucraina.

"Potresti non essere interessato alla guerra, ma la guerra è interessata a te."

NATO: Con il suo nuovo libro The NATO Complex, il filosofo Jon Hellesnes insiste sull'onorevole tradizione dissidente di Lussemburgo e Liebknecht.