Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

David Graeber (1961-2020)

NECROLOGIO:: David Graeber è morto di recente. MODERN TIMES sceglie per una volta di portare un necrologio – qui sull'anarchico che voleva cambiare le nostre solite nozioni di ciò che è possibile e impossibile, giusto e sbagliato, normale e strano.

(Tradotto automaticamente da Norsk di Gtranslate (esteso Google))

Coautore: Jørgen Schnell (geografo sociale).

Mercoledì 2 settembre, l'antropologo e anarchico americano David Graeber è morto inaspettatamente a soli 59 anni. Sia attraverso il suo lavoro accademico che come attivista politico, era un pensatore originale e completo che esercitò un'enorme influenza.

Durante la sua carriera accademica è stato Graeber tra cui Yale e Goldsmiths, prima di diventare professore alla London School of Economics nel 2013. Come attivista politico, era meglio conosciuto come un partecipante al cosiddetto movimento anti-globalizzazione intorno alla fine del millennio e per il suo ruolo centrale nella prima fase di Occupy Wall Street nel 2011. Il famoso slogan di quest'ultimo movimento "We are the 99 percento" è spesso attribuito a Graeber.

Economie umane

Tipico di Graeber era affrontare facilmente le questioni attuali in cui le persone potevano riconoscersi. Illustrativo è il modo in cui ha scelto di concludere l'epilogo della sua opera magnum, il bestseller Debito: i primi 5000 anni (2011), con una battuta:

- annuncio pubblicitario -

MISSIONARIO: Perché stai mentendo e sprecando la tua vita sotto una palma sulla spiaggia? SAMOANER: Bene, cos'altro ho intenzione di fare? MISSIONARIO: Che ne dici di raccogliere delle noci di cocco, essiccarle e venderle come copra? SAMOANER: Perché ne ho bisogno? MISSIONARIO: puoi utilizzare i soldi per acquistare un'asciugatrice, assumere persone ed espandere la tua attività. SAMOANER: Perché? MISSIONARIO: Allora puoi evitare di dover fare più lavoro fisico e invece sdraiarti sulla spiaggia e fare.

Il 40 percento di tutti i lavori sono completamente privi di significato.

Questa barzelletta porta molto di ciò a cui Graeber era interessato. Per come la vedeva, tutte le economie erano in definitiva quelle che lui chiamava "economie umane", che sono fondamentalmente sistemi attraverso i quali noi umani organizziamo la riproduzione l'uno dell'altro. L'attenzione unilaterale alla produzione di valore capitalista era per Graeber uno stile di vita miserabile.

Alla fine di Debito Graeber sogna che i bambini nati oggi vedranno un giorno cambiare le nostre idee su debito, lavoro, denaro e crescita. Tuttavia, poiché il potere brutale spesso schiaccia possibili rivolte, richiede che agiamo come storico attori per cambiare gli eventi del mondo, secondo Graeber. Se lo faremo, saremo in grado di sperimentare che “se una generazione o due, non lo faranno capitalismon esistono più ».

anarchia

Il modo in cui ci vedeva nell'anarchismo. Graeber era un anarchico, ma si rifiutava categoricamente di farlo identificare se stessi come uno. Per lui, questo era un punto importante anarchia non è un'identità, tuttavia Azioni. Ha descritto questo come "agire come se fossimo già liberi". Al momento della sua morte, Graeber era senza dubbio il pensatore contemporaneo più eminente nelle tradizioni anarchiche.

Ma Graeber voleva anche cambiare le nostre solite nozioni di ciò che è possibile e impossibile, giusto e sbagliato, normale e strano. Per ottenere ciò, ha fatto quello che l'antropologa norvegese Marianne Gullestad chiamerebbe å alienare se stessi dal solito vedendo un problema complesso impostato su diverso Tider og Steder. In altre parole, Graeber ha lavorato sia storicamente che antropologicamente. Graeber è andato alla radice.

La diffusa percezione morale che debito semplicemente deve essere ripagato, è stato fortemente contestato nel libro post-crisi finanziaria Debito. Io  Lavori di merda: una teoria (2018) ha mirato il tiro a lavoro. Anche questo libro ha colpito lo spirito dei tempi come una cometa, proprio perché ci ha detto qualcosa che già sapevamo nel subconscio: il 40 per cento di tutti i lavori sono completamente privi di significato. Da allora, "lavori di merda" sono diventati una sorta di termine standard per descrivere il lavoro senza senso.

Mentre gli antropologi e gli altri radicali nella loro giovinezza sono spesso nella loro vecchiaia orientati all'esistente e al centro della politica, Graeber alla fine era radicale. Questo non è menzionato perché è onorevole, ma perché sembra assolutamente necessario in un mondo capitalista in rotta costante verso la catastrofe climatica.

Abbiamo perso un compagno indispensabile.

Schnell e Vernegg sono geografi sociali.

Daniel Vernegg
Geografo sociale.
Surreale / Le sette vite di Alejandro Jodorowsky (di Samlet e a cura di Bernière e Nicolas Tellop)Jodorowsky è un uomo pieno di arroganza creativa, illimitato impulso creativo e completamente senza desiderio o capacità di scendere a compromessi con se stesso.
Giornalismo / "Puzza di giornalismo" contro gli informatoriIl professor Gisle Selnes scrive che l'articolo di Harald Stanghelle su Aftenposten del 23 febbraio 2020 "sembra una dichiarazione di sostegno, [ma] si trova come cornice attorno all'attacco aggravato ad Assange". Ha ragione lui. Ma Aftenposten ha sempre avuto questo rapporto con gli informatori, come nel caso di Edward Snowden?
A proposito di Assange, tortura e punizioneNils Melzer, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura e altri trattamenti o pene crudeli, inumani o degradanti, dice quanto segue su Assange:
Con spina dorsale e bussola etica intatteAVVISO Abbiamo bisogno di una cultura dei media e di una società basata su responsabilità e verità. Oggi non lo abbiamo.
Espediente / Teoria del trucco (di Sianne Ngai)Sianne Ngai è una delle teoriche culturali marxiste più originali della sua generazione. Ma sembra desiderosa di trascinare l'estetica nel fango.
Scioglimento della convivenza / Le rotture coniugali nell'Africa subsahariana musulmana (di Alhassane A. Najoum)È costoso sposarsi in Niger anche se il prezzo della sposa varia e, in caso di divorzio, le donne sono obbligate a rimborsare il prezzo della sposa.
Etica / Quali sono i principi etici alla base delle prime punture di vaccino?Dietro la strategia di vaccinazione delle autorità c'è un caos etico.
Cronaca / La Norvegia al vertice dell'Europa nel nazionalismo?Sentiamo costantemente che la Norvegia è il miglior paese del mondo, ma questo non è necessariamente il caso della stragrande maggioranza dei norvegesi e delle persone che si trasferiscono qui.
Filosofia / Disobbedire! Una filosofia di resistenza (di Frédéric Gros) Perché, dove, quando e per quanto tempo siamo obbedienti?
Mitologie / Il cacciatore celeste (di Roberto Calasso)Nei quattordici saggi di Calasso ci troviamo spesso tra mito e scienza.
Cina / La conquista silenziosa. Come la Cina sta minando le democrazie occidentali e riorganizzando il mondo (di Clive Hamilton e Mareike Ohlberg)È noto che la Cina sotto Xi Jinping si è sviluppata in una direzione autocratica. Gli autori mostrano come l'effetto si sia diffuso nel resto del mondo.
Nawal el-saadawi / Nawal El-Saadawi – in promemoriaUna conversazione su libertà, libertà di parola, democrazia ed élite in Egitto.
- Annuncio pubblicitario -

Potrebbe piacerti ancheRelazionato
Consigliato