Ordina qui l'edizione estiva

Le nuove regine della Norvegia

Scelta della settimana: i re della lingua hanno abdicato, il regno della regina ha preso il trono.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[mostra] Come ha avuto origine la voce distintiva cantata del rocker di Trønder Bjarne Brøndbo nei DDE? Ottieni la risposta istericamente divertente nello spettacolo socialmente più critico della stagione pre-natalizia: "Integrato come l'inferno". Queens Raising Cash" al Parkteatret di Oslo.

Le cinque donne del Queendom esercitano un tale ingegno linguistico, autoironia e satira contemporanea che lo spettacolo dovrebbe essere un "must" per tutti nel Language Council.

Ooops, ecco il gatto fuori dal sacco, incarnato dal direttore del Language Council Sylfest Lomheim. Ma ora non riceverà più critiche. Tiene ora. Si è sdraiato così piatto come un "norvegese" che non può affondare più in profondità. Ho bisogno di conforto ora, ispirazione, nuove conoscenze sulla lingua norvegese. Questo è esattamente il motivo per cui mi offro di regalarti il ​​biglietto per il Queendom a Lomheim. In modo che possa ascoltare "White Lies" di Haddy Jatou N'jie, vedere Asta Busingye Lydersen come antropologa sociale, Isabell Sterling come dama pakistana maschio, Hannah Wozene Kvam come agricoltore del sud e Monica Ifejilika come Egners Baktus.

Ma devi accettare il mio biglietto in fretta, Lomheim. Mancano solo tre spettacoli. Due la prossima settimana, lo scorso giovedì 7 dicembre alle 19:XNUMX.

[libro] La lingua è potere. Lo sappiamo ora. Ma come lo sappiamo? Sì, molto a causa di Språk er makt, il libro di Rolv Mikkel Blakar del 1973. Il classico mostra quanto sia importante il potere di definizione linguistica. La lingua non è mai neutrale, sempre un mezzo di potere sociale.

Il libro del professore di psicologia Blakar è ora disponibile in una nuova e rivista edizione presso Pax. Ma l'oppressione linguistica non è diminuita rispetto agli anni '70, come scrive Blakar nella nuova prefazione:

"Una comprensione più ben riflessa nell'opinione pubblica di come funziona socialmente la lingua parlata dovrebbe renderci più resistenti alla progressività che abbiamo visto gradualmente scivolare nella lingua lungo gli anni '1980 e '1990, e che nel nostro nuovo millennio ha raggiunto sempre nuove altezze.”

E continua:

"Anche le signore più anziane e graziose oggi possono parlare di 'pakkis', un'espressione che evoca naturalmente associazioni completamente diverse da 'pakistani'".

Hmmm, forse i compiti prima che il Language Council la prossima volta raccomandi l'uso della parola "nxxxx"?

Lo svantaggio di Language is power è che puoi prenderlo in parola. In altre parole, si utilizzano le armi del linguaggio e il potere della definizione. Più o meno così:

Sylfest Lomheim viene dal villaggio occidentale di Hafslo a Sogn, ed è un'immigrata che lavora a Oslo, dove sono nate e cresciute le donne del Queendom. Lomheim non ha imparato la lingua della regione in cui si è trasferito. E ha mostrato la generosità e l'ospitalità della Norvegia settentrionale che potrebbero risolvere rapidamente la barriera linguistica. Non si dovrebbe commentare il suo colore della pelle rosa maiale, ma ci si può chiedere: quando tornerà da dove viene effettivamente?

Ma fortunatamente nella multiculturale Norvegia non si usano più argomenti così primitivi. Lo abbiamo imparato dalla nuova regina delle lingue norvegesi, Queendom. Come dicono ancora i compiti, La lingua è potere.

[suono] Lo strano Al è tornato! Nel 1984, Alfred Yankovic ebbe un successo con la parodia di Michael Jackson "Eat It!" A breve arriverà in Norvegia l'album Straight Outta Lynwood. Già ora puoi ascoltare il suo singolo parodia "Don't Download This Song" su myspace.com/weirdal.

[tv] Anche la prossima settimana, guarderò la cosa migliore che è successa al mondo della televisione su: Al Jazeera in inglese. Visto più comodamente su Internet tramite jumptv.com – poco più di un centinaio per tre mesi.

foto dell'avatar
Dag Herbjørnsrud
Ex redattore di MODERN TIMES. Ora a capo del Center for Global and Comparative History of Ideas.

Potrebbe piacerti anche