Ordina qui l'edizione estiva

La guerra è guerra

Nonostante la guerra prolungata in Afghanistan e SW: il partito rimane al governo.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[16. Febbraio 2007] Siv Jensen è stata strategicamente e retoricamente brillante quando ha aperto il question time dello Storting mercoledì. Si è congratulata con il Primo Ministro per aver gestito la pura politica del Partito Laburista – senza tracce dei partner di governo in questioni importanti, in particolare nella politica ambientale e di sicurezza. Questa è la più grande paura di SV, ed è ovviamente doloroso per il partito accettare che la Norvegia stia ora inviando nuovi soldati in Afghanistan. Gli oppositori della NATO hanno dovuto esprimere le loro opinioni di base nella dichiarazione del governo, ora il partito deve sopportare ancora più soldati norvegesi in guerra. Non sorprende che SV ora discuterà di ciò che effettivamente ottiene nel governo.

A Ny Tid, il ministro degli Esteri Jonas Gahr Støre dice che SV dovrebbe contare le sue vittorie. Possono contare l'investimento nell'asilo, che i soldati norvegesi sono stati ritirati dalle operazioni a guida americana in Iraq e Afghanistan e che è troppo tardi, ma buono, per ripulire le centrali a gas norvegesi. Il governo afferma che insisterà affinché le nuove forze norvegesi vengano utilizzate solo a Kabul, non inviate a sud. Allo stesso tempo, la scorsa settimana il governo ha anche invertito la sua politica contro Hamas e revocato il boicottaggio del governo palestinese. Il Ministro degli Affari Esteri ha partecipato a lunghi incontri con il gruppo parlamentare di SV per creare le basi che hanno significato che ci è voluta una lunga giornata prima che i soldati in Afghanistan portassero a uno stato d'animo da giorno del giudizio in SV.

Kristin Halvorsen minaccia di ritirare SV dal governo se i soldati vengono inviati a sud. In questo modo il partito pone ancora dei limiti alla missione, limiti che non ci sarebbero stati se SV non fosse stata al governo. Per l'argomentazione di Halvorsen, questo è importante. In realtà, non importa dove vengono uccisi i soldati norvegesi in Afghanistan, se vengono uccisi. Ovviamente è solo una sciocchezza quando il portavoce della politica estera di SV Ågot Valle afferma che la missione è un'operazione difensiva. SV afferma che i soldati devono contribuire alla ricostruzione e al lavoro di pacificazione. Non è ciò in cui sono addestrate le forze speciali. Una vanga è una vanga e la guerra è guerra.

Lo stesso Halvorsen ha preso l'iniziativa di una riunione straordinaria del consiglio nazionale e di una discussione sulla partecipazione del governo. Il dibattito può richiedere molto tempo. Finché le menti si calmano. Non c'è dubbio che il governo rimarrà in carica anche dopo. SV al governo persegue una politica diversa da quella che SV rappresenta all'opposizione. Ma non è pura politica del partito laburista.

Grazie per la tua fiducia

Grazie a molti nuovi lettori abituali, Ny Tid è stato il superbo vincitore della tiratura dello scorso anno sia in termini di numeri puri che di percentuale. Dalla conversione in rivista di notizie, la tiratura è aumentata di 4938 copie settimanali e di un enorme 114%. Prendiamo i numeri come conferma che stiamo facendo qualcosa di giusto. Ma soprattutto, per l'ispirazione per renderlo ancora migliore. Ringraziamo i nostri lettori per la loro fiducia e promettiamo di fare del nostro meglio per esserne degni.

Potrebbe piacerti anche