Ordina qui l'edizione estiva

Il dibattitore islandese

Lo conosciamo da 101 Reykjavik, ma per gli islandesi è l'autore che crea un nuovo dibattito sociale.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[narratore] In Norvegia, Hallgrímur Helgason è meglio conosciuto per il libro e successivamente per il film 101 Reykjavik, sulla vita quotidiana di un uomo giovane e senza radici nella capitale islandese. Ora il suo ultimo libro Rokland (Stormland) è stato nominato per il premio letterario del Nordic Council per il 2007. In Islanda, tuttavia, ha causato clamore e sgomento quando ha scritto il libro Höfundur Íslands nel 2001, che è stato pubblicato in norvegese questo autunno con il titolo L'autore islandese.

Il personaggio principale è un vecchio che ripensa alla sua vita, e il libro è stato scritto un paio di anni dopo la morte del poeta nazionale Halldór Laxness.

- Ho fatto un sogno su un vecchio che giaceva in una valle remota, e questo ragazzo gli dava un colpetto con l'angolo della bocca. Ho scoperto che il vecchio era Halldór Laxness, e il ragazzo è uno dei personaggi di uno dei suoi libri. Quello fu l'inizio di quello che divenne l'autore islandese, dice Hallgrímur Helgason a Ny Tid.

Questa scena è anche l'introduzione al libro.

Helgason è uno dei principali scrittori e dibattiti islandesi ed è anche un rinomato artista e fumettista. Helgason dice che per lui Laxness è come un nonno che ammira.

- Non credo che gli scrittori islandesi un po' più grandi di me potrebbero farlo con lo scrittore che ha avuto un così grande impatto sul mio paese. Anche se ho un grande rispetto per Laxness e lo tratto bene nel libro, credo che non possiamo trattarlo come un santuario che non deve essere toccato e discusso.

Nella sua rubrica fissa sul quotidiano Frettablaðið, ama suscitare il dibattito islandese con le sue idee. Ha criticato le autorità islandesi per qualsiasi cosa, dalla loro partecipazione alla guerra in Iraq alla ripresa della caccia alle balene.

- Voglio sottolineare quelle che vivo come sfide nella nostra società, dice l'autore, che nel 2002 ha scritto un articolo che ha spinto l'ex primo ministro David Oddsson a chiamare e chiedergli di presentarsi all'ufficio del primo ministro per rispondere di se stesso.

- È stata un'esperienza speciale. Ho sottolineato che Oddsson governava l'Islanda come un monarca, che non prestava attenzione a nessuno tranne i suoi, e che usava la polizia per indagare sui suoi nemici privati. Il post ha creato un dibattito e la gente ha iniziato a guardare al regime di Oddsson in modo diverso. La gente aveva paura di Oddsson come i russi hanno paura di Putin, dice Helgason.

Dopo le successive elezioni, David Oddsson ha dovuto stipulare un accordo con i partiti di cooperazione, il che significa che si è dimesso da Primo Ministro e si è ritirato dalla politica due anni dopo.

Potrebbe piacerti anche