Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Rumore e rabbia irlandesi


(Tradotto da Norwegian di Google Gtranslate)

The Pogues ha fatto musica con il colore del fumo di tabacco e dell'alcool, afferma il regista Jim Jarmusch. Ora l'intero catalogo dei fuochi d'artificio irlandese-inglese è stato rilasciato in nuove edizioni con testi ricchi e un totale di 36 brani bonus.

I Pogues sono ancora un polo nel folk rock, anche se hanno pubblicato il loro ultimo disco nel 1995 e hanno iniziato a perdere la presa alla fine degli anni '80. Il motivo del decadimento e il segreto del successo del gruppo erano gli stessi: il cantautore e cantante Shane Patrick Lysaght MacGowan (47).

MacGowan è nato in Inghilterra, ma i suoi genitori irlandesi si sono trasferiti a casa dopo pochi mesi. La famiglia si è trasferita a Londra quando aveva sei anni, e da allora la divisione tra l'irlandese tradizionale e l'inglese moderno lo ha caratterizzato. Era l'adolescente che ha scritto poesie promettenti, ma è stato buttato fuori dalla scuola a causa della droga. È cresciuto con la musica folk irlandese, ma si è innamorato del punk alla fine degli anni '70. È diventato famoso nel mondo punk londinese con lo pseudonimo di Shane O'Hooligan, ha scritto per la fanzine Oh Bondage e cantò nella band punk The Nipple Erectors. Hanno pubblicato un singolo come The Nips, ma né lui né la band The Millwall Chainsaws è stato un successo. Poi ha formato Pogue Mahone (gaelico per "baciami nel culo").

post Punk

Il grande bagliore punk stava per svanire nei primi anni '80, ma lo spirito sopravvisse nelle fusioni musicali post-punk tra punk bianco e funk nero. I Pogues erano per lo più post-punk, ma accoppiavano l'atteggiamento punk con la gente irlandese. Erano The Chieftain in una rissa con Sex Pistols, The Clash alla festa con The Dubliners. il debutto Rose rosse per me (Warner 1984) era un singolare mix di vecchie canzoni e originali di MacGowan con morte, riempimento, vicoli oscuri e piaceri oscuri della vita come ingredienti.

- annuncio pubblicitario -

La band ha fatto un passo avanti sul palco prodotto da Elvis Costello Rum, Sodomy & The Lash (Warner 1985), som var enda mer dødsfiksert, mørk og humoristisk enn debuten. “Their music is like the brandy of the damned”, skriver Tom Waits, og The Pogues ble kritkerfavoritter og beryktede festløver. De fortjener også mye av æren for den eksplosive interessen rundt irsk folkemusikk verden rundt, og norske band som Ompakara, The Hoodlums, The Rovers og Little Beggarmen ville neppe eksistert uten The Pogues.

TROVATO riempimento

La svolta commerciale della band arrivò Se dovessi cadere dalla grazia con Dio (Warner 1988), som rommet alt fra rølpete festlåter til tidenes kanskje beste julesang; Kirsty MacColl-duetten “Fairytale of New York”. Gitarist Philip Chevron viste seg fram som en stor låtskriver med “Thousands Are Sailing”, og resten av bandet fikk da også bruk for sine låtskriverkunster på Pace amore (Warner 1989).

Nå begynte MacGowans rusmisbruk å innhente ham, og det gjorde vondt verre at han falt pladask for acid house-kulturen og dens medfølgende kjemiske stimulier. Han insisterte på at hans acid house-låt “Connect With Yourself” skulle med på albumet, noe det heldigvis ikke ble noe av. Isteden måtte resten av gruppa trå til som låtskrivere, og Pace amore er et sprikende og fragmentarisk album med flere sterke enkeltlåter. “The” i The Pogues forsvant fra coveret, og det samme gjorde magien.

In questo momento, MacGowan è crollato o era assente da sempre più concerti, e Hell’s Ditch (Warner 1990) è diventato il suo canto del cigno nel gruppo. L'album è stato creato secondo lo stesso modello collettivo di Pace amore, og var mer helhetlig – men uten de virkelig sterke låtene.

Lo stile di vita di MacGowan non ha lasciato al resto del gruppo altra scelta che licenziarlo e la flautista Spider Stacy ha preso il controllo del microfono. Non è mai stato lo stesso e, ironia della sorte, MacGowan ha registrato maggiori vendite e successo di critica con il suo nuovo gruppo The Popes. Gli album di Pogeus Aspettando l'erba (Warner 1993) e Pogue Mahone (Warner 1995) è come il porridge senza cannella e zucchero.

I Pogues hanno condotto un tour di reunion poco prima di Natale, e in futuro sono promessi sia un album dal vivo che un CD box. Ma finché non avremo un nuovo album con MacGowan dietro il microfono, ci concentreremo sui primi tre e intramontabili album della band.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Tutti contro tutti

RIFUGIATI: L'unità è polverizzata, tutti pensano solo a cavarsela da soli, sopravvivere, strappare un boccone in più, un posto nella coda del cibo o nella coda del telefono.

Molti conservatori norvegesi faranno un cenno di apprezzamento a Burke

UNA DOPPIA BIOGRAFIA: Dagli anni '1950, le idee di Burke hanno subito una rinascita. L'opposizione al razionalismo e all'ateismo è forte tra i 40-50 milioni di cristiani americani evangelici.

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti.

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.