Ordina qui l'edizione estiva

New Time ha diritto alla vita?

Intendo sì.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

E incoraggio gli altri azionisti mettersi in gioco e mettersi in gioco, sia partecipando all'assemblea generale di martedì 24 gennaio alle ore 16.00 presso la sede della SV di Oslo, oppure contattando la redazione di Ny Tid ed eventualmente dando il diritto di voto al consiglio. Dopo aver partecipato all'assemblea degli azionisti del 16 gennaio, vedo a Ny Tid tre possibili esiti dell'attuale crisi economica:

Opzione 1: Il giornale è chiuso. SV mantiene la proprietà del nome Ny Tid.

Opzione 2: Viene aggiunta nuova equity ad Avisa. Dal momento che l'idealismo della beneficenza sta morendo, non è realistico pensare di poter raccogliere abbastanza soldi questa volta. L'assemblea generale accetta quindi che la casa editrice Damm (di proprietà del gruppo Egmont) rilevi Ny Tid. Un accordo con Damm deve contenere garanzie per i posti di lavoro, l'approvvigionamento di risorse per un nuovo sviluppo e la continuità del profilo politico del giornale. Inoltre, vorrei un articolo che garantisca che il diritto al nome Ny Tid venga restituito a SV se Damm chiude il giornale, che sia tra 2, 5 o 10 anni.

Opzione 3: Stiamo cercando di convincere il quotidiano Klassekampen (KK) a rilevare Ny Tid, con l'intenzione che Ny Tid diventi il ​​supplemento del sabato di KK. Secondo alcuni veterani di SV, Klassekampen è ormai diventato "l'intero giornale di sinistra". Non è il Klasskampen! La lotta di classe era, è ed è governata dall'AKP. Il fatto che alcuni svedesi abbiano fatto per molti anni il possibile per sostenere e legittimare Klassekampen come "giornale di sinistra", non toglie il fatto che l'AKP non rinuncerà alla sua quota di proprietà. Gli stalinisti degli anni '1970 sono ora in posizioni di potere nella società norvegese, grazie alla nostra cara democrazia. Probabilmente si divertiranno di più quando Klassekampen mangerà Ny Tid a colazione. E cosa ne sarà del profilo politico indipendente di Ny Tid sul giornale "La lotta di classe, in cui è impegnato Ny Tid"? Sappiamo anche che KK non è nemmeno un giornale ricco.

Sostengo il consiglio e lo staff di Ny Tid, che propone che Damm rilevi Ny Tid. Non è una soluzione ideale, ma è meglio della chiusura, sia che la chiusura venga effettuata da noi o da Klassekampen.

Infine: mi sarebbe piaciuto che SV avesse coinvolto centralmente i membri in una discussione sul futuro di Ny Tid prima che ci fosse una crisi acuta nel giornale. Allora avremmo potuto avere altre scelte reali rispetto a quelle che abbiamo oggi.

Aslaug M. Vaksvik è azionista di Ny Tid.

Potrebbe piacerti anche