Ordina qui l'edizione estiva

- La difesa è sbagliata

Il tenente colonnello conferma di essere stato responsabile quando gli sminatori norvegesi hanno lasciato le mine.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[afghanistan] – Non ho "comandato" i norvegesi, ma ho coordinato i loro sforzi per conto del comandante americano locale, dice il tenente colonnello Chris Lozano a Ny Tid.

Confuta quindi l'affermazione della Difesa di non aver detto agli sminatori norvegesi dove sgomberare durante la loro permanenza a Bagram in Afghanistan.

- I norvegesi non sono stati coinvolti solo nella rimozione delle mine antiuomo, ma anche nelle decisioni su quali mine dovrebbero essere lasciate per proteggere i confini intorno alla base, ha detto in precedenza l'americano Lozano a Ny Tid.

Il capitano del comandante e addetto stampa Thom Knustad presso il quartier generale delle operazioni congiunte ha detto a Ny Tid che ciò sarebbe contrario alle linee guida norvegesi. Le forze di difesa norvegesi hanno successivamente inviato un comunicato stampa in cui negavano le affermazioni di Ny Tid: "In nessun momento è stato dato ordine agli sminatori norvegesi di lasciare le mine", scrivono.

Lozano ha precedentemente descritto come sua responsabilità stabilire un sistema per lo sminamento a Bagram e di aver personalmente incaricato gli sminatori norvegesi di sgomberare aree selezionate. Ora conferma di essere stato lui il responsabile degli sminatori norvegesi.

- I norvegesi erano collegati al comandante della componente terrestre delle forze della coalizione e riferiti all'autorità militare locale. Ho lavorato per il comandante locale ed ero responsabile dei risultati complessivi, compreso il coordinamento degli sforzi degli sminatori, dice Lozano.

La difesa si rifiuta di approfondire le affermazioni che fanno nel loro comunicato stampa e non commenterà ulteriormente il ruolo di Chris Lozano. – Non vediamo alcun motivo per commentare ulteriormente questo, dice Thom Knustad.

Casella dei fatti:

Ny Tid ha scritto il 3 febbraio che agli sminatori norvegesi sotto comando americano è stato ordinato di lasciare alcuni campi minati per proteggere i soldati alleati. Questo accadde nella primavera del 2002 alla base di Bagram, nel nord dell'Afghanistan. La partecipazione è stata il contributo della Norvegia all'Operazione Enduring Freedom. L'esperto minerario Per Nergaard di Norwegian People's Aid ritiene che questa sia una chiara violazione della convenzione mineraria.

Potrebbe piacerti anche