Ordina qui l'edizione estiva

CORRENTE: SVEIN AASS

Il norvegese Svein Aass rappresenta i paesi nordici e baltici nel consiglio di amministrazione della Banca mondiale. Crede che la Banca mondiale si stia avvicinando al profilo nordico.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

Il governo rosso-verde è stato critico nei confronti delle richieste della Banca mondiale di privatizzazione e liberalizzazione dell'economia dei paesi beneficiari. Come viene accolto?

- Queste non sono visioni in cui siamo soli. Ci sono molti paesi che concordano con la linea della Norvegia qui. Che la Norvegia sia presa sul serio è dimostrato dal fatto che c'è stato un numero record di visite dei leader della Banca Mondiale in Norvegia dopo che il nuovo governo è salito al potere. Tra l'altro, quattro o cinque vicepresidenti, il capo economista della Banca mondiale e il capo del dipartimento asiatico della banca sono stati in Norvegia.

Ma la piccola Norvegia ha un'influenza sulle decisioni prese dalla Banca Mondiale?

- Non è corretto dire che siamo piccoli. All'interno dell'International Development Association (IDA), la parte della banca che fornisce aiuti e non prestiti, siamo il quarto maggior contributore in termini assoluti. Non suoniamo da soli, ma insieme al gruppo dei paesi nordici e baltici. Abbiamo opinioni sovrapposte quando si tratta di aiuti e un profilo unico. Inoltre, negli ultimi 20 anni, la Banca Mondiale si è avvicinata al profilo nordico. Nel campo degli aiuti, sono a favore di una politica più globale e non solo di grandi progetti infrastrutturali. Questo è qualcosa per cui i paesi nordici hanno lavorato. Ad esempio, una maggiore attenzione alle prospettive di genere, alle condizioni sociali e all'ambiente.

Questo significa che la Banca mondiale si è allontanata dalla sua linea di richieste di liberalizzazione?

- Le richieste di liberalizzazione e privatizzazione non sono centrali, ma a volte sono necessarie. L'idea della Banca mondiale è che il mercato non funzioni perfettamente e che quindi serva un'istituzione pubblica.

Quali argomenti sono all'ordine del giorno a Singapore?

- Il Fondo monetario internazionale (FMI) esaminerà l'emissione di azioni del fondo. I paesi del terzo mondo che hanno rafforzato le loro economie acquisiranno maggiore influenza. I paesi africani riceveranno condizioni speciali per ottenere maggiore influenza. Stiamo lavorando a una nuova strategia contro la corruzione ea una strategia per i paesi a medio sviluppo, dove vive il 70 per cento dei poveri del mondo. Affronteremo anche questioni relative all'energia e all'istruzione.

L'anno scorso, Paul Wolfowitz, uno dei "falchi" neoconservatori dell'amministrazione Bush, è diventato capo della Banca mondiale. In che modo questo ha influito sulla banca?

- C'è stata una certa moderazione quando è subentrata la nuova gestione, ma gran parte della politica nordica è stata rafforzata. Wolfowitz è personalmente impegnato nello sviluppo e nelle questioni sociali.

Svein Aass parteciperà all'incontro annuale della Banca Mondiale a Singapore il 19-20. Settembre.

Potrebbe piacerti anche