Teatro della crudeltà

biopolitica

Avvicinare il più possibile il pensiero alla vita

NIETZSCHE: Una volta era la fede in Dio o in un partito politico, oggi è la fede nel lavoro, nel consumo e nell’economia, cioè in me stesso. Secondo Gilles Deleuze, cosa si può imparare da Nietzsche?

Biologia politica

DESIDERIO: Sul tema dell'intersessualità e dell'impazienza rivoluzionaria. Una resistenza resa possibile dalla 'potentia gaudendi', la riserva di sfrenata 'potenza di piacere' che costituisce il presupposto fondamentale della filosofia del desiderio da Reich a Deleuze e Guattari. 'Saggistica polemica'? Paul B. Preciado riprende il confronto di Engels con le norme della "famiglia, dello stato e della proprietà privata".

Ci manca la fede, non la fede in Dio, ma la fede nel mondo

FILOSOFIA: La democrazia immunitaria. Secondo la filosofa italiana Donatella Di Cwesare, esiste oggi una cultura politica governata dalla paura dello straniero e del futuro, una finta democrazia a favore della sicurezza, del controllo e di considerazioni competitive a breve termine. E coloro che oggi si considerano "liberal" hanno sofferto molto nel resistere agli impulsi e alle decisioni irrazionali che governano il mercato e la ricerca del profitto a breve termine.

Dopo corona – un ordine tecnocratico, planetario

COVID19: È difficile leggere la biopolitica positiva di Bratton come qualcosa di diverso da una forma di autoritarismo tecnocratico, in cui l'argomento è un punto in una rete biopolitica.