Libertà di espressione, estremismo e ruolo dei media


varie: Un'antologia che affronta argomenti importanti come la libertà di parola, la globalizzazione, l'estremismo, le minoranze e la disuguaglianza nel mondo, ma molti autori vogliono troppo.

Hansen è professore di studi sociali presso UiS e revisore periodico in TEMPI MODERNI.
E-mail: ketil.f.hansen@uis.no
Pubblicato: 2019-12-01
Altro transnazionale - Diversità globali Media, estremismo ed espressione libera
Autore: Elisabeth Eide Kristin Skare Orgeret Nil Mutluer
Nordicom, Svezia

21 giornalisti e accademici di 9 paesi diversi hanno contribuito a un'antologia in merito la libertà di parola, globalizzazione, estremismo, minoranze e disuguaglianza nel mondo di oggi, a cura di Elisabeth Eide, Kristin Skare Orgeret og Nil Mutluer.

Inizialmente, i redattori sottolineano che molte credenze comuni su questi temi non corrispondono alla realtà di oggi. Ad esempio, affermano che il Ghana, secondo Reporter senza frontiere, ha un maggiore grado di libertà di espressione rispetto alla Francia e al Burkina Faso rispetto agli Stati Uniti. Correggere i miti è buono.

Il libro è il risultato di post tenuti in tre conferenze su tutto, dalla libertà di espressione, condizioni di lavoro per i giornalisti nei paesi caratterizzati da terrore e / o un forte controllo politico dei media, il reclutamento di simpatizzanti dell'IS per il rapido aumento dell'uso di Internet in paesi con molta propaganda e poche critiche alla fonte. In altre parole, i temi sono abbastanza vari, così come il libro.

Schermata dal canale rts su youtube
Schermata dal canale rts su youtube

Potrebbe non essere stato facile selezionare e raccogliere i contributi che si adatterebbero all'antologia. Mi manca un filo rosso più chiaro tra i diversi capitoli. Ma mi manca anche un filo rosso più chiaro, un problema più chiaro, nella maggior parte dei capitoli. Può sembrare che molti autori abbiano voluto dire "tutto" su Internet e altri media, (mancanza di) libertà di espressione, politica, resistenza ... e molto altro sul loro paese e sul lavoro quando ne hanno avuto l'opportunità.

Alcuni dei capitoli erano probabilmente anche più interessanti come contributi alla conferenza che non come capitoli di libri; Ad esempio, è difficile scrivere un'analisi del discorso su come IS utilizza attivamente YouTube in relazione ai rapimenti quando non è possibile vedere le clip. Immagino che le pause durante le conferenze siano state interessanti e gratificanti quando così tanti giornalisti e accademici interessati alla libertà di espressione, i social media e la propaganda sono stati riuniti ...

Abbonamento NOK 195 / trimestre


Caro lettore. Hai già letto i 4 articoli gratuiti del mese. Che ne dici di supportare i TEMPI MODERNI disegnando una corsa online Abbonamento per libero accesso a tutti gli articoli?


Lascia un commento

(Usiamo Akismet per ridurre lo spam.)