Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

michela murgia

Il linguaggio della donna maledetta

SESSISMO: Quando morì di cancro l'anno scorso, all'età di 51 anni, Michela Murgia era diventata un'icona femminista in Italia. Come scrittrice e drammaturga, ha vinto premi di alto profilo negli anni 00 prima di iniziare a vedere la scrittura come uno strumento di attivismo. Come giornalista e femminista, ha veramente compreso il potere della simbiosi tra suono e scrittura. Le parole contano, possono dividere e possono contagiare.

Una pratica soglia per queer

FEMMINISMO: Nel tentativo di allineare la politica dell'identità con gli insegnamenti della Chiesa cattolica, la scrittrice e femminista italiana Michele Murgia immagina un'opportunità di rinnovamento – per la chiesa. Qui, lo Spirito Santo si apre per qualcosa di diverso e non di genere, per la stranezza.