La violenza è politicizzata e la politica diventa violenza

VIOLENZA IN TEORIA E PRATICA: Il mondo è violento. Siamo impantanati dalla retorica della violenza?

Kroglund è critico e scrittore.
Violenza e teoria politica

VIOLENZA IN TEORIA E PRATICA: Il mondo è violento. Siamo impantanati dalla retorica della violenza?

(Questa traduzione è fatta da Google Gtranslate)

Presidente Donald Trump minacciato nel giugno 2020 cittadini statunitensi con la forza militare e voleva 10 soldati pesantemente armati nelle strade di Washington. Ha chiesto ai governatori di non essere "idioti addomesticati", ma piuttosto di colpire fisicamente i manifestanti. Allo stesso tempo, la polizia federale ha attaccato con gas lacrimogeni e proiettili di gomma contro un gruppo di manifestanti vicino alla Casa Bianca, compresa la stampa. Trump ha poi attraversato la stessa piazza con una Bibbia in mano. Prima un po 'di violenza, poi un po' di pace sulla terra.

Il presidente Trump è accusato di aver commesso violenza. È aggressivo nei suoi discorsi sulla stampa e molto prima dell'ormai famoso americano nero George floyd è stato ucciso dalla polizia, Trump ha detto che la polizia doveva iniziare a diventare un po 'più dura nei rapporti con i detenuti. Questo modo di parlare è chiaramente contagioso. Mentre Trump minacciava il suo stesso popolo con il potere militare, il repubblicano e membro del Congresso Matt Gaetz della Florida lo ha dichiarato le autorità dovevano cercare e uccidere gli americani, «Come facciamo in Medio Oriente». Altri membri del Congresso hanno parlato in termini simili. La violenza diventa politicizzata e la politica diventa violenza. Ma cosa dicono veramente le teorie sulla violenza e sulla politica?
...

Caro lettore. Hai letto oltre 15 articoli gratuiti, possiamo quindi chiederti di iscriverti Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per 5 euro.

Abbonamento NOK 195 quarti