Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Compagni uniti o film norvegese

"Dove sono stati tutti i ragazzi?" l'autore Lars Saabye Christensen ha chiesto ripetutamente per un periodo della sua scrittura, prima che riuscisse a liberarsi dal pulsante di ripetizione della banda di ragazzi. Conosco la risposta alla sua domanda: I ragazzi sono andati al film!

(Tradotto da Norwegian di Google Gtranslate)

C'è giubilo per il film norvegese in questo momento. Il film si è scrollato di dosso la sua cattiva reputazione nel suo paese d'origine ei norvegesi vedono i film cinematografici norvegesi come mai prima d'ora. Mentre concetti come "fattore teatro nazionale" e "solido realismo sociale" erano all'ordine del giorno, oggi i critici cinematografici sono disseminati di "giocosità", "giocosità" e "produzione professionale". Come ha detto l'appassionato di cinema Pål Bang Hansen alla cerimonia del Premio Amanda di quest'anno: "È da godersi ogni singolo giorno!"

Largo e stretto

Su en c'è una grande ampiezza nella produzione cinematografica degli ultimi anni. Abbiamo visto di tutto, dai successi documentari come Pesante ed eccitato og Tutto su mio padre, per film per bambini come Lupo estate e film sottili a basso punto di fusione come Inni dalla cucina. Inoltre, Harald Zwart ed Erik Skjoldbjærg hanno messo la Norvegia sulla mappa di Hollywood Una notte da McCool's og Prozac Nation. Ma allo stesso tempo vediamo tendenze verso una chiara unificazione nel film norvegese di questi tempi. Lo vediamo in quelli che possiamo chiamare i "film di amici". Sono proprio questi spettatori del cinema che al momento si associano maggiormente al cinema norvegese. Sono i film sono il prodotto del cambio generazionale degli ultimi anni tra i registi norvegesi. Il film Buddy è un film sentimentale giovanile, solido, giocoso e popolare.

Buddy movie. Un manuale usuale

Ecco la ricetta: prendi un bel ragazzo di Oslo con uno scintillio negli occhi. Dagli una balza e una maglietta divertente (preferibilmente un motivo hawaiano). Mettilo in un collettivo a Oslo con altri graziosi rufsegutter o in un piccolo posto dimenticato da Dio con molti originali del villaggio. Metti una ragazza molto dolce e responsabile, preferibilmente con una coda di cavallo, in disparte. Quindi mescolare un po 'di fatica e cuocere a fuoco medio per due ore. Servito con un'intervista a Skavlan e un generoso ammasso di fascino fanciullesco.

Ecco alcuni esempi di film di amici: Jonny Vang – è una storia affascinante su un giovane indomabile che fa di tutto per gestire fattorie di lombrichi e simili progetti promettenti. Unito è una piacevole commedia a basso costo con un'identità locale sul calcio, i sogni e le donne. Il film è andato direttamente in cima alla lista del pubblico durante il fine settimana. Altrimenti, il film sulla bocca di tutti è attualmente la commedia urbana acclamata dalla critica compagno. Qui, la critica sui media su piccola scala viene presentata quando il personaggio principale vende se stesso ei suoi amici a un reality show su TV2. Tuttavia, il film finisce felicemente e mostra che i problemi si risolvono meglio in TV dopo tutto. L'elenco è altrimenti lungo: La donna della mia vita, Detektor, Mongoland e la serie TV Stanza dei giochi. Adesso anche il buddy book Pornopung diventare un film.

Noioso

- annuncio pubblicitario -

Naturalmente, non è solo la trama a rendere degna di essere vista una commedia romantica. Un universo credibile, dove il dialogo e il tempismo funzionano, è altrettanto importante. E questo funziona nei film di amici. È quando sono troppi che ci annoiamo. I film di questo genere dovrebbero intrattenere, e ci sono limiti al numero di volte in cui è divertente vedere uomini intorno ai 30 che ancora considerano l'era russa il momento clou della loro vita. E non è solo perché sono una ragazza che mi annoio – come ha detto Vigdis Lian del Norwegian Film Institute: "Non mi sarei annoiato di meno se donne di 30 anni avessero girato film su donne di 30 anni ".

L'unificazione della Buddy wave si attacca anche a modelli di ruolo di genere obsoleti. Wenche Mühleisen ha detto: “Le donne norvegesi nei film devono accontentarsi di ruoli secondari ragionevoli e dignitosi. Non devono essere individualisti "felici". I film segnalano che a un ragazzo è permesso di giocare per tutta la vita fino ai trent'anni, finché una ragazza che è idealmente un incrocio tra Britney Spears e sua madre lo costringe nel mondo degli adulti. Mi mancano alcune donne indipendenti e giocose nei film di intrattenimento norvegesi. Donne che hanno il diritto di esistere sullo schermo indipendentemente da un protagonista maschile. In assenza di altri modelli di ruolo, abbiamo bisogno di più come Pippi Calzelunghe.

Dove sono finite tutte le ragazze?

I film di Buddy sono esempi di registi che spesso realizzano storie basate sulle proprie esperienze. Sono film di giovani uomini sui giovani uomini. Perché al momento non abbiamo spazio per registe di finzione con uno sguardo femminile?

Il famoso regista inglese David Putnam lo spiega in questo modo: "Dietro ogni regista maschio di successo c'è una donna, mentre dietro ogni cineasta di successo c'è una vita triste e vuota". Molti, come lui, credono che la produzione cinematografica sia così laboriosa e dispendiosa in termini di tempo che è impossibile combinare una carriera cinematografica con una vita familiare. Agli studenti di cinema viene insegnato a credere che una giornata lavorativa di 12 ore sia un prerequisito per realizzare qualcosa in questo settore. Ecco perché molte giovani registe sono riluttanti a intraprendere progetti su larga scala come un lungometraggio per tutta la notte.

Tuttavia, c'è una grande percentuale di donne nei film norvegesi, sia durante l'istruzione che al lavoro. Ma non sono così visibili. Realizzano tipi di film meno prestigiosi come documentari e cortometraggi. Nei lungometraggi, le donne ricoprono in misura maggiore ruoli anonimi nella produzione, ad esempio con facilitazione e montaggio. I lavori visibili e prestigiosi come regia, fotografia, sceneggiatura e produzione sono in gran parte eseguiti da uomini. Sebbene inizialmente le donne sembrino attenersi a progetti più piccoli per avere l'opportunità di avere anche una vita al di fuori del lavoro, un certo numero di giovani uomini di talento ce l'hanno fatta e gli è stato permesso di fare film. Ma non è così che possiamo averlo nella "terra delle registe" come ci chiamavano negli anni '80? Allora andiamo ragazze e girate lungometraggi!

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Tutti contro tutti

RIFUGIATI: L'unità è polverizzata, tutti pensano solo a cavarsela da soli, sopravvivere, strappare un boccone in più, un posto nella coda del cibo o nella coda del telefono.

Molti conservatori norvegesi faranno un cenno di apprezzamento a Burke

UNA DOPPIA BIOGRAFIA: Dagli anni '1950, le idee di Burke hanno subito una rinascita. L'opposizione al razionalismo e all'ateismo è forte tra i 40-50 milioni di cristiani americani evangelici.

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti.

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.