Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Una condanna a morte per lo Stato siriano

La morte è una fatica

SIRIA: Uno stato multisettoriale, multireligioso, multilingue e multietnico fatto a pezzi dal partito Ba'ath, estremisti, milizie e superpotenze rivali, che chiedono la loro parte del paese.

(Tradotto automaticamente da Norsk di Gtranslate (esteso Google))

Il romanzo di Khaled Khalifa copre la prima metà della guerra nel Siria. Esternamente, racconta la storia di una famiglia che si sta disintegrando a causa della guerra e del terrore del regime, ma a livello metaforico, il libro è una condanna a morte per lo stato e la nazione siriana.

Il titolo è sorprendente e preciso: tre fratelli portano il corpo del padre morto da Damasco e torna nella sua città natale fuori Aleppo. Le circa venti miglia nel furgone alla fine corrono come un vero inferno; il viaggio attraverso il paesaggio devastato dalla guerra è pericoloso per la vita, dal momento in cui lasciano Damasco fino a quando finalmente arrivano al villaggio dove il loro padre sarà sepolto accanto a sua sorella, Layla. Si è suicidata molti anni prima, e c'è una doppia vergogna per questo suicidio: doveva essere sposata, ma ha rifiutato e ha scelto la morte.

È stata una triplice protesta, contro la tradizione familiare, la società e la religione.

È stata una triplice protesta, contro la tradizione familiare, la società e la religione. Ha rappresentato tutto ciò che viene definito come un essere umano indipendente, era una donna giovane, intelligente e orgogliosa che voleva decidere sulla propria vita e ne ha pagato il prezzo. Era l'individuo e la donna che stavano da soli e quindi non avevano alcuna possibilità contro i muscoli del collettivo. I tre fratelli sono tutti vittime del collettivo, la frusta che il partito Baath e la famiglia Assad fanno oscillare sulla popolazione e che alla fine ha scatenato la guerra civile nel 2011.

Il padre morto apparteneva all'opposizione e per tutta la vita sognò una rivoluzione socialista. Non è mai arrivata, eppure ci ha creduto con fanatica testardaggine – una testardaggine che ha colpito sia sua moglie che i suoi tre figli. Tiene alta la bandiera della rivoluzione, anche se la guerra si sviluppa in una barbarie demoniaca in cui sono coinvolte tutte le parti, compresa la sua. Come ultima pretesa di obbedienza, chiede di essere seppellito sul letto di morte nella sua città natale. La richiesta è sia da rizzare i capelli che pericolosa per la vita, ma i tre fratelli obbediscono – come uno obbedisce ciecamente al capo della famiglia, il patriarca, che qui è sia un romantico rivoluzionario che un uomo macho.

Il decadimento è in atto

- annuncio pubblicitario -

La missione diventa una lotta mortale. Sono esposti al pericolo di morte per quasi ogni chilometro. La Siria è divisa in zone, territori settari che cambiano tra le parti di giorno in giorno, spesso di ora in ora. Superano costantemente nuovi posti di blocco, devono identificarsi, spiegare il carico, il corpo del padre avvolto in una vite bianca, ha un odore sempre peggiore. Il decadimento è in corso e il fetore ben presto permea l'intero furgone, i tre vengono devastati sia da pensieri che da desideri, come liberare il cadavere sul ciglio della strada più vicino o fossa comune e fuggire a casa.

Anche i giovani pensano alla tomba come a un sollievo.

Allo stesso tempo, sono guidati da un odio reciproco e da un odio per il padre che ha sempre richiesto cieca obbedienza e lealtà. Sotto questo c'è anche il ricordo dell'unità che avevano prima, che la vita sotto la dittatura e il terrore del regime ha reso impossibile. Li rende una Siria in miniatura, uno stato multiselettrico, multireligioso, multilingue e multietnico fatto a pezzi dal partito Ba'ath, estremisti, milizie e superpotenze rivali, che chiedono la loro parte del paese.

Il flusso di profughi fuori dal Paese è plausibile, l'estero è l'unico futuro, la Siria è come la morte. Anche le persone aspettano la morte. Le persone moriranno. Anche i giovani pensano alla tomba come a un sollievo. L'unica cosa che mantiene in vita le persone è il desiderio di vendetta, il bisogno di vendicare i propri morti. Familiari, parenti e amici scompaiono nelle prigioni segrete del regime e ne tornano fuori come cadaveri mutilati – e la gente si vendica dei soldati e degli scagnozzi del regime. È sufficiente essere imparentati con la persona sbagliata, il nome dice da dove e da chi vieni, e sarai punito per questo – in un'incursione o in un checkpoint.

Il desiderio di vendetta

Coincidenza e fortuna significano che i tre fratelli si presentano ancora. Il padre è sepolto, non accanto alla sorella o alla moglie, ma in un luogo vuoto lontano da tutti i parenti. Non importa, i fratelli hanno svolto il loro dovere e si sono attenuti codice d'onoreuno che il padre si aspettava che rispettassero. Il rispetto per lui era svanito molto prima che arrivassero. La sua arroganza rivoluzionaria e la totale mancanza di comprensione nei loro confronti ha distrutto tutti i buoni sentimenti molto prima di morire. Questo è forse un fenomeno generazionale nella Siria di oggi. La dittatura protratta, il terrore e la crudele barbarie della guerra potrebbero aver infranto ogni forma di credibilità ideologica. Come accennato, Khalifa scrive che le persone sopravvivono solo per vendetta. Prima di morire, il nemico deve pagare. Prima di poter trovare la pace della morte, bisogna adempiere al dovere del codice d'onore.

Secondo Khalifa, questo spinge tutti nel paese, comprese le donne: anche loro vedranno il sangue, vendicheranno i loro figli massacrati, le loro figlie assassinate e mutilate, i loro figli assassinati, i loro uomini che il nemico ha umiliato e torturato a morte.

 William Faulkner

L'uccisione per vendetta è carburante collettivo e ne abbiamo già sentito parlare. William Faulkner ha scritto nel 1930 Se giacevo morentee le somiglianze con il romanzo di Khalifa sono sorprendenti. Qui, una madre morente chiede alla famiglia di trasportare il suo corpo (a cavallo e su carro) in una città vicina per la sepoltura. Queste sono le persone principali di Faulkner, spazzatura bianca, rednecks, nel suo universo immaginario, Yoknapatawpha County, un microcosmo in cui sesso, classi e razze sono tenuti separati. Anche qui si applica un codice d'onore. La matriarca morente sta per perdere la presa, ma nella morte è ancora obbedita; il suo corpo viene trasportato dove ha richiesto. Il viaggio con la bara caricata dietro una carrozza trainata da cavalli è grottesco quasi quanto il viaggio nel romanzo di Khalifa, la mentalità si fa più forte, la bara cade dall'aereo da carico, le persone reagiscono, commentano e si ritirano dalla famiglia e dalla follia rappresentare. Eppure sono solo una versione estrema della solida tradizione, il rispetto per l'onore della famiglia, per l'ultimo desiderio della matriarca.

Forse Khalifa è basato su Faulkner; puramente artisticamente, il confronto regge bene.

Se giacevo morente è una citazione dall'undicesima canzone di Ulisse in cui Odisseo incontra il re assassinato Agamennone nell'Ade. Racconta a Odisseo di Clitimnestra, la sua regina e assassina che si rifiuta di chiudere gli occhi mentre muore. Lei rompe quel codice e innesca la carneficina tra le famiglie reali di Micene.

Il clan Assad scatena la carneficina anche nel suo impero, la Siria, e Khalifa usa la sua ottica per mostrare come si svolge la tragedia, un'ottica che conscia o inconsciamente fa affidamento sulle tragedie di Faulkner e Homer.

Kurt Sweeney
Critico letterario.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Ultimi articoli

A proposito di Assange, tortura e punizioneNils Melzer, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura e altri trattamenti o pene crudeli, inumani o degradanti, dice quanto segue su Assange:
Con spina dorsale e bussola etica intatteAVVISO Abbiamo bisogno di una cultura dei media e di una società basata su responsabilità e verità. Oggi non lo abbiamo.
Espediente / Teoria del trucco (di Sianne Ngai)Sianne Ngai è una delle teoriche culturali marxiste più originali della sua generazione. Ma sembra desiderosa di trascinare l'estetica nel fango.
Scioglimento della convivenza / Le rotture coniugali nell'Africa subsahariana musulmana (di Alhassane A. Najoum)È costoso sposarsi in Niger anche se il prezzo della sposa varia e, in caso di divorzio, le donne sono obbligate a rimborsare il prezzo della sposa.
Etica / Quali sono i principi etici alla base delle prime punture di vaccino?Dietro la strategia di vaccinazione delle autorità c'è un caos etico.
Cronaca / La Norvegia al vertice dell'Europa nel nazionalismo?Sentiamo costantemente che la Norvegia è il miglior paese del mondo, ma questo non è necessariamente il caso della stragrande maggioranza dei norvegesi e delle persone che si trasferiscono qui.
Filosofia / Disobbedire! Una filosofia di resistenza (di Frédéric Gros) Perché, dove, quando e per quanto tempo siamo obbedienti?
Mitologie / Il cacciatore celeste (di Roberto Calasso)Nei quattordici saggi di Calasso ci troviamo spesso tra mito e scienza.
Saggio / Ero completamente fuori dal mondoL'autrice Hanne Ramsdal racconta qui cosa significa essere messi fuori combattimento e tornare di nuovo. Una commozione cerebrale porta, tra le altre cose, al cervello che non è in grado di smorzare impressioni ed emozioni.
Prio / Quando vuoi disciplinare silenziosamente la ricercaMolti di coloro che mettono in dubbio la legittimità delle guerre statunitensi sembrano subire pressioni dalla ricerca e dalle istituzioni dei media. Un esempio qui è l'Istituto per la ricerca sulla pace (PRIO), che ha avuto ricercatori che sono stati storicamente critici nei confronti di qualsiasi guerra di aggressione, che a malapena sono appartenuti agli amici intimi delle armi nucleari.
Spagna / La Spagna è uno stato terrorista?Il paese riceve aspre critiche internazionali per l'ampio uso della tortura da parte della polizia e della guardia civile, che non viene mai perseguito. I ribelli del regime sono imprigionati per sciocchezze. Le accuse e le obiezioni europee vengono ignorate.
Covid19 / Vaccino coercitivo all'ombra della crisi della corona (di Trond Skaftnesmo)Non c'è un vero scetticismo da parte del settore pubblico sul vaccino coronarico: la vaccinazione è raccomandata e le persone sono positive riguardo al vaccino. Ma l'abbraccio del vaccino si basa su una decisione informata o su una cieca speranza per una normale vita quotidiana?
Militare / I comandanti militari volevano annientare l'Unione Sovietica e la Cina, ma Kennedy si mise in mezzoCi concentriamo sul pensiero militare strategico americano (SAC) dal 1950 ad oggi. La guerra economica sarà completata da una guerra biologica?
Bjørneboe / NostalgiaIn questo saggio, la figlia maggiore di Jens Bjørneboe riflette su un lato psicologico meno conosciuto di suo padre.
Blocco a Y / Arrestato e messo su cella liscia per blocco Y.Ieri sono stati portati via cinque manifestanti, tra cui Ellen de Vibe, ex direttore dell'agenzia di pianificazione e costruzione di Oslo. Allo stesso tempo, l'interno Y finì in contenitori.
Tangen / Un ragazzo cesto perdonato, raffinato e untoL'industria finanziaria prende il controllo del pubblico norvegese.
Ambiente / Il pianeta degli umani (di Jeff Gibbs)Per molti, le soluzioni di energia verde sono solo un nuovo modo per fare soldi, afferma il direttore Jeff Gibbs.
Mike Davis / La pandemia creerà un nuovo ordine mondialeSecondo l'attivista e storico Mike Davis, i bacini selvatici, come i pipistrelli, contengono fino a 400 tipi di coronavirus che stanno solo aspettando di diffondersi ad altri animali e umani.
Unità / Newtopia (di Audun Amundsen)L'aspettativa di un paradiso libero dai progressi moderni è diventata l'opposto, ma soprattutto Newtopia riguarda due uomini molto diversi che si sostengono e si aiutano a vicenda quando la vita è più brutale.
Anoressia / AUTORITRATTO (di Margreth Olin, ...)spudorato usa il corpo torturato di Lene Marie Fossen come una tela per il dolore, il dolore e il desiderio nella sua serie di autoritratti – rilevanti sia nel documentario AUTORITRATTO e nella mostra Gatekeeper.