Espen Barth Eide
Espen Barth Eide

Un futuro stato palestinese può essere sostenibile solo se ha buoni rapporti con Israele


Buono Palestina: Espen Barth Eide, ex ministro degli affari esteri, Gerusalemme (2013)

Redattore responsabile di MODERN TIMES.
E-mail: truls@nytid.no
Pubblicato: 20 luglio 2020

- Hai viaggiato qui per una settimana, per colloqui con Israele e Palestina, ad esempio Abbas, Peres e Tzipi Livni?

- Sì, questa primavera abbiamo sperimentato che il paradigma dell'accordo di Oslo era entrato in un vicolo cieco e abbiamo dovuto considerare se fosse possibile andare avanti e sostenere ancora un progetto dello stato palestinese. Eravamo in molti in Norvegia a chiederci se questo avesse più senso.

- Questo aveva qualcosa a che fare con Salam Fayyad?

Abbiamo lavorato con il Primo Ministro Salam Fayyad per diversi anni, ma quando si è dimesso, temevamo che sarebbe crollato tutto. Penso che il successo degli ultimi anni sia stato legato alla sua personalità e abilità.

- Alcuni esempi di ...

Caro lettore. Devi essere abbonato (NOK 69 / mese) per leggere più di un articolo gratuito al giorno. Torna domani o accedi.

Abbonamento NOK 195 quarti