Ordina qui l'edizione estiva

Pensaci

Sali su un treno e pensa alla giustizia.

[film] Per quanto sia vera la ferrovia di Bergen, è che arrivo alle cose importanti quando sono in viaggio con essa. Mi siedo e mordicchio sui sedili aspri, e tutte le cose non importanti che altrimenti dovrei ricordare vengono tirate via come una tenda da doccia potrebbe essere tirata via in un musical, finché alla fine mi siedo lì e mi scuso con l'esistenza.

Mi siedo nel pomeriggio

l'espresso da Oslo a Bergen di venerdì 20 ottobre e pensate questa volta ad Anna Politkovskaja, l'editorialista di Ny Tids che è stata uccisa il 7 ottobre.

Ogni volta che leggevo la rubrica di Anna P su questa rivista, pensavo: non può essere vero. Perché se fosse stato vero, non avrebbe potuto scriverlo. Ma era vero, e lei non poteva scriverlo. La morte di Anna P mostra che abbiamo un regime della peggior specie a est di noi.

Anche se potrei dubitare di Anna P, ora è imperativo credere nel film di Carlo Nero Russia/Chechnya: Voices of Resistance, che sarà proiettato al Bergen International Film Festival (BIFF), che è iniziato il 18 ottobre e durerà fino al 25 ottobre. Nel film, Anna P è una delle intervistate, e voglio vederlo perché spesso ti senti così con le persone che ammiri: l'ho vista solo in fotografia, e voglio sentire la sua voce, vedere come ha formulato le sue frasi e se sorrideva. Porterò anche How Putin Came to Power sull'uomo con la bocca inquietantemente piccola e stretta.

Poi voglio coltivare il mio risentimento tra persone che la pensano allo stesso modo in American Hardcore, sulla scena hardcore punk negli Stati Uniti tra il 1980 e il 1986. Era un movimento sociale negli Stati Uniti di Ronald Reagan, come dice il programma, o solo un mucchio di sottostimolati ragazzi con un grosso budget per i tatuaggi? Può qualcosa che sembra così americano essere anche un movimento di resistenza? Il film sarà all'Oslo International Film Festival a novembre.

Dopodiché, sono pronto a tornare nelle comodità e usare la criminalità organizzata come passatempo. Voglio vedere The Departed di Martin Scorsese con Jack Nicholson, Matt Damon e Leonardo DiCaprio. Spero che sia fluido e scattante come il riflesso di una delle battute di Nicholson in una lente da sole.

[cd] Dopo aver visto George Michael – A Different Story, sull'uomo che viene costantemente sorpreso a dormire al volante in mezzo al traffico, torno a casa a Oslo. Non posso ancora guidare un'auto senza accompagnatore, ma qualcuno verrà a prendermi e attraverseremo Arna, saluteremo l'Osterøybrua e ci dirigeremo verso la montagna. Ascoltiamo Boys and Girls in America di The Hold Steady, un disco che funziona meglio in macchina, preferibilmente con un po' di spazio di manovra su entrambi i lati della strada.

[dvd] Se non puoi andare a Bergen, puoi avere carne da sofà a casa. Molti dei film sono già in DVD: Iranian Offside e il classico di Stephen Frears My Beautiful Launderette ne sono due esempi. Altri buoni motivi per rimanere a casa per il resto della settimana, e la prossima, sono le nuove scatole di Six Feet Under e Prison Break, e tutti gli episodi di The Hornblower, in arrivo in un negozio online vicino al tuo villaggio globale.

[tv] Sebbene il presidente sia in TV, puoi anche ottenere la settima stagione in DVD. È importante dirlo: ti vogliamo bene, Jimmy Smits! Come candidato presidenziale Santos, sei l'uomo più nobile a cui possiamo pensare, noi che ti amiamo da quando eri Victor in LA Law. Quando fai i tuoi discorsi ispirati, piangiamo le nostre coraggiose lacrime per il mondo. La simpatia per la gente si estende dalla finzione alla realtà, fino a tutti i coraggiosi in Russia e altrove.

Potrebbe piacerti anche