Ordina qui l'edizione estiva

I fumettisti ricevono minacce di morte per aver criticato gli Stati Uniti

Se scherzi sulla guerra in Iraq o sul cristianesimo, puoi avere i fondamentalisti occidentali sulle spalle.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[satira] Non è una giornata normale a casa del fumettista Ted Rall. È abituato a minacciare e-mail e telefonate a causa delle sue vignette politiche, ma in questo giorno una folla inferocita di vigili del fuoco di New York è fuori dalla porta.

- Hanno cercato di sfondare la porta per attaccarmi, dice Rall a Ny Tid.

Si è riversato sui vigili del fuoco a causa di una serie in cui Rall ha suggerito che gli eroi dell'11 settembre fossero una nuova classe superiore tra i dipendenti pubblici di New York. Rall è un autore di satira con una mazza come arma e nella sua visione del futuro del 2011 ha tracciato parallelismi tra i vigili del fuoco e i dittatori nel Terzo Mondo. Nella serie, i vigili del fuoco vengono inondati di regali in dollari e portati nei fuochi nella loro stessa limousine, ma Rall non ha mai sognato che ciò avrebbe provocato una tale provocazione da avere minacciosi vigili del fuoco che bussano alla porta. Tuttavia, le dita dei piedi americane sono diventate lunghe

più tenera dopo gli attacchi terroristici del 2001.

- Sono costantemente minacciato a causa dei miei disegni, e questo è aumentato solo dopo che il clima politico negli Stati Uniti si è spostato a destra dopo l'11 settembre. Qualsiasi critica all'amministrazione Bush e alle sue politiche è accolta con retorica odiosa e risposte minacciose. Sono stato anche licenziato da diversi giornali e riviste a seguito di critiche e minacce da parte della destra.

Feroce opposizione

Nello stesso momento in cui i musulmani hanno bruciato le bandiere norvegesi e danesi a causa delle caricature di Maometto su Jyllands-Posten e Magazinet, il fumettista del quotidiano vincitore del Premio Pulitzer Tom Toles si è messo nei guai a causa di un disegno sul quotidiano Washington Post. Diversi alti capi militari pensavano che il disegno di un soldato americano mutilato fosse di cattivo gusto. Hanno scritto una lettera furiosa al giornale affermando che Toles ha insultato i soldati per ottenere un punto politico a buon mercato.

Toles, Rall e Dan Perkins, quest'ultimo che ha creato con il nome d'arte Tom Tomorrow il cartone animato This Modern World, sono i fumettisti che più frequentemente ricevono minacce di morte negli Stati Uniti a causa dei loro disegni espliciti.

- La censura e le accese reazioni sono diventate un problema diffuso dopo l'11 settembre. Negli anni '1990, i lettori arrabbiati inviavano lettere all'editore, ma oggi organizzano campagne e boicottaggi per contrastare i fumettisti che non amano. Contribuiscono anche i blog, che negli Usa sono prevalentemente di destra. Gli editori raramente censurano personalmente il mio lavoro, ma non esitano a gettare l'artista in pasto ai lupi se i disegni provocano reazioni di odio. Molti dei miei colleghi stanno ora parlando per la prima volta di trasferirsi dagli Stati Uniti, perché è diventato così difficile lavorare qui, dice Rall.

Uomini oscuri ed estremisti

In Norvegia, Karstein Volle opera nella stessa tradizione satirica con il cartone animato Fakta fra verden, dove, in occasione della controversia su Maometto, prende in giro quelli che chiama estremisti religiosi e uomini oscuri.

- Non sono ancora stato censurato in alcun modo, stranamente. L'unica cosa che viene fuori è l'occasionale e-mail dei lettori, che mi definiscono un satana che glorifica i terroristi. Ted Rall, Tom Tomorrow e Tom Toles, invece, ricevono regolarmente minacce di morte. Ecco perché penso che sia sembrato ipocrita quando l'editore di Magazinet Vebjørn Selbekk si è alzato in piedi in VG e si è dipinto come un martire per la libertà di espressione. L'uomo è un estremista cristiano, e il fatto che sia riuscito a trasformare il dibattito su Maometto in una questione di libertà di parola è una vera impresa, crede Volle.

Ted Rall non si lascia intimidire all'estero, ma se continua a fare serie in cui, ad esempio, ritrae le vedove dopo l'11 settembre come cinici pazzi per i media o attira Ronald Reagan all'inferno, le minacce difficilmente si fermeranno. Vede chiari parallelismi tra le reazioni furiose sia tra i musulmani che tra la destra.

- So poco di ciò che accade nella mente di un americano conservatore quanto di un islamista radicale. A onor del vero, va detto che nessun conservatore ha bruciato ambasciate o scatenato disordini a causa di una vignetta di giornale, ma le critiche alla guerra in Iraq ea Bush sembrano colpire più duramente di quanto si possa pensare. Forse è perché, in fondo, i conservatori sanno di avere torto. Porta all'incertezza, che a sua volta porta all'odio e alla paura, conclude Rall.

Potrebbe piacerti anche