Teatro della crudeltà

Wingard

"Le sue mani erano una strada / di alberi che respiravano"

POESIA: Il bambino di Cosmos di Gunnar Wærness, e campionamento di Erling Kittelsen sono due libri che hanno una somiglianza nel modo in cui si estendono dal sé personale (dell'autore) e prendono in prestito voci dall'ambiente. Quest'ultimo si prende gioco del turista culturale e consumatore New Age che un mese frequenta corsi serali di sufismo e il mese successivo suonano tamburi sciamanici.