Teatro della crudeltà

Francia

Mali, Burkina Faso, Niger e Ciad

AFRICA: In Norvegia, l'interesse per il Sahel sta crescendo: con la caduta di Gheddafi nel 2011, sia la forza che il numero dei gruppi ribelli nel Sahel sono aumentati. Dopo l'inizio della guerra globale al terrore nel 2001, sempre più paesi si sono interessati a questa vasta area. Ma gli islamisti non stanno combattendo qui principalmente contro l'Occidente?

Thriller politico dall'Egitto reale

GIORNI DEL FILM ARABO: "Boy from Heaven" è prima di tutto un film di suspense ben composto, ma allo stesso tempo offre uno spaccato emozionante degli ambienti religiosi e delle linee politiche di conflitto nell'Egitto di oggi.

Patrimonio, arte e messa in scena

ROMANZO DI REALTÀ: Il progetto di Lene Berg è una messa in scena della memoria di un padre avvolto nel mito – ma altrettanto di se stessa e della propria identità. Aveva solo nove anni quando suo padre fu arrestato per l'omicidio della sua matrigna Evelyne.

Storie dolorose dalle colonie

COLONIALISMO: Il documentario di Dorothee M. Kellou è un doloroso tuffo nelle storie nascoste degli otto anni di lotta di liberazione dell'Algeria dal dominio coloniale francese.

Cosa vuole Michel Houellebecq?

L'autore controverso Michel Houellebecq ha recentemente pubblicato il suo primo libro in quattro anni. Il libro darà ai contadini francesi l'aiuto di cui hanno bisogno nella lotta per il loro sostentamento?

Rifiuti nucleari pericolosi, complicati e costosi

Nel 2019 ci sono 17 tonnellate di scorie nucleari ad alta attività da pulire e immagazzinare nella natura norvegese. È un lavoro molto complicato e pericoloso per l'ambiente, che le autorità hanno preceduto per anni.

Salvare vite è un crimine?

La Francia condanna i propri cittadini al carcere per aver aiutato persone bisognose. L'Europa sta lasciando affogare nel Mediterraneo i resti sbrindellati della sua morale ed etica. Libre segue un uomo che si vendica.

Foucault e la rivoluzione iraniana

È molto lontano da Teheran 1978 a Parigi, Copenaghen o Oslo 2018, ma con l'aiuto di Foucault possiamo forse capire un po' di più il linguaggio religioso della rivoluzione iraniana.

Dopo la rivoluzione

Perché tutte le transizioni della società sono terremoti che aspirano a qualcosa di meglio ma finiscono in qualcosa di terribile?

Il gioco delle ombre della politica estera

Laurent Larcher chiede apertura, impegno per i valori e dibattito sulla politica estera francese. L'autore afferma che l'élite di potere francese nasconde la sua vera agenda dietro dichiarazioni prive di significato e segretezza.

Il razzismo quotidiano nascosto in Francia

Quotidianamente sacrifichiamo costantemente l'unicità, l'identità e l'individualità degli altri sull'altare dell'affiliazione di gruppo, scrive la politologa francese Tania de Montaigne in un nuovo libro.

Una giornata normale all'ufficio dei servizi segreti

La serie di agenti Le Bureau si svolge in una realtà politica riconoscibile, in cui la conoscenza è sia potere che merce commerciabile, oltre a concentrarsi sui servizi di intelligence francesi come luogo di lavoro. 

Soldi e cadaveri sulla scia di Sarkozy 

I giornalisti francesi Arfi e Laske approfondiscono le vere ragioni dell'attentato in Libia nel 2011. 

Liberalismo d'élite + nazionalismo di massa = vero

Per il politologo Jean François Bayart, la globalizzazione e lo sviluppo dell'identità nazionale sono processi complementari.

La scomoda verità

Living by the Gun in Chad è una vera scoperta per coloro che vogliono comprendere la complessità politica dell'Africa subsahariana.

Rivoluzione nei venti contrari

Il commentatore di VG Frithjof Jacobsen afferma nel libro Project primo ministro che "la politica moderna non consiste nell'educare le persone e nel cercare sostegno per i principi ideologici, ma nel cercare di capire quali risposte le persone vogliono sentire"