Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

femminismo

Politica estera femminista – teoria e pratica

FEMMINISMO: In Why the Future of Foreign Policy is Feminist, Kristina Lunz cerca di dare un contenuto concreto alla politica estera femminista. Svezia, Canada, Germania, Francia e Messico hanno introdotto le proprie politiche estere femministe. Ma non esiste un legame automatico tra l’aumento della rappresentanza femminile e il miglioramento delle condizioni delle donne in generale.

5500 opere d'arte

BELLE ARTI: È attraverso la sua diversità che emerge il mondo? Il gioco della vita si svolge dietro alcune maschere, che alcuni indossano, altri si tolgono. Le opere della collezione Tangen sono state realizzate da artisti nordici nel corso del XX secolo, con particolare attenzione al periodo compreso tra il 1900 e il 1930. E chi è Tangen, oltre ad essere un gestore patrimoniale? Non bisogna dimenticare che ha scritto una tesi su Rolf Nesch (al Courtauld Institute di Londra).

Un urbanismo femminista?

ARGENTINA: I crescenti atti di violenza urbana, sia quelli sperimentati che quelli temuti, sono problemi centrali nella vita delle città. Ma soprattutto la violenza degli uomini contro le donne, i loro beni, le loro terre, i loro corpi e le loro vite.

Una pratica soglia per queer

FEMMINISMO: Nel tentativo di allineare la politica dell'identità con gli insegnamenti della Chiesa cattolica, la scrittrice e femminista italiana Michele Murgia immagina un'opportunità di rinnovamento – per la chiesa. Qui, lo Spirito Santo si apre per qualcosa di diverso e non di genere, per la stranezza.

Resistenza alla guerra con una prospettiva femminista

UCRAINA: In questa avventura romantica con un puro sogno hollywoodiano di un uomo c'è Volodymyr Zelenskyj. Ma sappiamo che questo potrebbe trasformarsi in una nuova guerra mondiale.

Solo una femminista?

LIBERTÀ: Mary Wollstonecraft voleva una società completamente nuova. La sua richiesta per i diritti delle donne era solo una parte consistente di questo. Ha riposto la sua fiducia nella Rivoluzione francese e ha attaccato Edmund Burke, un ex compagno d'armi, rovente.

In memoria di Nawal El-Saadawi

Necrologio: Senza compromessi, si è espressa contro il potere. Ora è morta, all'età di 89 anni. L'autrice, dottoressa e femminista Nawal El-Saadawi ha scritto per MODERN TIMES da giugno 2009.

La lotta di una donna con la realtà

DONNE D'EUROPA: Nella nostra serie di interviste alle donne europee, l'ex vice primo ministro degli Esteri svedese Margot Wallström è l'ultima a uscire. Crede che attualmente viviamo in un mondo di autocrati, in cui i valori del benessere nordico sono in cattive condizioni.

Chi sarà il proprietario delle storie?

POTENZA: Di chi è questa storia? incoraggia ciascuno di noi a cambiare il mondo cambiando la storia che scegliamo di raccontare ea chi appartiene.

La maternità surrogata è un lavoro

MACCHINE DI ALIMENTAZIONE? In Full Surrogacy Now, Sophie Lewis vuole cambiare l'industria della maternità surrogata. Rafforzerà i diritti delle parti ed eviterà abusi.

Il femminismo è un termine sporco

BLACK FEMINISM: una nuova antologia sul femminismo nero in Europa riunisce idee ed esperienze di una lotta che per troppo tempo è rimasta all'ombra della sua controparte americana.

Decolonizzare il femminismo!

FEMI-IMPERIALISMO: Le femministe in Occidente devono guardare in alto e vedere che con le loro lotte stanno tenendo a bada le sorelle, è il messaggio nel nuovo e ben scritto libro della politologa francese Françoise Vergès.

L'ascesa e la caduta del femminismo

Cosa succede quando finisci nella posizione di realizzare effettivamente la politica che affermi di rappresentare? Il direttore Viktor Nordenskiöld ha seguito per quattro anni l'ex ministro degli Esteri svedese, Margot Wallström.

Le attiviste non femministe del blocco orientale

PARTITA FEMMINILE: Le femministe liberali americane adorano Kristen Ghodsee, che riscrive la storia della lotta delle donne da una prospettiva del blocco orientale.

La rabbia collettiva delle donne

#ANCH'IO: Buono e pazzo incoraggia le donne a mostrare la loro rabbia, in modo che insieme possiamo creare una rivoluzione e rovesciare il patriarcato.

Viva la figa!

Il documentario #FEMALE PLEASURE espone la demonizzazione del corpo femminile e rompe il silenzio che circonda la sessualità femminile.