Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

Il desiderio, secondo Lacan, è impossibile da afferrare

PSICOLOGIA: Blaise Pascal fu una figura contraddittoria: fu uno dei matematici e scienziati più importanti di tutti i tempi, ma allo stesso tempo un cattolico piuttosto severo e dogmatico. Per dogmatico si intende principalmente il fatto che egli sottolineava una chiara distinzione tra fede e conoscenza. E chiediti: esiste una differenza tra la "verità dell'idiozia" e l'"idiozia della verità"?

La guerra in Ucraina riguarda davvero un nuovo ordine mondiale

CONFLITTI: Glenn Diesen ritiene che sia giunto il momento di guardare al rapporto con la Russia e con gli altri, almeno tentando di osservare la situazione dal loro punto di vista. Nel frattempo, gli Stati Uniti definiscono la “democrazia” come il loro “ordine basato su regole” – promosso con entusiasmo da 800 assi militari statunitensi in tutto il mondo. Una democrazia da cimitero, un’illusione di pace.

Il sogno liberale è finito?

LIBERALISMO: A livello globale e in Occidente, il liberalismo è in ritirata. In Occidente, il liberalismo è stato sostituito da un iperliberalismo intollerante, in cui i cittadini hanno problemi a vivere fianco a fianco con coloro che la pensano diversamente.

Il futuro è già qui

COMUNITÀ: Cosa succede quando c’è un’ulteriore pressione sul calo dei tassi di profitto causata da prodotti più economici per i consumatori, innescata da una maggiore concorrenza? E con una sorta di controllo statale intensificato praticamente su tutti gli aspetti socioeconomici della vita?

"Siamo la generazione dimenticata in Iraq"

IRAQ: In Iraq i giovani non si fidano né dei politici né dei partiti. MODERN TIMES ha incontrato il regista e produttore del film Baghdad on Fire, che tratta della mobilitazione dei giovani che lottano per il cambiamento nel malgoverno dei leader del paese. Karrar Al-Azzawi dice quanto segue sull'invasione statunitense del 2003: "Hanno portato la 'democrazia', ma abbiamo ottenuto solo caos e corruzione – con politici che volevano solo rubare. In questo sono stati coinvolti anche i leader religiosi”.

Le persone hanno spesso trovato soluzioni diverse dalla violenza

GUERRA: L’uomo è fondamentalmente violento? La storia non dimostra esattamente questo. Abbiamo diversi esempi di grandi società nella preistoria che mostrano poche tracce di guerra e di governi autoritari.

Un rullo compressore mediale totalitario

UCRAINA/RUSSIA: Parlare di un “attacco russo non provocato” è pura propaganda. L'accordo di Minsk con l'Ucraina del 2014 avrebbe dovuto garantire la neutralità e l'integrità dell'Ucraina e dare ai russofoni in Ucraina il diritto di praticare la propria lingua madre. Ma nel 2021/22, Kiev e Washington hanno annullato l’accordo nello stesso momento in cui gli Stati Uniti rafforzavano militarmente in Ucraina. Oggi giornalisti e altri commentatori non capiscono perché la Russia non può permettersi di perdere la guerra. Com'è possibile che l'intero mondo dei media norvegese, e gran parte di quello anglo-americano, possa essere stregato da tale propaganda?

Cosa ha cambiato l'atteggiamento della Svezia nei confronti della NATO?

SAGGIO: La guerra della Russia e la campagna allarmante che verrà estesa ad altri paesi si rivelano solo una copertura per una politica che, a lungo termine, intende legare più fortemente la Svezia alla geostrategia militare degli Stati Uniti, principalmente attraverso la NATO. Diamo uno sguardo più da vicino a una delle persone principali responsabili di questo sviluppo: il ministro della Difesa Pål Jonson.

Ucraina: invasione non provocata?

MEDIA: Che dire dell’Ucraina e dei media? Qui, come nel caso di Assange, il punto è che dobbiamo essere certi che le autorità gestiscano la verità.

Una strategia per la pace

KENNEDY: Disse nel suo discorso del 1963: "Laddove l'ignoranza troppo spesso abbonda e la verità troppo raramente prevale, l'argomento più importante che abbiamo è: la pace nel mondo". Era possibile, come ha affermato, "creare le condizioni affinché le armi possano essere finalmente abolite"? Secondo Kennedy, la lotta per il disarmo era stata una questione di competenza dei governi statunitensi sin dagli anni ’1920. Questo non è stato il caso per molti dei suoi successori.

Principi della Carta delle Nazioni Unite per un multilateralismo efficace e una cooperazione paritaria

NAZIONI UNITE: TEMPI MODERNI stampa qui il discorso del ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov al Consiglio di sicurezza dell'ONU a New York il 20 settembre 2023. Egli sottolinea che la Carta dell'ONU è la pietra angolare dell'attuale legislazione internazionale – che non è stata seguita in termini di pace e sicurezza in Ucraina. Lavrov sottolinea inoltre che la Costituzione ucraina prevede che lo Stato sia obbligato a rispettare i russi e le altre minoranze etniche. Secondo Lavrov sono i paesi occidentali che non vogliono superare la profonda crisi che si è creata nelle relazioni internazionali. Qui hai l'opportunità di (e con ORIENTERINGs diversi articoli) da leggere e valutare da soli.

La corsa al ribasso della Russia

LO STATO DEL PETROLIO: In questo libro, Alexander Etkind afferma che la Russia è il meno uguale, il più militarizzato e il più carbonizzato tra tutti i principali paesi del mondo.

La vita è breve ed è urgente fare le scelte giuste

RELIGIONE: La religione costituisce una guerra contro lo spontaneo. Esiste un’uguaglianza tra l’essere un cittadino obbediente e l’essere devoto?

L’assurda distinzione tra violenza cosiddetta civilizzata e barbara

TORTURA: La ricerca di Veena Das mostra che la tortura sistematica fa parte della democrazia moderna.

Hanford: un cimitero nucleare

USA: Hanford è classificato come uno dei siti più tossici d'America. L'autore la definisce una bomba ad orologeria alla Chernobyl. Questo è il progetto di bonifica ambientale più costoso che il mondo abbia mai visto e il luogo più inquinato dell'intero pianeta.

Con la volenterosa e servile nazione petrolifera Norvegia al seguito

ATTREZZATURA: Che il resto del mondo, a parte l'Occidente, non stia dalla parte della Norvegia, degli Stati Uniti e della NATO quando si tratta dell'Ucraina oggi, non sorprende quando conosciamo i secoli di saccheggi e tempi coloniali, seguiti dalle guerre imperialiste e colpi di stato sostenuti dall'Occidente. È ancora "la guerra e le armi che creano la pace" che è la narrazione. Ferma la corsa a una possibile guerra mondiale!