Teatro della crudeltà

Julian Assange

"Puoi finire con il ritenere che l'unica pace sia quella del cimitero."

LA CONVERSAZIONE DEI TEMPI MODERNI: Parliamo con l'ex leader laburista Jeremy Corbyn, l'uomo che sarebbe potuto diventare Primo Ministro della Gran Bretagna, di questioni attuali – come il riarmo militare, Ucraina, Israele, giustizia climatica e lavoro, sicurezza, democrazia, consigli cittadini e non almeno una speranza per il futuro.

Perché abbiamo bisogno di un partito per la pace in Norvegia?

PER: I partiti di sinistra hanno abbandonato il lavoro internazionale, la stampa è un microfono per la NATO, il movimento per la pace è diventato inefficace e i norvegesi sono una nazione di guerrieri freddi. Perciò occorre un nuovo partito!

La Crocifissione di Julian Assange

GIORNALISMO: Ad agosto, il famoso giornalista americano Chris Hegdes ha visitato Oslo per discutere il caso di Julian Assange. Assange non ha solo rischiato la sua carriera di brillante esperto informatico, ma tutta la sua vita per il diritto di far emergere la verità.

Quando gli stati schiacciano la verità

PUBBLICITÀ: Documenti di intelligence classificati trapelati dalla Casa Bianca hanno rivelato ad aprile che l'Ucraina stava presto affrontando una drammatica sconfitta, molto diversa dalla propaganda che avevamo sentito da tempo. In questo saggio, il nostro scrittore abituale, John Y. Jones, esamina i molti lati della propaganda, poiché oggi siamo sempre più circondati da notizie false, affermazioni prive di fondamento e informazioni politicamente distorte.

La Norvegia è intrappolata dalla propaganda statunitense

PUBBLICO: Quello che prima potevamo descrivere come realpolitik possibile oggi non è nemmeno possibile scriverne. La propaganda domina il pubblico norvegese forse più che in qualsiasi altro paese. Le autorità norvegesi sono state prese in giro. Lo spazio del discorso si è congelato.

Critiche devastanti alla Svezia

Assange: Co-criminali burocratici: ecco come un nuovo libro di Nils Melzer descrive la gestione svedese di Julian Assange. La svedese Stina Oscarson recensisce – e si vergogna.

Salva Assange, salva la democrazia

EQUITÀ: Mentre la richiesta di estradizione degli Stati Uniti per Assange deve essere processata in un'altra tornata, Assange sta ancora combattendo una battaglia per la democrazia e l'integrità giornalistica.

Julian Assange: una miniera d'oro e un incubo

PRIMA DEL PROCESSO DEL 27 OTTOBRE: I tratti caratteriali che Karen Sharpe trae dal lavoro di Assange sono che tutto ciò che ha portato avanti dovrebbe essere aperto e verificabile, scientificamente corretto e affidabile. Ma per le autorità, Assange è pericoloso, perché rende pericolosi gli informatori.

La pandemia e le sue implicazioni sociali

COVID19: In un'antologia di interviste sulla pandemia appena pubblicata, Roger Waters afferma che la guerra e il cambiamento climatico ci stanno uccidendo più velocemente di ogni altra cosa, ma la pausa iniziata a marzo 2020 potrebbe ancora aprire altre opzioni. Allo stesso tempo, l'intera antologia richiede la tecnologia digitale, per la quale tutti possiamo essere grati.

"Giornalismo puzzolente" contro gli informatori

GIORNALISMO: La professoressa Gisle Selnes scrive che la colonna di Harald Stanghelle su Aftenposten del 23 febbraio 2020 "sembra una dichiarazione di sostegno, [ma] si trova come cornice attorno al veemente attacco ad Assange". Ha ragione lui. Ma Aftenposten ha sempre avuto questo rapporto con gli informatori, come ad esempio nel caso di Edward Snowden?

Su Assange, tortura e punizione

Nils Melzer, il relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura e altri trattamenti e punizioni crudeli, disumani o degradanti, afferma quanto segue su Assange:

Con spina dorsale e bussola etica intatte

AVVISO Abbiamo bisogno di una cultura dei media e di una società costruita sull'accuratezza e la verità. Non ce l'abbiamo oggi.

La Svezia e l'Inghilterra erano democrazie

Notifica:Il trattamento di Julian Assange è un disastro legale iniziato in Svezia e continuato nel Regno Unito. Se gli Stati Uniti riusciranno a far estradare Assange, potrebbero impedire la pubblicazione di informazioni sulla grande potenza in futuro.

Il professor Mads Andenæs: "Assange è esposto a diverse violazioni dei diritti umani"

SEMINARIO WEB: La professoressa di Oxford Liora Lazarus ha ricordato la situazione di Julian Assange. "I diritti umani non sono degli innocenti, ma di tutti".

Chi ha potere e autorità ha sempre voluto tarpare le ali degli informatori

Notifica: Supplemento TEMPI MODERNI ORIENTERING è votato alla notifica e alla verità.

Wallraff: "Assange è diventato un capro espiatorio"

Assange: "È incomprensibile che in una democrazia come la Svezia possa verificarsi un indebolimento dello Stato di diritto a tal punto", afferma Günter Wallraff in una conversazione con MODERN TIMES sul caso Julian Assange. E aggiunge: "La condanna a morte è quasi stata pronunciata".