Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Studia, capisci e usa la natura

Adapt. Come gli umani sfruttano i segreti della natura per progettare e costruire un futuro migliore
Forfatter: Amina Khan
Forlag: St. Martin’s Press (USA)

La giornalista scientifica ampiamente orientata Amina Khan mostra come la natura può insegnarci qualcosa o due sulla tecnologia sostenibile.

(Tradotto automaticamente da Norsk di Gtranslate (esteso Google))

La scienza naturale è "in". Per una buona ragione. La scienza è eccitante, espande la coscienza e utile. Sì, è necessario piegarsi in avanti, non ultimo per la sopravvivenza della nostra e di altre specie. Perché? Perché noi umani lo abbiamo spinto così lontano che la società moderna, guidata dalla tecnologia, rischia di distruggere gran parte delle proprie basi naturali. Non possiamo anche usare la nostra intrinseca curiosità per saperne di più sulla natura, invece di dominarla? Così fa la scrittrice scientifica Amina Khan. Nel libro Adapt. Come gli umani sfruttano i segreti della natura per progettare e costruire un futuro migliore, ci offre uno spaccato di alcune delle ultime novità sul fronte della ricerca e degli affari.

Ampio sfondo. Amina Khan scrive sul Los Angeles Times. Da quello che si può google, ha un ampio campo di impatto e ha coperto e spiegato tutto, dagli atterraggi alle marce, a questioni di materia oscura, salute e astrofisica. Ora sta debuttando come comunicatore scientifico in forma di libro e stiamo ottenendo uno studio dettagliato sull'ingegneria di ispirazione biologica. Inoltre, possiamo dare uno sguardo affascinante al mondo oscuro degli animali: serpenti volanti, gechi che vanno su e giù per le pareti, foche con le bende che tracciano gli oggetti che nuotano semplicemente seguendo l'energia delle onde. C'è un po 'di Attenborough dappertutto.

Gli sviluppi tecnologici sono spesso effetti collaterali dell'avventura aerospaziale o delle esigenze militari.

Comprendiamo rapidamente che la natura ci offre molti esempi di animali con caratteristiche che non solo affascinano, ma che ora vogliamo anche capire. Quindi copia. Perché con questo possiamo migliorare la nostra tecnologia.

Biomimetismo è un'imitazione di modelli, sistemi ed elementi della natura, allo scopo di risolvere complessi problemi umani, secondo una pagina di Wikipedia in inglese. Il termine, come tanti altri nella scienza, deriva dal greco antico: βίος (bios), vita e μίμησις (mīmēsis), imitazione.

- annuncio pubblicitario -

La ricetta della natura. Gli organismi viventi hanno sviluppato strutture e materiali ben adattati. Lo hanno fatto non solo nel nostro tempo storico, ma nel tempo geologico, e poi attraverso ciò che Charles Darwin chiamava selezione naturale. La biomimetica ha quindi il potenziale per darci forse una "ricetta" diretta per le nuove tecnologie, sia a livello macro che su scala nanometrica, sulla base di ciò che troviamo intorno a noi.

Gli esseri umani hanno cercato nella natura le risposte ai problemi durante la nostra esistenza. Potrebbe aver rallentato un po 'con la svolta dell'industrialismo. La nostra fame di controllare l'ambiente che ci circonda e di sottometterci alla natura è stata dominante negli ultimi 250 anni. Finora, questo processo è emerso che stiamo parlando di una nuova epoca geologica, l'epoca umana, Antropocene.

Provare e fallire. L'autore fa un viaggio, sia nel mondo della scienza che nel campo. La raggiungiamo nei vasti Stati Uniti, ma anche nelle difficili aree desertiche dell'Africa. Lungo la strada, intervista professionisti e imprenditori. Molti sono i migliori ricercatori e forse quindi hanno una relazione realistica con ciò che fanno. Sono ottimisti per natura, ma sanno che la ricerca è prova ed errore. Rende il libro più leggibile, secondo me. Le cose richiedono tempo. Devi solo sapere cosa stai cercando.

Il libro è diviso in quattro sezioni tematiche. Uno sui materiali, uno sui movimenti e uno sui sistemi e sui modi in cui si costruisce, come le termiti o le api. L'ultima e la quarta parte riguardano la sostenibilità in un senso leggermente più ampio, come nelle grandi città che devono imparare a vivere in armonia con gli ecosistemi di cui fanno parte. Gli umani sono anche animali e gli animali sono incredibilmente bravi a fare di più con meno. Se l'occhio di una mosca può vedere senza centinaia di lenti fantasiose e le cime delle termiti possono rimanere fredde nel deserto senza aria condizionata, allora è ovvio che la natura può insegnarci una cosa o due sulla tecnologia e l'innovazione sostenibili. Per non parlare di ciò che potremmo imparare dalla cooperazione nelle ore di pesca e dal consumo di energia.

I militari e i viaggi nello spazio. Khan scrive bene del calamaro color seppia, uno dei molluschi più intelligenti del pianeta. Questa specie di calamaro ha una notevole capacità di cambiare sia il colore che la consistenza della pelle. Lo fa sia per mimetizzarsi che per inviare segnali ad altre specie di trappole. Questa forma di mimetizzazione è, ovviamente, interessante per l'esercito di qualsiasi paese. Qui sta parte del disagio nella storia. Molte nuove tecnologie sono arrivate a noi come effetto collaterale dell'avventura spaziale o delle esigenze militari. Altre storie sollevate da Kahn riguardano il modo in cui gli scienziati costruiscono robot che imitano la capacità del geco di arrampicarsi su pareti scivolose. Tali capacità possono essere utili durante possibili disastri, dopo tempeste e simili. Molto rilevante è la storia del tentativo di affinare l'energia delle foglie artificiali che producono idrogeno, che possono servire come fonti di energia pulita e rinnovabile.

Robot che imitano la capacità del geco di arrampicarsi su pareti scivolose ...

Sostanza esigente. Il libro merita un ampio pubblico. Non è necessariamente prontamente disponibile, ma personalmente lo considero buono. Ho dovuto allungare un po '. Proprio come quando leggevo il famoso libro scientifico di Dag O. Hessen C. carbon – una biografia non autorizzata (Cappelen Dam 2015). Naturalmente, leggere la storia del carbonio, sebbene popolare, richiede una certa concentrazione, specialmente quando si hanno delle lacune nella tavola periodica e altre. Ma se rimani fedele, l'arricchimento si presenta sotto forma di una maggiore comprensione.

Lo stesso vale per Khan. Pertanto, sia il medico che lo studioso apprezzeranno probabilmente il suo libro. L'unico editore che avrebbe potuto spendere per questo era qualche sottotitolo in più. Senza sottotitoli, ci sono alcune pause per "riposare" lo sguardo attraverso le quattro colonne principali. Questo rende tutto inutilmente monotono.

Ma ci sono dettagli. La meraviglia di fondo, l'indagine giornalistica, le nuove conoscenze e le possibili nuove tecnologie che ciò può causare, rendono il libro più che abbastanza semplice da leggere.

 

Andrew Kroglund
Kroglund è critico e scrittore.

Dai una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

A proposito di Assange, tortura e punizioneNils Melzer, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura e altri trattamenti o pene crudeli, inumani o degradanti, dice quanto segue su Assange:
Con spina dorsale e bussola etica intatteAVVISO Abbiamo bisogno di una cultura dei media e di una società basata su responsabilità e verità. Oggi non lo abbiamo.
Espediente / Teoria del trucco (di Sianne Ngai)Sianne Ngai è una delle teoriche culturali marxiste più originali della sua generazione. Ma sembra desiderosa di trascinare l'estetica nel fango.
Scioglimento della convivenza / Le rotture coniugali nell'Africa subsahariana musulmana (di Alhassane A. Najoum)È costoso sposarsi in Niger anche se il prezzo della sposa varia e, in caso di divorzio, le donne sono obbligate a rimborsare il prezzo della sposa.
Etica / Quali sono i principi etici alla base delle prime punture di vaccino?Dietro la strategia di vaccinazione delle autorità c'è un caos etico.
Cronaca / La Norvegia al vertice dell'Europa nel nazionalismo?Sentiamo costantemente che la Norvegia è il miglior paese del mondo, ma questo non è necessariamente il caso della stragrande maggioranza dei norvegesi e delle persone che si trasferiscono qui.
Filosofia / Disobbedire! Una filosofia di resistenza (di Frédéric Gros) Perché, dove, quando e per quanto tempo siamo obbedienti?
Mitologie / Il cacciatore celeste (di Roberto Calasso)Nei quattordici saggi di Calasso ci troviamo spesso tra mito e scienza.
Cina / La conquista silenziosa. Come la Cina sta minando le democrazie occidentali e riorganizzando il mondo (di Clive Hamilton e Mareike Ohlberg)È noto che la Cina sotto Xi Jinping si è sviluppata in una direzione autocratica. Gli autori mostrano come l'effetto si sia diffuso nel resto del mondo.
Nawal el-saadawi / Nawal El-Saadawi – in promemoriaUna conversazione su libertà, libertà di parola, democrazia ed élite in Egitto.
Necrologio / In memoria di Nawal El-SaadawiSenza compromessi, ha parlato contro il potere. Adesso se n'è andata, ha 89 anni. L'autrice, medico e femminista Nawal El-Saadawi ha scritto per MODERN TIMES da giugno 2009.
Dibattito / Cos'è la sicurezza oggi?Se vogliamo la pace, dobbiamo prepararci per la pace, non per la guerra. Nei programmi preliminari del partito, nessun partito nello Storting è a favore del disarmo.
- Annuncio pubblicitario -

Potrebbe piacerti ancheRelazionato
Consigliato