CORONA: Le autorità europee sono veritiere sulla durata delle misure? Perché non è possibile bloccare una popolazione per 12-18 mesi prima che venga sviluppato un vaccino?

Redattore responsabile di Ny Tid. Vedi gli articoli precedenti di Lie i Le Monde diplomatique (2003-2013) e Morgenbladet (1993-2003) Vedi anche part lavoro video di Lie qui.

Il famoso filosofo italiano Giorgio Agamben ha messo in guardia contro il trattamento da parte delle autorità della pandemia di corona. Prevede "conseguenze etiche e politiche estremamente serie" promosse dal nuovo regime di sicurezza e preparazione. Ha paura di come i poteri statali sfruttino la crisi per un maggiore controllo totalitario e "biopolitica", ma non ultimo è il tipo di vita che ci rimane quando la vita è principalmente di sopravvivenza – come una "vita nuda" (" solo vita "dalla sua serie Homo Sacer).

AgamBen
Agamben

Le critiche contro di lui dopo queste dichiarazioni le ha fatte in entrambe Italiano Il Manifesto e francese Le Monde, è che non prende in considerazione "gli altri", cioè i più deboli che sono più inclini a morire. Proprio il motivo delle misure sanitarie delle autorità contro il virus corona.

Ma le obiezioni di Agamben alle autorità non possono essere semplicemente spazzate via. Allo stesso tempo, non dobbiamo essere ingenui, poiché la pandemia virale sarà probabilmente di lunga durata. Le autorità europee sono sincere sulla durata delle misure? Perché non è possibile bloccare una popolazione per 12-18 mesi, prima che venga sviluppato un vaccino? E altrettanto importante è la domanda se cure può essere peggiore della malattia.

I numeri

Allora dove andiamo? Ad aprile, il numero di infetti a livello globale potrebbe aumentare in modo esplosivo da un milione in su. Anche se ai nostri tempi probabilmente non otteniamo condizioni come di seguito influenza spagnola – dove 500 milioni sono stati infettati e circa 50 milioni sono morti (un quarto della popolazione mondiale è stata infettata tra il 1918 e il 1920).

È interessante notare che con tutta la copertura mediatica 900 ore su 1700 negli ultimi tempi è anche quanta attenzione ricevono, dopotutto, le poche morti norvegesi in relazione al fatto che XNUMX-XNUMX persone muoiono in Norvegia ogni anno. polmonite fra l'influenza stagionale, 4-5 al giorno. E di solito 115 persone muoiono ogni singolo giorno in questo paese. Cura della salute fa del suo meglio, ma come ora emerge anche, il costo stimato per un malato terminale per avere un anno di vita in più a tutti gli effetti, fissato a un valore massimo di 1,25 milioni di NOK. Più di quello che usa assistenza sanitaria no, anche se non se ne parla ad alta voce.

Allo stesso tempo abbiamo ikke – come nell'Italia colpita dalla corona – ben 11 muoiono ogni anno a causa della diffusa resistenza agli antibiotici. Abbiamo "solo" 000 di queste morti. Al momento in cui scrivo, 69 sono morti Covid-19 In Norvegia. 4407 è infetto. Con almeno 682 respiratori e 70 dei quali in uso oggi, abbiamo ancora del lavoro da fare prima che il sistema si sovraccarichi, ma temiamo condizioni come in alcune parti d'Italia, dove gli anziani over 60 devono essere rimandati a casa a morire.

In Norvegia possiamo permetterci di acquistare maschere e dispositivi di protezione, anche se si trova quasi sul mercato nero. Dal punto di vista socio-economico abbiamo Fondo di petrolios titoli oppure puoi lasciare che la nostra banca centrale "stampi" moneta norvegese con il semplice tocco di un pulsante – dove il conto per l'ammortamento totale del denaro viene inviato ai futuri contribuenti. È così che possono sorgere i miliardi.

a livello internazionale

Purtroppo no EU ha implementato una responsabilità sanitaria globale per l'Europa, quindi ogni stato deve occuparsene da solo. È quindi anche importante che la Norvegia abbia preso l'iniziativa fondo multi-donatore delle Nazioni Unite per assistere i paesi in via di sviluppo. È necessaria la cooperazione internazionale. Cina, Russia e Germania aiutano l'Italia. Non esattamente come il tentativo di Donald T. di acquistare un'azienda tedesca, per assicurarsi un vaccino esclusivamente per gli americani.

Il mondo ha vissuto mille anni con peste bubbonica, vaiolo, febbre gialla, tifo, tubercolosi (un milione e mezzo di persone muoiono ancora ogni anno per questo!), Malaria, poliomielite, HIV / AIDS, Ebola e successivamente corona. Come prima, porta a cambiamenti storici.

Quando sorgono le crisi, un desiderio autoritario è suscitato tra le persone.

Probabilmente ci sarà un vaccino alle coronarie. Ma più importante è un universale vaccino a DNA contro i virus, come alcuni lavorano in Norvegia. Biotecnologicamente, siamo molto più avanti. Quale Mike Davis sottolinea nell'intervista a pagina 10, ci sono 400 coronavirus là fuori nel deserto, che alla fine possono spostarsi.

Questo non scomparirà presto e vedremo verificarsi mutazioni. Alcuni suggeriscono quindi una "cura del cavallo" con lo sviluppo dell'immunità di gruppo, dove molti si espongono al virus e lo lasciano andare. Probabilmente sopravviveranno 999 su 1000. Ma chi deve considerare se qualche migliaio di "deboli" debba morire prima?

Governo

Allo stesso tempo, chiediti cosa significheranno in futuro confini chiusi, reclusione, immagini di nemici, fallimenti, capri espiatori e sospetti di potenziali portatori.

Cura con esclusione e chiusura porta a una forte regressione economica globale, con conseguente depressione su larga scala. I soldi non bastano, anche se qui con il nostro stato lubrificato ad olio possiamo sostenere il terzo delle aziende private minacciate di fallimento. E se sei tra i terzi dei dipendenti del paese impiegati nel settore pubblico, potresti non essere così male. Molti paesi, d'altra parte, non hanno ricchezza.

Uomo kurens alcuni tratti totalitari, che nel tempo ostacolano la libertà di movimento e di riunione delle persone, possono allo stesso tempo avere un forte effetto psicologico su alcuni di noi. E il monitoraggio dei telefoni cellulari e del comportamento in sempre più paesi è solo una delle tante misure che hanno un effetto inibitorio. Sfortunatamente, le autorità di oggi, come Agamben le critica per essere fuori dalla loro "governamentalità", saranno molto benvenute con il loro governo – quando sorgono crisi, un desiderio autoritario è suscitato tra la gente.

Stipendio e netto del cittadino

Non ci saranno cambiamenti. Abbiamo lasciato il saggio La Terra è il nostro maestro più saggio suggerisco questo in retrospettiva dal 2050.

Vorrei aggiungere che la condizione della corona può portare positivamente a notevoli investimenti ambientali. Vogliamo anche più tempo, piuttosto che essere come i topi nel carosello della competizione.

Con una mancanza di domanda, un certo numero di posti di lavoro scomparirà, ma verranno create nuove attività. I tempi sono maturi anche per la retribuzione comunitaria (retribuzione dei cittadini), non solo per semplificare il complicato sistema di NAV durante la crisi, ma anche per salvaguardare libere professioni, previdenza sociale e contributi da parte di persone che non sono nel settore pubblico o orientato al profitto.

Con un nemico esterno comune, gli ex oppositori inizieranno a collaborare. E il patriottismo può ora riguardare più il rafforzamento delle comunità locali inclusive piuttosto che la distruzione degli altri.

Ma non meno importante, utilizzeremo in modo massiccio soluzioni online. Le persone chiederanno: «C'è qualche motivo per incontrarci fisicamente? " Vedremo che le riunioni vengono costantemente sostituite da videoconferenze, stanze virtuali e riunioni di amici Skype oltre i limiti della città (ho già provato!) – piuttosto che viaggiare in aereo e in auto a risparmio energetico. Sempre più persone apprezzeranno concerti o festival cinematografici online, dove i nuovi servizi online arricchiscono l'esperienza. Uomo must Non essere a un evento sportivo se cinque telecamere ti avvicinano alla partita via televisione. E fioriranno i servizi online, come la telemedicina.

Didattica, e-learning e homeschooling potrebbe essere introdotto come parte permanente dell'offerta universitaria e scolastica. E famiglie con Home office e la scuola familiare potrà godersela insieme, anche se alcuni matrimoni si spezzeranno alle articolazioni ...

Le comunità locali possono tornare, comprese le imprese locali ei prodotti a corto raggio. Con i ristoranti chiusi, più persone diventeranno "cuochi casalinghi" e coltiveranno le proprie verdure. Altri perderanno interesse carne – anche animali selvatici, se non pipistrelli – e preferiscono il cibo vegetariano. La carne può trasportare virus, poiché esiste anche nell'odierna industria del bestiame. La cultura del consumo si raffredderà e una serie di prodotti non necessari scomparirà.

Agamben.

Infine: la nostra vita deve essere più che vivere ossessionati da uno condizione di paura, con notizie dei morti con qualsiasi mezzo. Dopotutto, è una vita breve che viviamo tutti qui sulla terra.

Agamben ei suoi colleghi chiedono qualità della vita e significato: non dobbiamo ridurre tutto alla sopravvivenza biologica. Ci ricorda il potenziale umano che risiede nel mentale «aprire' l '"anarchico", dove esiste la libertà individuale. Essere in grado di avere la vita creativa, con fede in qualcosa che va oltre la pragmatica quotidiana: una vita con un significato. E volentieri con amore e solidarietà, possiamo aggiungere.

Abbonamento NOK 195 quarti