Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Sottotitoli in superficie 

Stazione Nord
Forfatter: Bae Suah
Forlag: Open Letter (USA)

Informazioni sullo stato instabile e fluido dell'essere in un sogno.

In una certa misura, le introduzioni alle storie vengono ingannate Stazione Nord. Bae Suah introduce persone, trame e frasi che ti aspetti di essere seguite, ma invece le storie prendono direzioni nuove e inaspettate. Tutto ricorda i romanzi del connazionale di Suah Jung Young-Moon, dove, mentre scrive, si lascia consapevolmente guidare da impressioni casuali, capricci e associazioni e quasi improvvisa un flusso di storie (aneddoti) (improbabili) e aneddoti.

La poesia del luogo. È possibile che Suah stia anche improvvisando mentre modella le sue storie – la sala d'azione è almeno libera e aperta dove si spostano tra la Corea e diversi luoghi in Europa. Spesso uno scrittore è coinvolto nell'azione, sia come narratore che come biperson, e la letteratura in quanto tale viene trattata con facilità e pesantezza. Nella storia "Il non essere del gufo" c'è una serietà esistenziale ed emotiva che punta direttamente a Suah personalmente.

I historiene der en forfatter figurerer, tar man det nærmest for gitt at det dreier seg om Suah selv – men først og fremst dreier det seg om å beskrive et liv som omreisende og skrivende, om å befinne seg på et fremmed og ofte ubenevnt sted i Europa, Korea eller Kina. Det som særlig imponerer, er den lyriske grunnsituasjonen fortelleren makter å mane frem med sitt blikk og sine øvrige sanser.
. . .

- annuncio pubblicitario -

Caro lettore. Oggi hai letto alcuni articoli gratuiti. Torna tra una settimana circa per saperne di più. O che ne dici di disegnare Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste). Se sei già lì, accedi al menu (possibilmente il menu mobile) in alto.

Kurt Sweeney
Critico letterario.

Dai una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

A proposito di Assange, tortura e punizioneNils Melzer, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura e altri trattamenti o pene crudeli, inumani o degradanti, dice quanto segue su Assange:
Con spina dorsale e bussola etica intatteAVVISO Abbiamo bisogno di una cultura dei media e di una società basata su responsabilità e verità. Oggi non lo abbiamo.
Espediente / Teoria del trucco (di Sianne Ngai)Sianne Ngai è una delle teoriche culturali marxiste più originali della sua generazione. Ma sembra desiderosa di trascinare l'estetica nel fango.
Scioglimento della convivenza / Le rotture coniugali nell'Africa subsahariana musulmana (di Alhassane A. Najoum)È costoso sposarsi in Niger anche se il prezzo della sposa varia e, in caso di divorzio, le donne sono obbligate a rimborsare il prezzo della sposa.
Etica / Quali sono i principi etici alla base delle prime punture di vaccino?Dietro la strategia di vaccinazione delle autorità c'è un caos etico.
Cronaca / La Norvegia al vertice dell'Europa nel nazionalismo?Sentiamo costantemente che la Norvegia è il miglior paese del mondo, ma questo non è necessariamente il caso della stragrande maggioranza dei norvegesi e delle persone che si trasferiscono qui.
Filosofia / Disobbedire! Una filosofia di resistenza (di Frédéric Gros) Perché, dove, quando e per quanto tempo siamo obbedienti?
Mitologie / Il cacciatore celeste (di Roberto Calasso)Nei quattordici saggi di Calasso ci troviamo spesso tra mito e scienza.
Cina / La conquista silenziosa. Come la Cina sta minando le democrazie occidentali e riorganizzando il mondo (di Clive Hamilton e Mareike Ohlberg)È noto che la Cina sotto Xi Jinping si è sviluppata in una direzione autocratica. Gli autori mostrano come l'effetto si sia diffuso nel resto del mondo.
Nawal el-saadawi / Nawal El-Saadawi – in promemoriaUna conversazione su libertà, libertà di parola, democrazia ed élite in Egitto.
Necrologio / In memoria di Nawal El-SaadawiSenza compromessi, ha parlato contro il potere. Adesso se n'è andata, ha 89 anni. L'autrice, medico e femminista Nawal El-Saadawi ha scritto per MODERN TIMES da giugno 2009.
Dibattito / Cos'è la sicurezza oggi?Se vogliamo la pace, dobbiamo prepararci per la pace, non per la guerra. Nei programmi preliminari del partito, nessun partito nello Storting è a favore del disarmo.
- Annuncio pubblicitario -

Potrebbe piacerti ancheRelazionato
Consigliato