Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

È così che la "generazione educata" diventa realtà

UTDANNING: Vedvarende nedgang i internasjonal bistand til utdanning fratar halvparten av alle barn i utviklingsland – om lag 800 millioner – den utdanningen de trenger for å sikre seg et meningsfylt arbeid i framtiden.

(Tradotto da Norwegian di Google Gtranslate)

L'aiuto scolastico totale (da fonti bilaterali e multilaterali) è sceso da $ 13,2 miliardi a $ 13 miliardi quest'anno, e ora rappresenta solo il 7% del budget totale degli aiuti del mondo. Ciò significa che tutti gli aiuti allo sviluppo nel mondo non valgono molto più di $ 10 per bambino bisognoso; Non è nemmeno sufficiente pagare per un libro di testo usato.

Nei paesi in via di sviluppo, il livello medio di istruzione è di 100 anni indietro rispetto all'Occidente. In Africa, in media, vengono spesi solo $ 200 all'anno per bambino per la scuola, mentre i paesi industrializzati spendono 40 volte di più: $ 9,500 pro capite. Sebbene la comunità internazionale si sia impegnata a garantire che la popolazione abbia un'istruzione a livello primario e secondario entro il 2030, almeno 200 milioni di bambini all'anno rimarranno senza una scuola fino ad allora e almeno 400 milioni non riceveranno un'istruzione oltre la primaria scuola. Mentre i paesi africani e asiatici sembrano avere molto lavoro, una mancanza endemica di competenze a causa di un'istruzione inadeguata significa che non possono attirare gli investimenti nazionali necessari per creare ulteriore sviluppo.

A livello globale, la quota del totale dei fondi di assistenza allo sviluppo per l'istruzione è diminuita costantemente dal livello massimo dell'11% nel 2007, nonostante sia ampiamente noto che l'istruzione è uno dei mezzi più importanti per raggiungere la sostenibilità delle Nazioni Unite Obiettivi (SDG) per la salute, l'occupazione e la qualità della vita. Il fatto che l'UE abbia recentemente annunciato che l'Unione destinerà il 10% dei suoi aiuti umanitari all'istruzione è positivo, ma appena sufficiente.

Almeno 400 milioni di bambini di oggi non riceveranno un'istruzione oltre il livello della scuola primaria.

È vero che la comunità internazionale ha citato alcuni successi relativi, come fornire istruzione a quasi il 60 per cento dei rifugiati siriani. È comunque un dato di fatto che una percentuale significativa dei 30 milioni di bambini sfollati nel mondo – di cui 12 milioni sono rifugiati – non metterà piede in una classe durante la propria età scolare. Nelle 35 zone di conflitto del mondo, a 75 milioni di bambini viene ora negata sia l'istruzione che le prospettive di lavoro futuro.

- annuncio pubblicitario -

È ovvio che l'assistenza internazionale per l'istruzione e l'istruzione deve essere aumentata. Ma quando mancano 40 miliardi di dollari all'anno solo per l'istruzione primaria e secondaria, è chiaro che abbiamo bisogno di un nuovo approccio. Oltre a mobilitare fonti di finanziamento private, dobbiamo anche garantire che gli aiuti già disponibili (13 miliardi di dollari quest'anno) vadano oltre ciò che è stato fatto in precedenza, rendendo interessante per i governi ospitanti aumentare i propri investimenti nell'istruzione.

Fondo privato

L'anno scorso, fortunatamente, sono stati costituiti alcuni fondi privati, sia i cosiddetti fondi ESG (che tengono conto di ambiente, responsabilità sociale ed etica d'impresa) sia fondi per obiettivi di sviluppo sostenibile per soddisfare la crescente necessità di investimenti basati sui benefici sociali . In India, ora è obbligatorio per i datori di lavoro incanalare il due percento dei profitti a fini filantropici. E in tutto il mondo, le aziende devono creare account che tengano conto degli effetti ambientali e sociali.

Coloro che sono impegnati nell'assistenza educativa utilizzano anche metodi di finanziamento innovativi dopo essere stati a lungo in ritardo in questo campo. La principale tra le nuove misure di finanziamento è la nuova Commissione internazionale per l'istruzione [lanciata nel 2015 con la Norvegia come una delle forze trainanti, ndr] misure di finanziamento internazionale per l'istruzione (FFEd), che sarà lanciata durante l'Assemblea generale delle Nazioni Unite a settembre di quest'anno . Con l'intenzione di raccogliere altri 10 miliardi di dollari per l'istruzione, IFFEd si basa su altre due partnership pubblico-private che hanno avuto successo negli ultimi anni.

Il primo è Strumento finanziario internazionale per l'immunizzazione, che dal suo inizio nel 2006 ha raccolto oltre 6 miliardi di dollari emettendo obbligazioni del mercato dei capitali da rimborsare in 30 anni con un tipo di fondo gestito da investitori provenienti da Australia, Brasile, Francia, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Sud Africa, Spagna , Svezia e Regno Unito. IFFIm, che raccoglie fondi per GAVI Alliance [che lavora per facilitare l'accesso ai vaccini per i bambini nei paesi poveri, ndr], ha già contribuito a vaccinare 700 milioni di bambini, il che ha salvato circa cinque milioni di giovani vite.

Strutturato

L'altra fonte di ispirazione per IFFEd è il modello Advanced Market Commitment [uno schema in cui un governo o un altro istituto finanziario garantisce un mercato, ndr], che consente di ottenere nuovi farmaci sul mercato. Utilizzando $ 1,5 miliardi in un AMC per il vaccino contro lo pneumococco, la Fondazione GAVI – insieme alla Banca Mondiale e altre istituzioni multilaterali, i paesi donatori e la Fondazione Bill & Melinda Gates – ha aiutato a vaccinare 49 milioni di bambini, prevenendo un quarto di milione di decessi dovuti di polmonite nei bambini sotto i cinque anni.

Con un partenariato pubblico-privato strutturato in modo simile, IFFEd mira a porre fine all'assistenza educativa simile allo yo-yo. Invece di dipendere da un flusso di cassa periodicamente disattivato, garantirà un finanziamento continuo e stabile dell'istruzione per i bambini di età compresa tra 5 e 16 anni. Con 2 miliardi di fondi garantiti da vari governi, la Banca Mondiale e varie banche di sviluppo regionale potranno raccogliere quattro volte più soldi dai mercati dei capitali. E assegnando 2 miliardi di dollari a un programma favorevole che riduce i costi degli interessi, possono raccogliere altri 10 miliardi di dollari in aiuti all'istruzione, che è quasi il doppio del livello attuale.

Nel 2015, l'ONU, il Fondo monetario internazionale e la Banca mondiale si sono impegnati a passare da "miliardi a trilioni" per "soddisfare le esigenze di investimento degli obiettivi di sostenibilità dell'ONU". Si sono resi conto che i partenariati pubblico-privato erano fondamentali per massimizzare il valore dell'assistenza internazionale. Per non infrangere un'altra promessa relativa agli aiuti allo sviluppo, dobbiamo ora trasformare le parole in fatti. Se possiamo educare un'intera generazione di bambini, allora abbiamo scritto la storia. È ora di iniziare.

gordon@nytid.com
Gordon Brown, ex primo ministro e ministro delle finanze nel Regno Unito, è ora inviato speciale delle Nazioni Unite per l'istruzione globale e capo della Commissione internazionale per i finanziamenti per le opportunità di istruzione globale. Dirige l'Advisory Board della Catalyst Foundation.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Tutti contro tutti

RIFUGIATI: L'unità è polverizzata, tutti pensano solo a cavarsela da soli, sopravvivere, strappare un boccone in più, un posto nella coda del cibo o nella coda del telefono.

Molti conservatori norvegesi faranno un cenno di apprezzamento a Burke

UNA DOPPIA BIOGRAFIA: Dagli anni '1950, le idee di Burke hanno subito una rinascita. L'opposizione al razionalismo e all'ateismo è forte tra i 40-50 milioni di cristiani americani evangelici.

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti.

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.