Ordina qui l'edizione estiva

Poligono di tiro per munizioni a grappolo

Secondo il piano, le munizioni a grappolo straniere devono essere testate a Regionfelt Østlandet.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[armi a grappolo] Sono previsti test di armi a grappolo di altri paesi presso il campo di prova di Regionfelt Østlandet. Il segretario di Stato Espen Barth Eide al ministero della Difesa conferma che anche gli alleati possono usufruire del nuovo campo, che sarà sviluppato a partire dall'estate. Lo scopo è testare munizioni a grappolo simili a quelle che la Norvegia ha in stock: munizioni a grappolo a terra, le cosiddette munizioni cargo.

Lo Storting ha precedentemente deciso che la Norvegia lavorerà per un divieto internazionale delle bombe a grappolo e il governo rosso-verde ha introdotto un divieto sull'uso delle armi a grappolo che la Norvegia ha in stock.

Norwegian People's Aid reagisce scuotendo la testa all'informazione. Fin dall'inizio, l'organizzazione è preoccupata che la Norvegia faccia esplodere le proprie munizioni a grappolo che sono ora in deposito, al fine di controllare nuovamente la percentuale di attacchi indiscriminati. Le esplosioni avranno luogo già in autunno sul campo di prova di Hjerkinn.

- Il fatto che qui vengano utilizzate molte risorse per testare armi a grappolo che la dichiarazione di Soria Moria vieterà è un'assurdità. Quando le forze di difesa norvegesi consentono anche alle forze straniere di testare armi a grappolo, non è solo assurdo, ma è una provocazione diretta, afferma Per Nergaard, capo della sezione mine di Norwegian People's Aid.

Si chiede quanto valga la dichiarazione di Soria Moria quando la Norvegia ora amplierà un poligono di tiro proprio per testare armi che il governo sta politicamente lavorando per vietare.

- Tutte le munizioni a grappolo presentano problemi legati a un'ampia area di impatto e al rischio di vittime civili. Oltre a questo, hanno percentuali variabili di camminatori ciechi, con all'incirca lo stesso effetto delle mine antiuomo, dice Nergaard.

C'è stato uno scandalo quando un aereo francese ha sganciato bombe a grappolo su Hjerkinn nel 2002. A quel tempo, i critici si sono concentrati principalmente sulle armi a grappolo consegnate dagli aerei. Ora le organizzazioni umanitarie hanno ricevuto attenzione politica per il fatto che tutti i tipi di munizioni a grappolo devono essere visti insieme.

Non più tardi dell'anno scorso, le forze britanniche hanno testato armi a grappolo lanciate da terra, le cosiddette granate da carico del tipo L20, a Hjerkinn, e il campo continuerà ad essere utilizzato per questo scopo fino a quando non sarà pronto l'ampliamento del campo regionale della Norvegia orientale.

Aperto agli altri

[in costruzione] L'impianto di prova e collaudo a Regionfelt Østlandet deve essere pronto per l'uso entro tre anni. Dopo il ridimensionamento e la ristrutturazione dell'Esercito, nel nuovo Campo Regionale si è verificata una notevole sovraccapacità rispetto alle esigenze delle Forze Armate. È quindi possibile che altri paesi possano esercitarsi sul campo e, secondo quanto apprende Ny Tid, il test delle munizioni a grappolo è proprio qualcosa che i paesi alleati hanno espresso il loro desiderio.

SV contro nuovi test

[condiviso] Il portavoce della politica di difesa di SV Bjørn Jacobsen è contrario alla creazione di un nuovo campo per testare le munizioni a grappolo all'interno di Regionfelt Østlandet. Tuttavia, può accettare un certo grado di test delle munizioni a grappolo nel campo esistente a Hjerkinn.

- Distinguo tra testare le armi a grappolo e fare pratica con le armi a grappolo. I test possono aiutare a sbarazzarsi delle peggiori munizioni a grappolo. Ma Regionfelt Østlandet è un'area di addestramento militare, quindi SV non effettuerà test lì, afferma Jacobsen.

NORVEGIA E BOMBE A CLUSTER:

  • Le bombe a grappolo sono armi convenzionali controverse con un'ampia area di impatto e che lasciano vittime dove vengono utilizzate.
  • Lo Storting ha deciso di lavorare per un divieto internazionale delle bombe a grappolo sganciate dagli aerei e ha un atteggiamento molto restrittivo nei confronti delle armi a grappolo consegnate a terra. La politica prevede il divieto di tipi di armi con più dell'XNUMX% a salve e un divieto autoimposto di qualsiasi utilizzo nelle operazioni internazionali.
  • Nonostante questa politica, i paesi alleati possono utilizzare i campi di addestramento norvegesi per addestrarsi all'uso delle munizioni a grappolo.

Di Tarjei Leer-Salvesen e Harald Eraker tarjei@nytid.no, her@nytid.no

Potrebbe piacerti anche