Semplicemente terrestri


migranti: Quanto ospitale puoi aspettarti di essere? Coloro che non appartengono da nessuna parte diventano poeti, perché devono inventare una nuova forma di cittadinanza mondiale, scrive Alain Badiou.

Filosofo. Critico letterario permanente in TEMPI MODERNI. Translator.
E-mail: andersdunker.contact@gmail.com
Pubblicato: 27 aprile 2020
Migranti e militanti
Autore: Alain Badiou
Editore: Polity Books, USA

Nella provocatoria nuova serie Netflix Messia (vedi menzione), che ha già portato a proteste in Giordania e che ha portato i cristiani evangelici negli Stati Uniti ad annullare la loro iscrizione, è una scena particolarmente toccante: il giovane attivista e profeta al-Masih finisce in tribunale negli Stati Uniti, accusato per immigrazione clandestina. Lui stesso ha attirato l'attenzione delle autorità come oratore pubblico a Damasco. Ha condotto i rifugiati siriani in un confine israeliano chiuso, dove stanno lentamente morendo di fame mentre aspettano invano la misericordia delle guardie di frontiera. Lui stesso appare improvvisamente negli Stati Uniti. IO…

Caro lettore. Devi essere abbonato (69kr / mese) per leggere più articoli oggi. Torna domani o accedi di seguito se hai un abbonamento.

accesso