Abbonamento 790/anno o 190/trimestre

L’auto-messa in scena come strategia artistica

FOTO / Frida Kahlo era al centro di una sofisticata cerchia internazionale di artisti, attori, diplomatici e registi. In Messico, fu presto una tehuana – un simbolo di una donna emancipata che rappresenta un ideale di donna diverso da quello radicato nel marianismo tradizionale. Ma possiamo vedere gli stereotipi femminili della “puttana” e della “madonna” anche in una stessa persona?




(QUESTO ARTICOLO È TRADOTTO DA Google dal norvegese)

Chi era frida Kahlo#? La questione è stata riproposta dopo la nuova pubblicazione del Frida Kahlo. Le sue foto nel 2021. Il libro, pubblicato per la prima volta nel 2010, contiene circa 500 fotografie dall'archivio di Kahlo. Questo archivio, che contiene anche la collezione fotografica di Diego Rivera, è composto da circa 6000 fotografie ed è stato aperto al pubblico nel 2004, 50 anni dopo la morte di Frida Kahlo. Le fotografie forniscono una visione unica della vita di Kahlo e dei tempi in cui visse.

Image editor è il fotografo e curatore messicano Monastero Pablo Ortiz. Coordinatrice e promotrice della pubblicazione è Hilda Trujillo Soto, direttrice di Casa Azul e Museo Diego Rivera Anahuacalli. Ciascuno dei sette capitoli del libro – il libro è diviso tematicamente – è dotato di un'introduzione saggistica. La contestualizzazione del materiale pittorico è in gran parte lasciata al lettore stesso: il libro ha quindi la sensazione di essere un album fotografico privato.

Doktor Juan Farill e Frida Kahlo I Hennes Atelier I Casa Azul 1951. Foto: Gisele Freund.

Famiglie

Il primo capitolo, "Le Origini", riformulerà l'importanza della madre nella vita di Kahlo. L'introduzione è scritta dall'autore giapponese Masayo Nonaka, noto per i suoi libri sull'arte surrealista messicana. Matilde Calderón y González, la madre di Kahlo, proveniva da parte di madre da una famiglia spagnola. Furono chiamati gli spagnoli nati in Messico creoli. La madre di suo padre era di origine indigena. In altre parole, la madre di Kahlo lo era Meticcio, un termine applicato a un individuo di origine sia europea che messicana.

Il secondo capitolo del libro è dedicato a "Il Padre Misterioso", Wilhelm Kahlo, che nel 1890 arrivò in Messico dalla Germania, all'età di 18 anni. Prese il nome Guillermo, la forma spagnola di Wilhelm, e sposò una donna messicana. Morì di parto nel 1898. Si sposò lo stesso anno William Kahlo sempre con Matilde Calderón, e nel 1901 aprì uno studio fotografico a Città del Messico. Fino allo scoppio della rivoluzione messicana, ricevette numerosi importanti incarichi di documentazione, tra cui fotografare le chiese del paese. Nel libro è rappresentato quasi esclusivamente con i suoi autoritratti, un interesse che Frida Kahlo porterà avanti nella sua pittura.

Nel suo matrimonio con Matilde Calderón, Guillermo Kahlo ebbe quattro figlie. Frida, la seconda più giovane, nacque nel 1907. Sebbene Guillermo Kahlo fosse un protestante e un uomo illuminato, le figlie ricevettero un'educazione cattolica.

Frida Kahlo, che si dice fosse più vicina a suo padre che a sua madre, si considerava una figlia della rivoluzione. Nell'ultimo capitolo del libro, "Lotta Politica", passano gli eroi rivoluzionari messicani, su tutti Emiliano Zapata, ma anche Pancho Villa, Antonio Villareal e José Vasconcelos, figure culturali della Rivoluzione messicana. caudillo. Molte donne hanno partecipato come saldature durante la rivoluzione, ma la nuova costituzione del 1917 non estendeva il diritto di voto alle donne. D'altronde, dopo la rivoluzione, l'attenzione si concentrò sull'istruzione, anche per le donne, e nel 1922 Kahlo divenne studentessa presso la Escuela Nacional Preparatoria, una scuola preparatoria per gli studi superiori.

Frida Kahlo dipinge un ritratto di Guillermo Kahlo, suo padre, 1951. Foto: Gisèle Freund

Una donna emancipata

Durante i suoi studi, Frida Kahlo è stata ispirata da idee radicali. Aveva i capelli corti e un aspetto androgino. Negli anni ’1920 non era raro che le donne sfidassero le norme attuali sia attraverso l’abbigliamento che attraverso il comportamento. Ma dopo una cosa seria incidente d'autobus nel 1925 Frida dovette mettere da parte i suoi studi. Le sue prospettive future non sembravano più così brillanti.

Dopo la rivoluzione, Città del Messico era diventata meta di pellegrinaggio per artisti e intellettuali provenienti da tutto il mondo. In una fotografia del 1928, Kahlo è raffigurato insieme alla fotografa italiana Tina Modotti, che nel 1923 si era stabilita nella capitale messicana insieme al fotografo americano Edward Weston. Nel 1928 conobbe anche Kahlo Diego Rivera, uno di I Tre Grandi all'interno della pittura murale messicana. Si sposarono nell'agosto del 1929. Kahlo era la terza moglie di Diego Rivera. Aveva appena compiuto 22 anni. Aveva quasi 44 anni.

Fu nel periodo del suo matrimonio con Diego Rivera che Kahlo iniziò a vestirsi come tale Marianismi, che era considerato il "vero" ideale femminile. Il cambiamento coincise con lo stabilirsi della coppia negli Stati Uniti nell’autunno del 1929.

Elf-Portrait con il ritratto del dottore. Farill 1951 41.5×50 Cm Privat Eie, Messico

Come Diego Rivera, comunista e leader di El Sindicato de Obreros Técnicos, Pintores y Escultores, sia stato incaricato di dipingere murales nel City Club, la mensa della Borsa di San Francisco, rimane un mistero. Potrebbe essere collegato al fatto che in seguito i rapporti tra Messico e Stati Uniti erano migliorati La guerra dei Cristeri, il tentativo di far approvare una legislazione anticlericale in Messico fu fermato nel 1929. Nello stesso anno furono vietati gli scioperi, terminato il programma di riforma agraria e Messico smise di sostenere ribelli come il nicaraguense Augusto César Sandino, che nel libro è raffigurato in una fotografia non datata con due dei suoi comandanti.

Rufino Tamayo Adalgisa Frida Kahlo Louroval Fontes Og Olga Tamayo Ca. 1945.

Durante il suo soggiorno a San Francisco, Kahlo incontrò Edward Weston e i membri del gruppo f/64 con sede in California. Tra i membri del gruppo c'era Imogen Cunningham, che le fece diversi ritratti. Uno dei ritratti è rappresentato nel libro. Nel giugno 1931 Rivera fu invitato a tenere una mostra retrospettiva nella nuova apertura Museum of Modern Art in New York. Dopo la mostra, Rivera è stato incaricato di dipingere affreschi con l'industria moderna come motivo dal direttore del Detroit Institute of Arts. Edsel Ford, direttore della Ford Motor Company, ha approvato il progetto. Una delle fotografie del libro mostra un dettaglio della decorazione, da cui prende il titolo La produzione di bombe a gas velenoso.

L'analogia con Cristo sofferente è evidente.

Riveras più fresco, Industria di Detroit, suscitarono enormi polemiche quando furono aperti al pubblico nel marzo 1933. Perché Rivera lo era Industria di Detroit un momento culminante della carriera. Dopo l'incarico a Detroit, è stato invitato a dipingere L'uomo al bivio al Rockefeller Center di New York. Ha dipinto un dittico con il leader rivoluzionario Vladimir Lenin e scene di vita in una società socialista in contrasto con la decadenza del capitalismo rappresentata da John D. Rockefeller sr. con un bicchiere di martini in mano circondato da dame dell'alta società. A Diego Rivera è stato ordinato di rimuovere le cifre, cosa che non ha potuto accettare. La disputa si concluse con la verniciatura dell'intera decorazione e dopo poco tempo Diego Rivera e Frida Kahlo dovettero tornare in Messico per mancanza di soldi.

Frida Kahlo Lander I New York, 1938

La svolta

Dopo essere tornati a Città del Messico nel dicembre 1933, la coppia si trasferì in una casa di nuova costruzione composta da due case collegate da un ponte sospeso. Le case, che riflettono la gerarchia di status tra i coniugi, sono state progettate da Juan O'Gorman, il primo architetto funzionalista dell'America Latina. Juan O'Gorman è raffigurato in diverse fotografie nel libro.

Kahlo, che non era soddisfatta del suo ruolo di musa ispiratrice di Diego Rivera, aveva fatto progressi come pittrice durante il suo soggiorno negli Stati Uniti. I conflitti coniugali finirono con Diego Rivera che iniziò una relazione con la sorella minore divorziata di Kahlo. Lo shock fece sì che Kahlo mettesse da parte il dipinto per un periodo. Si tagliò i capelli e smise di vestirsi come tale Tehuana. Nel 1935 si trasferì da Diego Rivera e viaggiò a New York. Una fotografia di New York mostra Kahlo con l'attivista politica Ella Goldberg Wolfe, sposata con uno dei fondatori del Partito Comunista negli Stati Uniti.

Lev Trotskij Og Hans Hustru Natalia Sedova I Casa Azul, Ca. 1938

La svolta per Kahlo arrivò con la mostra personale alla Julien Levy Gallery di Manhattan a New York nel novembre 1938. Appare come una star mondiale mentre scende dall'aereo dell'American Airlines a New York. Porta una borsa e ha diversi libri sul braccio. L'immagine è messa in scena. Il fotografo deve essere Nickolas Muray, conosciuto da Vogue e Harper's Bazaar. Tutto indica che sia stato anche Muray a prendere l'iniziativa della mostra. Una fotografia nel libro mostra che la pittrice americana Georgia O'Keeffe e suo marito, il fotografo Alfred Stieglitz, erano presenti al vernissage. Kahlo aveva iniziato una relazione con Murray a New York dopo la rottura con Diego Rivera. Muray ha scattato numerosi ritratti di Kahlo ed è lui stesso raffigurato in diverse fotografie nel libro.

Rivera dipinse un dittico del leader rivoluzionario Vladimir Lenin e scene di vita in una società socialista in contrasto con la decadenza del capitalismo rappresentata da John D. Rockefeller Sr. con un bicchiere di martini in mano circondato da dame dell'alta società.

Una fotografia di André Breton con dedica a Kahlo è datato 29 luglio 1938. Breton, noto come il padre del surrealismo, rimase colpito dall'arte di Kahlo e la invitò ad esporre a Parigi. Durante il suo soggiorno a Città del Messico nel 1938, Breton scrisse il manifesto Per un’arte rivoluzionaria indipendente insieme a Lev Trotskij. Il leader rivoluzionario russo in esilio era arrivato in Messico nel gennaio 1937 dopo essere stato espulso dalla Norvegia. Lui e sua moglie Natalia Sedova furono autorizzati a vivere a Casa Azul, la casa d'infanzia di Kahlo a Coyoacán, fuori Città del Messico. Una curiosità nel libro è una fotografia di Lev Trotsky in mezzo alla folla sulla Piazza Rossa a Mosca, datata 1 maggio 1928. La fotografia, che doveva appartenere a Diego Rivera, è probabilmente datata erroneamente. A quel tempo, si dice che Trotsky fosse in manicomio interno ad Alma Ata in Kazakistan. Una famosa fotografia dell'arrivo di Trotsky in Messico, dove fu ricevuto sul molo di Tampico da Kahlo e dal leader trotskista americano Max Shachtman, non è inclusa nella selezione di fotografie nel libro.

Fortemente filtrato

Ad uno dei capitoli del libro è stato dato il titolo "Broken Body". Kahlo subì diversi aborti e un gran numero di operazioni a causa delle ferite riportate dopo l'incidente d'autobus del 1925. L'analogia con la sofferenza Cristo è ovvio. Ma parallelamente alla storia della sofferenza, la carriera di Frida Kahlo sta guadagnando nuovo slancio. Dopo essere stata tradita sia da Diego Rivera che da Nickolas Muray, Kahlo ha dovuto provvedere a se stessa finanziariamente. Ha partecipato a diverse mostre collettive. Nel gennaio 1940 fu rappresentata all'Internazionale surrealismomostra a Città del Messico. Nello stesso anno, si recò negli Stati Uniti dopo Diego Rivera. Si sposarono per la seconda volta il giorno del 54esimo compleanno di Diego Rivera, l'8 dicembre 1940.

Diego Rivera al seminario di Sitt San Angel Città del Messico ca

Le fotografie nel libro cementano l'immagine di Kahlo come il fulcro di un sofisticato circolo internazionale di artisti, attori, diplomatici e registi. Dopo l'introduzione del film sonoro, molti attori e registi latinoamericani si trasferirono da Hollywood a Città del Messico. Nel 1943, Kahlo posa davanti alla Lincoln-Zephyr Coupé a dodici cilindri.

James ole, specialista in arte moderna messicana, scrive nell'introduzione al capitolo "Amore" che tutte le informazioni su Kahlo sono fortemente filtrate. La selezione di fotografie nel libro supporta questa visione. Ad esempio, il coinvolgimento sociale e politico di Kahlo è attenuato. Quello di Kahlo arte della pittura è anche notevolmente assente. Nel libro la celebrità è al centro. Allo stesso modo lei presunta leghe og amores. Allo stesso tempo viene posto l'accento sul suo legame con la famiglia e con la casa Casa Azul, che prese in consegna da Trotsky nel 1939. Gli stereotipi femminili "prostituta" e "madonna" nella stessa persona?

L'arte pittorica di Kahlo è notevolmente assente.

Fondamentalmente, Kahlo era uno Aspasia. È diventata famosa grazie al matrimonio con Diego Rivera. Forse è stato anche Diego Rivera a incoraggiarla a vestirsi come tale Tehuana. Ha fatto luce su Rivera e ha dato pubblicità alla coppia. Alla fine, il costume messicano divenne la firma di Frida Kahlo. L'auto-messa in scena è diventata la sua strategia artistica. Oggi Kahlo sta per essere ridotto a uno figura di culto, un'icona nazionale messicana. La sua casa, Casa Azul, è diventata un'attrazione turistica.

Il libro è disponibile su
https://editorialrm.com/en/producto/frida-kahlo-sus-fotos

Randi C.Solheim
Randi C. Solheim
Libero professionista stabile in TEMPI MODERNI.

Articoli Correlati