Prosa: maggio

...

(Tradotto da Norwegian di Google Gtranslate)

Azra e Maria Gilani:
La lotta di una madre musulmana
Vigmostad e Bjørke, Norvegia

Nell'autunno del 2016, il pakistano Azra Gilani ha avuto una cronaca di stampa in Aftenposten intitolata "Muslim Mothers, Now You Must Wake Up". Con la Cronaca, Gilani voleva accontentarsi di termini come vergogna e onore, e credeva che un'integrazione di successo inizia con le donne. Gilani ha ricevuto molte e forti reazioni. in La lotta di una madre musulmana, che ha scritto con sua figlia Maria, racconta della sua permanenza in Norvegia, dal suo arrivo come immigrata lavoratrice nei primi anni '70. Fin dall'inizio, Azra ha voluto adattarsi alla società norvegese e ha subito resistenza sia dalla sua famiglia che dall'ambiente norvegese-pakistano. Nella prefazione del libro, Azra Gilani chiede, tra l'altro, "Cosa possiamo fare noi madri musulmane per realizzare un cambiamento nella società di cui facciamo parte?"

[ihc-hide-content ihc_mb_type = "mostra" ihc_mb_who = "1,2,4,7,9,10,11,12,13 ″ ihc_mb_template =" 1 ″]

Linda Martín Alcoff:
Stupro e resistenza
Polity, USA / Inghilterra

- annuncio pubblicitario -

Martín Alcoff ha seguito Anch'io ha scritto un libro su una pagina che è stata finora poco contemplata, secondo l'autore: spesso l'offeso doveva assumersi troppe responsabilità anche quando l'abuso è diventato noto. L'autrice è avvocato, ex attivista e, mentre scrive, è anche "sopravvissuta" / sopravvissuta. Insegna filosofia e ricerca di genere presso il Hunter College e la New York University. "Non è stato fino a quando ho iniziato un serio studio del filosofo francese Michel Foucault che ho pensato agli abusi sessuali in un contesto teorico. Le dichiarazioni di Foucault sullo stupro sono problematiche, per non dire altro, e hanno ricevuto le meritate critiche femministe ", scrive, discutendo le opinioni di Foucault più avanti nel libro, come uno dei numerosi approcci a una questione complessa.

Tim Ingold:
Antropologia: perché è importante
Polity, USA / Inghilterra

Questo libro fa parte della serie dell'editore perché è importante. Su una serie di domande urgenti sulla nostra società oggi, che si tratti di fondamentalismo, sfide climatiche o instabilità generale, l'argomento dell'antropologia può essere l'intuizione di cui abbiamo bisogno per far fronte a questo, crede l'autore. L'antropologia è lo studio dell'uomo e l'argomento consente di esprimere la saggezza e le esperienze delle persone, indipendentemente dal loro background. L'editore ritiene che l'antropologia possa avere una rinascita nel nostro tempo, legata alla speranza e alla partecipazione al dibattito pubblico. L'antropologo sociale norvegese Thomas Hylland Eriksen è citato nella pagina dell'editore, descrive Ingold come un pensatore originale e radicale, che merita molti lettori, anche al di fuori del proprio campo.

[/ ihc-hide-content]

Kaisa Ytterhaug
Ytterhaug è un libero professionista a Ny Tid.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti – tra una dittatura che monitora lo stato e la spietata autoespressione dell'individualismo liberale. Forse una sorta di ordine sociale anarchico?

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.

Distruzione creativa

SPAZZATURA: La Norvegia non è attrezzata per lo smistamento dei tessuti. Anche se selezioniamo la spazzatura, non siamo neanche lontanamente vicini a luoghi in Giappone che possono riciclare in 34 categorie diverse. L'obiettivo è che i comuni non siano lasciati con rifiuti e senza camion della spazzatura!

La società di controllo e gli indisciplinati

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?