Rune Eraker: racconta al mondo di noi

Nobel Peace Center, Oslo, 14-15 settembre. Gennaio 2019

(Tradotto da Norwegian di Google Gtranslate)

il titolo Parla di noi al mondo nasce da una nota che un prigioniero politico ha dato a Rune Eraker nel 2001. Il fotografo ha quindi visitato una prigione a Bogotá, in Colombia. La breve condanna che è stata così accusata ha vissuto con Eraker fino a quando nel 2015 ha deciso di prendere sul serio la preghiera del prigioniero. 

Più di 100 fotografie sono ora esposte nel Nobel Peace Center di Oslo e un libro è pubblicato su Forlaget Press. I motivi provengono sia dalle prigioni che da altri tipi di privazione della libertà: essere privati ​​della cittadinanza, pena capitale, stupro, omosessualità.

- Che effetto vuoi che abbia la mostra?

"I musei e gli showroom sono una delle ultime sale tranquille della comunità", afferma Eraker. "Voglio dare alla gente l'opportunità di soffermarsi su immagini che si spera possano dire qualcosa sulla disperazione di essere privati ​​della libertà. L'obiettivo è far fermare e riflettere le persone. Molti norvegesi hanno un atteggiamento estremamente accomodante nei confronti delle pene detentive. Sia che sapessero quanto cazzo stessero semplicemente seduti in una cella liscia per un giorno o quanto fosse povero nel braccio della morte negli Stati Uniti. Ci sono le persone più povere sedute lì, quelle che non possono permettersi un avvocato. Non è OJ Simpson. " 

- annuncio pubblicitario -
- annuncio pubblicitario -
Kaisa Ytterhaug
Ytterhaug è un libero professionista a Ny Tid.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti – tra una dittatura che monitora lo stato e la spietata autoespressione dell'individualismo liberale. Forse una sorta di ordine sociale anarchico?

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.

Distruzione creativa

SPAZZATURA: La Norvegia non è attrezzata per lo smistamento dei tessuti. Anche se selezioniamo la spazzatura, non siamo neanche lontanamente vicini a luoghi in Giappone che possono riciclare in 34 categorie diverse. L'obiettivo è che i comuni non siano lasciati con rifiuti e senza camion della spazzatura!

La società di controllo e gli indisciplinati

MAMME TARDIVE: Le persone oggi stanno acquisendo sempre più controllo su ciò che li circonda, ma stanno perdendo il contatto con il mondo. Dov'è il limite per misurazioni, garanzie di qualità, quantificazioni e routine burocratiche?