L'eco oscura della storia coloniale

Visto dalla Repubblica Dominicana, né la tecnologia né la magia nera possono evitare il disastro climatico.

Rita Indiana: The Maid of the Omicunlé Book Friend. Norvegia

La cameriera di Omicunlé
Forfatter: Rita Indiana
Forlag: Bokvennen (Norge)

Visto dalla Repubblica Dominicana, né la tecnologia né la magia nera possono evitare il disastro climatico.

Non è una novità che la copertura delle notizie estere sui media norvegesi sia molto sbilanciata, anche nel canale che paghiamo per restare informati. Una ricerca di "La Repubblica Dominicana" sulla radio NRK ha prodotto un solo successo, mentre Google era più interessato alle spiagge allettanti e alle bevande al cocco (qui è al suo posto con un po 'di autoelogio, perché il sito web di Ny Tid ha dato 13 colpi). Che un editore norvegese stia ora pubblicando un romanzo dall'isola caraibica è quindi giunto il momento; la piccola casa editrice Bokvennen dovrebbe essere assolutamente onorata per aver investito nella letteratura meno conosciuta. La cameriera di Omicunlé fornisce una panoramica dell'industria del turismo sessuale, condizioni di lavoro simili a schiavi e una minaccia climatica tutt'altro che ipotetica, il tutto con echi oscuri di una lunga storia coloniale. Molto meno piacevole del mare turchese contro spiagge di sabbia bianca, ma l'amore dell'autore per questa stessa natura è una forza trainante importante nel testo.

Passato presente futuro. La cameriera di Omicunlé (La Mucama de Omicunlé in spagnolo) di Rita Indiana è complesso almeno quanto un piatto caraibico, e gli ingredienti variano tra tutto, dalla musica pop occidentale e la teoria letteraria alla magia nera e alla fantascienza.
. . .

Caro lettore. Oggi hai letto alcuni articoli gratuiti. Torna tra una settimana circa per saperne di più. O che ne dici di disegnare Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste). Se sei già lì, accedi al menu (possibilmente il menu mobile) in alto.

Abbonamento NOK 195 quarti