Rivoluzione in un vuoto sociale e politico

Martiri e imbroglioni. Un'etnografia della rivoluzione egiziana

EGITTO 10 ANNI DOPO: Walter Armbrust ha scritto del tempo dopo i primi diciotto giorni della rivoluzione: Se si considera la rivoluzione in piazza Tahrir al Cairo come un rito di passaggio, ci sono diversi buoni motivi per cui è andata male.

Dieci anni fa, alla fine del 2010, è iniziata la Primavera araba quando il popolo tunisino ha chiesto il cambiamento. Si è evoluto in La rivoluzione dei gelsominie quando siamo entrati un po 'nel 2011, i nuovi venti si sono diffusi Egypten. Qui la rivoluzione non ha avuto un nome in quanto tale, e potrebbe essere correlato al fatto che la identifichiamo in tal senso con Piazza Tahrir. Per diciotto giorni l'attenzione di tutto il mondo si è concentrata sulla piazza al centro del Cairo, fino all'11 febbraio 2011, quando Hosni Mubarak ha riconosciuto la sua sconfitta e ha annunciato le sue dimissioni dalla presidenza.

Quelli erano giorni euforici. Molti speravano in tempi nuovi in ​​Egitto e nel mondo arabo, e molti articoli e libri sono stati scritti al riguardo. Ma l'approccio normale è enumerare una serie di ragioni alla base della rivoluzione egiziana, e quindi valutare il risultato sulla base di quei parametri, e questo ovviamente fornisce un sacco di buon senso e anche spiegazioni plausibili sul motivo per cui la primavera è finita con delusione.

Tuttavia, c'è anche un'altra strada da percorrere e lo ha fatto Walter Armbrust selezionato. È professore di studi mediorientali moderni presso l'Università di Oxford, og i sin seneste bog har han valgt at kigge nærmere på tiden efter revolutionens første atten dage. Han mener nemlig at det er her, vi kan studere hele revolutionens dynamik og blive kl …

Caro lettore. Hai letto oltre 15 articoli gratuiti, possiamo quindi chiederti di iscriverti Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per NOK 69.

Hans Henrik Fafner
Fafner è un critico regolare in TEMPI MODERNI. Risiede a Tel Aviv.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato