INTERVISTA: L'autrice tedesca Renate Feyl utilizza un caso di divorzio storico e nobile nel suo ultimo romanzo.

Idea storico.

Hit TEMPI MODERNI Renate Feyl per un'intervista al ristorante Nolle, con locali sotto la S-Bahn appena fuori dalla stazione di Friedrichstrasse a Berlino Mitte. L'interno ci pone in un ambiente storico degli anni '1920. Ma andiamo ancora più indietro - verso la metà del 19 ° secolo:

- Il titolo del romanzo dell'anno scorso L'indimenticabile condizione di felicità ( 'La condizione inalienabile della felicità ") è tratto da una lettera del famoso più tardi Ferdinand Lassalle alla contessa Sophie von Hatzfeldt dove scrive: "Sono l'alfa e l'omega dei miei pensieri. Sono la prima e imperativa condizione della mia felicità. " Un libro con un mix esplosivo di romanticismo e politica?

- Puoi tranquillamente dirlo. Lassalle divenne quindi un rivoluzionario rappresentando la contessa nel processo di divorzio. Lasalle aveva vent'anni, uno studente povero e sconosciuto. La contessa non aveva trovato nessuno che prendesse il caso e si battesse per il divorzio in tribunale: suo marito era potente e uno degli uomini più ricchi della Germania. Ma Lassalle ha accettato il lavoro, anche se non era un avvocato.

- Nel processo di divorzio, l'aula di tribunale divenne una scena che rese famoso il coraggio di Lassalle e la sua arte del linguaggio. Nell'anno della rivoluzione del 1848 tenne un discorso di sei ore in cui mostrò come l'uomo, per venticinque anni, avesse incontrato sua moglie in questo nobile matrimonio. Grev Hatzfeldt var systematisk utro, nektet sin hustru å ha kontakt med barna og fratok henne formuen. Lassalle malte fram denne djevelske ektemanne …

Caro lettore. Hai letto oltre 15 articoli gratuiti, possiamo quindi chiederti di iscriverti Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per NOK 69.

Abbonamento NOK 195 quarti