Storia riflessiva di una ragazza che lascia una società chassidica per una vita migliore fuori.

Fafner è un critico regolare in TEMPI MODERNI. Risiede a Tel Aviv.
E-mail: fafner4@yahoo.dk
Pubblicato: 2020-04-29
Non ortodosso
Regisør: Anna Winger Alexa Karolinski
Netflix
()

Decide di scappare di sabato. Il sabato è un giorno di riposo nelle comunità ebraiche ultraortodosse e le regole rigide sono un po 'più morbide. Ma la rete di restrizioni religiose è comunque lì. Si affrettò a lasciare la casa a mani vuote, portando solo una piccola somma di denaro, un passaporto e un biglietto aereo, che poteva infilare nella cintura della sua lunga gonna.

Quindi, l'introduzione alla miniserie tedesco-americana attira. È basato sulla storia di Deborah Feldman, che ha pubblicato in forma di libro nel 2012. Nel film, si chiama Esty. Ha 19 anni ed è cresciuta a Williamsburg, New York, come Satmar Hasid, uno dei gruppi ebraici più estremi e chiusi.

Covid-19 si è diffuso a un ritmo allarmante nelle popolazioni ultraortodosse

Isolamento auto-eletto dalla società moderna

Williamsburg, Crown Heights Boro Park e altre parti di Brooklyn con grandi popolazioni chassidiche hanno recentemente ricevuto un'attenzione negativa come aree chiave per il covid-19. La malattia si è diffusa ad un ritmo allarmante nelle popolazioni ultraortodosse, sia negli Stati Uniti, in Israele e in altre parti del mondo, a seguito dell'isolamento autoeletto di questo settore dalla società moderna.

La loro unica conoscenza del mondo esterno proviene dalla stampa ultra-ortodossa e, per mantenere ogni influenza pericolosa a distanza, si circondano di regole rigide e un flusso infinito di rituali religiosi.

Non ortodosso

Abbonamento NOK 195 / trimestre

Questa è la realtà da cui Esty scappa. Vive in un matrimonio combinato. Il suo gentile marito è sotto la pesante influenza della madre dominante e, a posteriori, vediamo come Esty fosse completamente impreparata a entrare in una relazione. Immediatamente prima del matrimonio, una donna adulta del quartiere le ha dato una misura di orientamento sessuale, ed Esty ha il terrore di sapere che il suo corpo ha un'apertura in cui il suo futuro marito la penetrerà - e che solo venerdì sera come parte della vita ritualizzata dei membri del gruppo satmar.

Stigma sociale

La fuga dallo stile di vita ultraortodosso è estremamente difficile. Comprensibilmente, è raro vedere una giovane donna fare il passo. Il controllo sociale è rigoroso e c'è poco tempo per pensare in modo indipendente. E quando ti immergi per la prima volta, ti avventuri in un vuoto completamente sconosciuto.

Esty va a Berlino. Gli estranei le hanno dato un biglietto aereo. Deve andare lontano e in fretta. Pertanto, la fuga avviene come un'operazione pianificata con cura. All'improvviso si ritrova sola nella capitale tedesca. Pertanto, si unisce a un gruppo di giovani musicisti. Alcuni di loro sono tedeschi, uno viene dallo Yemen e un altro è una ragazza spensierata da Israele - il temuto nemico sionista nella narrazione di Satmar.

Insieme escono a nuotare a Wannsee - "È solo un lago!" dice la ragazza israeliana. Ma per Esty, qui i nazisti decisero di "Die Endlösung" in una breve conferenza del 1942.

Non ortodosso

Di ritorno a Williamsburg, la famiglia è in subbuglio. Ma si tratta più della loro reputazione nel quartiere che del benessere di Esty. Improvvisamente, il suo ex marito, Yanky, scopre cosa intendeva Esty quando, al loro primo appuntamento, affermò di essere diversa. Sua madre dominante è furiosa di delusione - per suo figlio, ma soprattutto per Esty. Perché quando qualcuno lascia la mandria nelle parti più estreme della società ultra-ortodossa, porta a uno stigma violento. Lasciare la comunità è un'evidenza inconfondibile di scarsa educazione o altro fallimento. Il corso degli intermediari del matrimonio, che sono lì per organizzare i loro matrimoni, è in forte calo.

Le donne sono macchine che danno alla luce bambini.

Trattamento rifiutabile delle donne

Anche l'attore israeliano Amit Rahav, che è convincente nel ruolo di Yanky, ha avuto un ruolo di primo piano Stisel, che ha ottenuto enormi spettatori quando è stato trasmesso in streaming Netflix. Questa produzione israeliana del 2013 fornisce una visione affascinante dell'ambiente ultra-ortodosso e Non ortodosso fai la stessa cosa, anche se in qualche altro modo. Potrebbe mancare il dramma e la band di musicisti che Esty incontra a Berlino potrebbe sembrare più simile ai ragazzi Fama che come un vero gruppo di giovani multiculturali in Germania entro il 2020.

Ma non è così. Si tratta di capire minoranzagruppi di s e uno stile di vita estremo. Gli uomini ultraortodossi stanno solo studiando la Torah e le donne sono macchine che danno alla luce bambini - è così che la ragazza israeliana secolare formula. E in uno dei flashback, a Esty viene detto che è suo dovere far sentire l'uomo come un re nel letto. È inorridita, come lo sarebbe la maggior parte di noi.

Tuttavia, la descrizione delle comunità di Williamsburg non è cieca alla puntuale bellezza dell'esistenza chassidica - come le pompose celebrazioni delle festività ebraiche e la stretta unità di obiettivi e identità comuni. Questo è uno dei dilemmi che Esty deve affrontare, nonostante la sua determinazione determinata a trovare una vita migliore. Per l'esterno, è vulnerabile e dalla pelle tenera, e questo è qualcosa che dobbiamo mettere alle nostre orecchie quando consideriamo i gruppi fondamentalisti e li condanniamo.

La loro visione del mondo è conservatrice e la loro cura delle donne è riprovevole, per citarne solo un esempio - ma anche la nostra società moderna e liberale sta affrontando una serie di gravi problemi. Questo è uno dei motivi per cui questa miniserie in quattro parti è significativa.

serie appare su Netflix