Ordina qui l'edizione estiva

Sulla pista giusta

Certo, non è la tua sessualità che determina se puoi essere una buona madre.

(THIS ARTICLE IS MACHINE TRANSLATED by Google from Norwegian)

[2. Febbraio 2007] Le coppie lesbiche norvegesi sono già genitori. Le donne lesbiche sono come la maggior parte delle donne e molte vogliono anche diventare madri allo stesso modo. Nei circoli lesbici, è diventato sempre più comune recarsi in Danimarca per farsi inseminare lo sperma. Lì, le donne lesbiche sono trattate come dovrebbero essere trattate: allo stesso modo di tutte le altre donne.

Il Biotechnology Board ha ora compiuto il primo passo verso l'abrogazione di una delle norme che discriminano gli omosessuali in Norvegia. Il comitato nominato dal governo ha concordato in modo schiacciante che le coppie lesbiche dovrebbero poter sottoporsi all'inseminazione artificiale. Perché anche se lesbiche e gay hanno il diritto di convivere, e ora hanno diritto anche alla maternità e al congedo, l'offerta di aiuto per avere figli è ancora legata alle donne sterili, eterosessuali.

Il governo è attualmente nella fase finale dei lavori sullo studio di un diritto matrimoniale comune per eterosessuali e omosessuali. In precedenza abbiamo criticato il governo per aver impiegato troppo tempo su questi temi. Non dovrebbe essere necessario esaminare i semplici principi della parità di trattamento. Ma ora l'inchiesta sembra finalmente giungere alle stesse conclusioni che il governo avrebbe dovuto decidere in linea di principio in primo luogo. Quando poi arrivano a un disegno di legge, le coppie gay possono finalmente ottenere gli stessi diritti delle coppie eterosessuali. Una delle conseguenze importanti del diritto all'inseminazione artificiale e degli stessi diritti delle coppie sposate è che le coppie lesbiche possono finalmente evitare di adottare i propri figli. Oggi molte persone trascorrono anni ad adottare figliastri e un'agenzia per la protezione dell'infanzia già sotto pressione deve dedicare del tempo alle visite a domicilio e alla stesura di rapporti per famiglie ben funzionanti con bambini molto amati.

Non è un diritto umano avere figli. Ma qualsiasi rispetto per i diritti umani significa trattare le persone allo stesso modo, indipendentemente dalla sessualità. Una conseguenza logica di ciò è che le coppie lesbiche dovrebbero poter essere valutate come genitori allo stesso modo delle coppie eterosessuali. Ci congratuliamo con il Consiglio per le biotecnologie per l'ottima decisione e incoraggiamo il ministro per l'uguaglianza Karita Bekkemellem e il governo ad accelerare un disegno di legge. Una nuova legge può semplificare la vita quotidiana delle famiglie lesbiche. Come avrebbe dovuto essere fin dall'inizio.

Potrebbe piacerti anche