Foto: v Hans-Georg Kohler

Occupazione domestica e anarchismo di base


BERLINO: Gli anni '70 sono tornati a Berlino in molti modi, ma con il segno opposto: la lotta odierna contro la brutale riqualificazione urbana e la demolizione di edifici residenziali in rovina di guerra si è oggi trasformata in una lotta contro la gentrificazione e la speculazione abitativa.

Kohler è un recensore regolare di TEMPI MODERNI.
E-mail: hansgkkohler@web.de
Pubblicato: 2020-06-15

I gruppi anarchici hanno svolto un ruolo cruciale nello sviluppo urbano in quel momento e lo rendono utile nella situazione odierna: per ca. un anno fa, gli attivisti hanno occupato due case residenziali sulla Reichenbergerstrasse a Kreuzberg a seguito di una manifestazione contro un aumento degli affitti e della gentrificazione dove ca. 20 000 manifestanti partecipato. Un totale di nove case Berlin fu occupato quel giorno. Parallelamente alla carenza di abitazioni, le simpatie della popolazione di Berlino aumentano per l'occupazione di case e appartamenti disabitati. L'estate scorsa, gli scontri tra anarchici femministi e scettici e la polizia si sono nuovamente riaccesi nella casa occupata al 34 di Liebigstrasse a Friedrichshain. Dal 1970 ad oggi sono state occupate oltre 630 case. 200 di questi sono stati legalizzati / approvati dal senato della città come collettivo di libri. Per capire la situazione di oggi, devi guardare indietro nel tempo:

Sinistra radicale autonoma

Berlino occidentale degli anni '70 ...


Caro lettore. Devi essere abbonato (69 SEK / mese) per leggere altri articoli oggi. Torna domani o accedi se hai un abbonamento.


Chiudi


Abbonamento NOK 195 quarti