Ordina qui l'edizione estiva

Nuovo volo di prigionieri sulla Norvegia

Due giorni dopo che l'aereo della CIA "N88ZL" è decollato da Guantanamo Bay diretto in Afghanistan, era nello spazio aereo norvegese.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

[Missione CIA] Gli aeroporti norvegesi e lo spazio aereo norvegese sono utilizzati da aerei che possono essere collegati ad operazioni segrete della CIA. Il direttore delle comunicazioni Ove Narvesen di Avinor conferma a Ny Tid che un nuovo aereo della CIA ha sorvolato il territorio norvegese. L'aereo era molto probabilmente in missione della CIA. Il sorvolo non è stato autorizzato dalle autorità norvegesi, che in precedenza hanno criticato gli Stati Uniti per non aver rispettato le convenzioni internazionali in relazione ai prigionieri alla base di Guantanamo. Né Olav Akselsen, presidente della commissione per gli affari esteri di Storting, né il Dipartimento di Stato americano hanno risposto alle domande di Ny Tid in merito al caso.

- Sfortunatamente, non abbiamo alcuna informazione su questo aereo, dice il contatto stampa presso l'ambasciata americana a Oslo, Ellen Sporsdøl.

Negli ultimi mesi, Ny Tid ha scoperto un certo numero di tali aerei nello spazio aereo norvegese, tra l'altro è stato identificato un aereo della CIA atterrato a Gardermoen il 20 luglio 2005. La missione in Norvegia è sconosciuta.

L'aereo con la denominazione "N88ZL" appartiene alla società Lowa Ltd, con sede a Miami. Lowa è una delle numerose società sospettate di essere società di copertura della CIA per il trasporto di prigionieri.

Il 18 settembre 2004, il vecchio aereo Boeing 707 ha avviato i suoi motori all'aeroporto internazionale di Miami. L'aereo si è diretto all'aeroporto Dulles di Washington, dove ha trascorso la notte.

La CIA utilizza spesso l'aeroporto di Dulles come base per le sue operazioni, negli Stati Uniti ea livello internazionale. Il 19 settembre è volato a Guantanamo Bay. Dopo un breve soggiorno, il viaggio è proseguito verso l'aeroporto di Gander a Terranova, in Canada, prima di dirigersi verso l'aeroporto di Bagram in Afghanistan.

Il 20 settembre l'aereo si dirige nuovamente verso gli Stati Uniti. Lo scalo all'aeroporto di Vantaa, fuori dalla capitale finlandese Helsinki, il 20 settembre. Qui, l'equipaggio ei passeggeri si riposano per qualche ora, prima che l'aereo decolli da Vanda diretto a Dulles, negli Stati Uniti.

Prima di attraversare l'Oceano Atlantico, l'aereo attraversa lo spazio aereo norvegese poco dopo le 06.00:21 del mattino del XNUMX settembre. Atterra a Dulles e da lì torna a casa a Miami.

Il percorso dell'aereo può essere seguito, tra l'altro, su www.fboweb.com. Secondo giornali come il Washington Post e il Chicago Tribune, la CIA conduce regolarmente tali viaggi con prigionieri a bordo o con agenti in missione. Tali viaggi spesso iniziano e finiscono all'aeroporto di Dulles.

Ny Tid non è riuscita a collegare il volo in questione attraverso lo spazio aereo norvegese direttamente a un'azione. "N88ZL" è già atterrato in numerosi aeroporti collegati a stazioni intermedie per le operazioni della CIA. Tra questi troviamo Shannon in Irlanda, Gander in Canada, Dubai, Berlino, Bruxelles e Dresda.

Solo gli aerei autorizzati dalle forze armate statunitensi possono atterrare sulla pista di Guantanamo Bay. Il trattamento dei prigionieri nella base di Guantanmo Bay a Cuba ha già suscitato forti reazioni sia in Norvegia che all'estero.

  • Ny Tid ha scritto il 14 ottobre 2005 che diversi aerei della CIA hanno utilizzato lo spazio aereo norvegese senza permesso.
  • Diversi paesi europei hanno sottolineato che si tratta di una violazione delle convenzioni internazionali.

Pearl Jam spediti

[in tour] La caratteristica degli aerei della CIA è che effettuano anche voli privati ​​del tutto ordinari. Nel dicembre 88, "N2005ZL" è stato assunto per far volare la rock band americana Pearl Jam in connessione con il loro tour in Sud America, secondo www.airliners.net.

L'aereo ha attraversato lo spazio aereo norvegese in almeno due occasioni nel 2005, una volta in viaggio da Miami a Mosca, e una volta dall'aeroporto di Skavsta vicino a Stoccolma a Rea Point nel Nunavut canadese. L'ultima volta che l'aereo è stato osservato è stato sabato della scorsa settimana, quando non è riuscito a fermarsi in tempo durante l'atterraggio all'aeroporto di Hamilton in Canada. L'aereo si è fermato fuori pista senza gravi danni.

- Non deve essere passato sotto silenzio

[parlamento] Il portavoce della politica di difesa di SV, Bjørn Jacobsen, chiede un dibattito adeguato in Norvegia sulla possibile attività segreta della CIA in Europa. Jacobsen ha partecipato questa settimana alla riunione del Consiglio d'Europa, dove è stato presentato un rapporto sul trasporto aereo segreto della CIA. Il rapporto conclude che gli Stati Uniti hanno rapito persone in Europa che sono state successivamente torturate sotto la custodia degli Stati Uniti.

- Questa questione non deve essere passata sotto silenzio. A casa in Norvegia, dobbiamo prendere sul serio il dibattito e ottenere tutte le informazioni da questo caso, dice Bjørn Jacobsen a Ny Tid sul cellulare dalla riunione di Strasburgo.

- Il chiaro messaggio che tutti i parlamentari portano a casa da questa riunione è che dobbiamo tornare a casa e fare pulizia. Il dibattito deve uscire alla luce del giorno, dice Jacobsen.

Anne Lene Dale Sandsten, portavoce della stampa presso il Ministero degli Affari Esteri, ha dichiarato martedì a Ny Tid che il Ministero degli Esteri non ha ricevuto alcuna nuova informazione che dia motivo di dubitare degli americani quando affermano che aerei civili della CIA o aerei americani di proprietà statale hanno non ha violato la legge norvegese. Lo stesso giorno Dick Marty del Consiglio d'Europa ha presentato un rapporto sulle attività della CIA in Europa.

- Il rapporto del Consiglio d'Europa comporterà che la Norvegia dovrà contattare nuovamente le autorità americane, al fine di presentare una dichiarazione separata sulla questione, afferma Petter Eide su Amnesty Norway. La scadenza per questo è il 21 febbraio.

  • Il rapporto del Consiglio d'Europa menziona che il governo norvegese ha chiesto informazioni all'ambasciata americana su un aereo atterrato a Gardermoen il 20 luglio 2005.
  • Ny Tid ha collegato questo aereo alla CIA e ha rivelato che è stato almeno sette volte a Guantanamo Bay. Ciò indica che l'aereo potrebbe essere stato utilizzato dalle autorità statunitensi per trasportare sospetti terroristi.

Potrebbe piacerti anche