Ordina qui l'edizione estiva

Corso nuovo o solido?

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

C'è uno scopo nel cambiare il governo? Il governo Stoltenberg porrà maggiore enfasi sulle considerazioni ambientali e sulla solidarietà internazionale rispetto a Bondevik?

In quel caso Il ministro del Petrolio e dell'Energia, Odd Roger Enoksen, non deve accontentarsi di promettere la purificazione con CO2 delle centrali elettriche a gas nel tempo. Deve avere il coraggio di mettere un limite al tasso di estrazione e al tasso di investimento nelle operazioni petrolifere norvegesi. Altrimenti, la Norvegia contribuisce solo ad aumentare il cambiamento climatico. Il ministro dell'Ambiente Helen Bjørnøy non ha mostrato alcun interesse visibile per la tutela dell'ambiente. Riuscirà a promuovere il più possibile la conservazione delle foreste di conifere, all'interno del quadro ristretto che SP ha stabilito nella dichiarazione del governo? Ci saranno azioni o piani sdentati per salvare la diversità biologica? Il ministro delle finanze Kristin Halvorsen è interessato a stravolgere la tassazione in modo che l'inquinamento diventi più costoso e il comportamento rispettoso dell'ambiente più economico? Il piano è nel cassetto dal 1996. Ha il coraggio di liberarsi dalla sacra crescita dei consumi e garantire che il consumo di risorse e gli oneri ambientali diminuiscano? Il ministro delle Finanze Halvorsen darà al ministro dello Sviluppo Solheim più di un budget al livello per mille del reddito nazionale lordo della Norvegia ricca di petrolio? La sfida del ministro dei Trasporti Liv Signe Navarsete sarà quella di vedere qualcosa di più di ponti e interminabili tunnel nella Norvegia occidentale. È necessario un sostegno operativo sostanzialmente maggiore per il trasporto pubblico nelle città e il trasporto ferroviario deve avere la priorità rispetto all'aereo nella Norvegia meridionale.

Niente di questo diventa una realtà senza che il primo ministro Jens Stoltenberg lo voglia. La sua visione fino ad ora è stata la crescita della prosperità per i norvegesi che sono ancora vivi. Deve volere qualcos'altro se l'altissimo consumo di energia della Norvegia vuole diminuire, non aumentare. Stoltenberg è colui che può prendere l'iniziativa per un fondo per l'energia solare nei paesi in via di sviluppo, finanziato con gli incredibili introiti petroliferi della Norvegia.

Se non succede niente di tutto questo, il cambio di governo ha poca importanza.

Arild Hermstad, direttore generale Il futuro è nelle nostre mani

Potrebbe piacerti anche