Ordina qui l'edizione estiva

No per finire alle Svalbard

Il guardiano non consente la perforazione di prova nel parco nazionale.

(QUESTO ARTICOLO È MACCHINA TRADOTTO da Google dal norvegese)

L'attività di sondaggio di martedì con il minatore di Trondheim si è conclusa con una sconfitta per la società Norwegian Petroleum Group ASA (NPG). La società aveva presentato domanda per un totale di cinque scarichi, aree con diritti esclusivi di sfruttamento delle risorse, allo sbocco del Van Mijenfjorden. (Vedi Ny Tid 28-05.)

- Abbiamo rifiutato la richiesta di ulteriori misurazioni sulla base del fatto che si trovano all'interno del parco nazionale, quindi vedremo se la società vorrà presentare ulteriore ricorso, afferma il sindaco Per Zakken Brekke a Ny Tid.

Per Asbjørn Skotte, membro del consiglio di amministrazione e maggiore azionista di NPG, la decisione non è stata una sorpresa.

- Lo avevamo anticipato molto tempo fa, quando abbiamo appreso per la prima volta della decisione di conservazione. Dopotutto, non è consentito assegnare obiettivi extra nei parchi nazionali. Ma siamo ancora in disaccordo con l'interpretazione, dopotutto siamo usciti quattro anni prima che l'area fosse protetta, e faremo appello al Ministero del Commercio e dell'Industria nel solito modo. Prenderemo in considerazione anche la possibilità di chiedere un risarcimento, in base alle perdite che abbiamo avuto, a seguito di quella che consideriamo una confisca, dice Skotte a Ny Tid.

Potrebbe piacerti anche