La notte è una fonte di luce nell'uomo

Jung. Una voce dal profondo
Forfatter: Aksel Haaning
Forlag: Akademisk forlag (Danmark)
È necessaria una migliore comprensione della natura umana, poiché l'unica vera minaccia che esiste è l'uomo stesso.

Nell'estate del 1914, poche settimane prima dello scoppio della prima guerra mondiale, il medico e psichiatra svizzero Carl Gustav Jung fu colpito da una violenta crisi mentale. Temeva di perdere l'autocontrollo, che una psicosi potesse essere in arrivo. In sogno vide la terra d'Europa inondata da onde gialle, rottami galleggianti, opere culturali e migliaia di morti. Quando il 1° agosto inizia la guerra, capisce che non è lui a soffrire di una malattia mentale, ma che il suo sogno è venuto dal sottosuolo dell'inconscio collettivo. "Ora il mio compito era chiaro: dovevo cercare di capire cosa stava succedendo, e fino a che punto le mie stesse esperienze vi fossero legate, che riguardavano la comunità umana". È questa connessione tra "questo profondo interiore ... nella paternità e il contesto esterno della pertinente storia europea", annota continuamente nel suo diario rosso intitolato Nuovo libro ("Il libro rosso").

Jung senza Freud. Nuovo libro, pubblicato per la prima volta nel 2009, costituisce la base dell'eccezionale storico danese delle idee Axel Haaning. . .

Caro lettore.
Per saperne di più, crea un nuovo account lettore gratuito con la tua email,
o registrazione se lo hai già fatto in precedenza (clicca sulla password dimenticata se non l'hai già ricevuta via email).
Seleziona qualsiasi Abbonamento (€ 69)

Abbonamento NOK 195 al trimestre