Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Adesso lo prendiamo!

...

(Tradotto automaticamente da Norsk di Gtranslate (esteso Google))

22.07.1967

Ci sono persone sfacciate che, quando ti vedono per la prima volta, ti colpiscono sulla spalla e ti parlano come se avessi dovuto essere amici intimi per tutta la vita. Questo è esattamente il tipo che non saprai mai.

All'autore americano del negro James Baldwin è il fenomeno tipico dell'America bianca. Nel racconto "Ieri, oggi, domani" Baldwin ritrae un cantante negro che, dopo un lungo soggiorno in Europa, torna nella sua patria americana. Ciò che colpisce di più il cantante della riunione è la mancanza di misura degli americani nell'incontro con estranei. Ma presto scopre che la mentalità del dus immediato non è un'espressione di apertura. È, al contrario, un muro, progettato per impedire che qualsiasi relazione interpersonale si sviluppi oltre lo stadio del tutto banale. È una difesa contro l'inquietante e spesso doloroso vivere con altre persone. È possibile – forse molto probabile – che la falsa giovialità sia una caratteristica più pronunciata negli Stati Uniti che in Europa. Ma allora solo come un'altra espressione che gli Stati Uniti hanno raggiunto oltre l'Europa in molte aree. Se continuiamo a seguire le orme degli americani, probabilmente lo seguiremo. La pretesa apertura non è sconosciuta in Europa.

Di solito non abbiamo bisogno di andare oltre, ad es. commercio coloniale più vicino per affrontare la falsità nella sua forma più palese. Il cliente è pienamente consapevole che il sorriso gioviale della lavastoviglie e le chiacchiere vuote sul tempo servono a fargli piacere, e l'uomo dietro il bancone ne è pienamente consapevole. Perché quando viene concluso l'accordo e viene spedito il cliente successivo, il gioco si ripete. L'uomo dietro il bancone interpreterà questo ruolo di clown, è il suo lavoro essere ugualmente amichevole con tutti. L'uomo dietro il bancone conosce tutti e nessuno.

- annuncio pubblicitario -

È saggio notare che la falsità della giovialità immediata emerge più chiaramente nelle relazioni commerciali. Quindi ci avviciniamo alle sue radici storiche. Non ha niente a che fare con il passaggio dal feudalesimo al capitalismo? Con il passaggio dalla servitù alla cosiddetta libera dipendenza economica tra schiavo e padrone? Con l'ascesa di una borghesia commerciale e una classe operaia che vende il proprio lavoro al capitalista? E oggi, mentre le professioni di servizio stanno raccogliendo la maggior parte della forza lavoro nei paesi altamente industrializzati, il rapporto commerciale tra le persone non sta diventando ancora più marcato e diffuso?

Questo non deve indurre nessuno a credere che la falsa giovialità ci appartenga esclusivamente come professionisti. Si è insinuato e oggi domina anche le nostre vite private. Ci trattiamo come oggetti, che possono essere acquistati e venduti. Lo preferiamo, piuttosto che la problematica: sperimentarci l'un l'altro come esseri umani. La prostituzione è l'espressione più coerente del nostro atteggiamento. Il bordello è stato abolito in molti paesi. Ma le migliaia di case sono abbastanza buone.

Pochi hanno parlato più intensamente di finzione nei rapporti umani di James Baldwin. Ha la sua spiegazione naturale nel fatto che è un negro americano e che è particolarmente interessato alla relazione tra bianchi e neri negli Stati Uniti. Lì, la barriera è riconosciuta come un problema pubblico. Per Baldwin, non può essere risolto abolendo le disuguaglianze formali. Baldwin fornisce una visione scioccante del fatto che il problema dei negri è un termine fuorviante – creato da una classe alta bianca, il problema sono tanto i bianchi quanto i bianchi.

Perché i bianchi si emozionano alla vista dei negri? Perché nei negri vedono ciò su cui hanno chiuso gli occhi e non vogliono vedere: la loro misera storia e un mondo che una volta era perduto. Nei negri, si liberano a martellate sui loro stessi odiati. E il liberale – più volte viene rivelato da Baldwin come l'immagine capovolta del fanatico razziale. La sua gentilezza gioviale viene intrapresa per sfuggire ai problemi del suo rapporto con i negri. È l'umanesimo dell'autocompiacimento. Di seguito, il fanatico razziale è in fuga, pronto non appena il negro non si comporta come previsto. Anche in questa situazione il negro viene spinto incessantemente a fingere. Se non nega se stesso e il suo odio – non interpreta il ruolo di sottomissione a cui è destinato, la stretta di mano viene cambiata con un pugno. Ribolle e sfrigola come l'inferno nelle raffigurazioni di Baldwin di ciò che vive sotto la superficie pulita americana.

Non c'è carenza di calore neanche sotto la nostra facciata. In politica, il liberale agisce come un liberale che accetta le tue opinioni finché non inserisci le sue e le sue opinioni nella vita. È lui che prende la metà dell'albero e non è né per l'oppressore né per l'oppresso. Ma se gli dici che in questo modo fornisce la migliore difesa contro l'oppressione, spesso perché lui stesso opprime, allora il sorriso gioviale lascia il posto alle rughe aggressive. Ribolle anche sotto l'idillio della vita quotidiana: la truccatrice che sputa in faccia al ragazzo dai capelli lunghi. Il gentiluomo istruito che impazzisce con un'ascia contro un'opera d'arte a cui non sopporta la vista. Storico: il fascismo, nato quando la Depressione strappò il terreno solido ai piedi della gente, e abbastanza persone allo stesso tempo reagirono come le precedenti.

Il tentativo di mantenere la sicurezza ha anche risultati meno primitivi. Uno è con particolare abilità artistica sviluppata in ambienti accademici più colti. Si tratta di spiegare e mettere in cabina. Se riescono a spiegare il deviante o il deviante impostandolo come un caso di regola, allora le solite nozioni vengono salvate. Ci sono persone che hanno sviluppato questa tattica nello scudo più impenetrabile. Quando hanno esaurito tutte le denominazioni tradizionali delle bancarelle, la loro ultima parola indulgente – e possono essere usate su tutto: "È così meravigliosamente assurdo". Pertanto, ogni significato viene reso privo di significato, e questo è anche il significato più intimo del pensiero delle regole.

Nella letteratura di fantascienza viene spesso raffigurato un inferno di futuro. A Bradbury Fahrenheit 451 è vietato leggere e possedere libri. Ma il nostro tempo non è un inferno molto peggiore? Non è vietato leggere il rivoluzionario James Baldwin negli Stati Uniti. Al contrario, è salutato come il grande scrittore negro. In Playboy – l'espressione più snella di liberalismo ipocrita e doppi standard in America – un mese viene riprodotta un'eccellente intervista con Baldwin, il successivo con lo stesso Fidel Castro. Celebrandoli, rendendoli un curriculum obbligatorio per l'intellettuale americano di Playboy che vuole essere al top, ogni goccia di potere viene spremuta da questi due a modo loro rivoluzionario. Baldwin è quindi incazzato sulla schiena da coloro che ha rivelato in modo più rivelatore. Lui stesso diventa vittima della giovialità, nella sua versione più dolce e raffinata. Non è il nostro tempo – quando ciò accade – un inferno molto peggiore di qualsiasi futuro immaginato?

James Baldwin sta attualmente lavorando al film
Non sono il tuo negro, che va ancora nei cinema in luoghi selezionati del paese. 

Dai una risposta

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

A proposito di Assange, tortura e punizioneNils Melzer, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla tortura e altri trattamenti o pene crudeli, inumani o degradanti, dice quanto segue su Assange:
Con spina dorsale e bussola etica intatteAVVISO Abbiamo bisogno di una cultura dei media e di una società basata su responsabilità e verità. Oggi non lo abbiamo.
Espediente / Teoria del trucco (di Sianne Ngai)Sianne Ngai è una delle teoriche culturali marxiste più originali della sua generazione. Ma sembra desiderosa di trascinare l'estetica nel fango.
Scioglimento della convivenza / Le rotture coniugali nell'Africa subsahariana musulmana (di Alhassane A. Najoum)È costoso sposarsi in Niger anche se il prezzo della sposa varia e, in caso di divorzio, le donne sono obbligate a rimborsare il prezzo della sposa.
Etica / Quali sono i principi etici alla base delle prime punture di vaccino?Dietro la strategia di vaccinazione delle autorità c'è un caos etico.
Cronaca / La Norvegia al vertice dell'Europa nel nazionalismo?Sentiamo costantemente che la Norvegia è il miglior paese del mondo, ma questo non è necessariamente il caso della stragrande maggioranza dei norvegesi e delle persone che si trasferiscono qui.
Filosofia / Disobbedire! Una filosofia di resistenza (di Frédéric Gros) Perché, dove, quando e per quanto tempo siamo obbedienti?
Mitologie / Il cacciatore celeste (di Roberto Calasso)Nei quattordici saggi di Calasso ci troviamo spesso tra mito e scienza.
Cina / La conquista silenziosa. Come la Cina sta minando le democrazie occidentali e riorganizzando il mondo (di Clive Hamilton e Mareike Ohlberg)È noto che la Cina sotto Xi Jinping si è sviluppata in una direzione autocratica. Gli autori mostrano come l'effetto si sia diffuso nel resto del mondo.
Nawal el-saadawi / Nawal El-Saadawi – in promemoriaUna conversazione su libertà, libertà di parola, democrazia ed élite in Egitto.
Necrologio / In memoria di Nawal El-SaadawiSenza compromessi, ha parlato contro il potere. Adesso se n'è andata, ha 89 anni. L'autrice, medico e femminista Nawal El-Saadawi ha scritto per MODERN TIMES da giugno 2009.
Dibattito / Cos'è la sicurezza oggi?Se vogliamo la pace, dobbiamo prepararci per la pace, non per la guerra. Nei programmi preliminari del partito, nessun partito nello Storting è a favore del disarmo.
- Annuncio pubblicitario -

Potrebbe piacerti ancheRelazionato
Consigliato