Ordina qui l'edizione primaverile con il documento di avvertimento

Verso gli orizzonti dell'umanità

Immediations. L'impulso umanitario nel documentario
Forfatter: Pooja Ranga
Forlag: Duke University Press, USA

Il gesto del genere documentario partecipante in cui la telecamera è data all'altro è solo un nuovo modo di installare e confermare il dominio, afferma la critica di Pooja Rangan al "impeto umanitario" del documentario. 

È una "strada pericolosa" che Pooja Rangan ha proseguito, nota lei stessa nel libro Immediazioni, che è un'analisi critica dell '"impulso umanitario" del documentario. E questo è tutto. Le critiche a qualcuno che la pensa così bene raramente vengono accolte con gentilezza. Tuttavia, Rangan ha formulato critiche avvincenti e stimolanti di una tradizione che cerca di dare una voce emarginata e oppressa, perché attraverso la voce possono rivendicare la loro umanità.

Quando i registi di documentari progressisti del secolo scorso hanno ritratto "l'altro" e le sue condizioni ingiuste, per invocare la simpatia dello spettatore, c'era una relazione di potere intrinseca – e spesso coloniale – nella rappresentazione stessa. Il genere del documentario partecipativo di oggi ha cercato di risolvere questo problema cedendo la telecamera all'altro. Ma in pratica non si muove molto, afferma l'affermazione di Rangan: "Considero la rappresentazione dell'umanità nell'altro sofferente e l'invito che questi possano rappresentare se stessi come due facce dello stesso problema incompreso", scrive il film manuene.
. . .

Caro lettore. Puoi leggere un articolo gratuito al giorno. Forse torna domani. O che ne dici di disegnare Abbonamento? Quindi puoi leggere tutto (comprese le riviste) per 5 euro. Se sei già lì, accedi al menu (possibilmente il menu mobile) in alto.

- annuncio pubblicitario -
- annuncio pubblicitario -
Nina Trige Andersen
Trige Andersen è una giornalista e storica freelance.

Potrebbe piacerti ancheRELAZIONATO
Consigliato

Tutti contro tutti

RIFUGIATI: L'unità è polverizzata, tutti pensano solo a cavarsela da soli, sopravvivere, strappare un boccone in più, un posto nella coda del cibo o nella coda del telefono.

Molti conservatori norvegesi faranno un cenno di apprezzamento a Burke

UNA DOPPIA BIOGRAFIA: Dagli anni '1950, le idee di Burke hanno subito una rinascita. L'opposizione al razionalismo e all'ateismo è forte tra i 40-50 milioni di cristiani americani evangelici.

Un cluster agricolo – un complesso industriale all'avanguardia

PAZZO: Il problema è l'accesso al cibo. Tutti devono mangiare per vivere. Se vogliamo mangiare, dobbiamo comprare. Per acquistare dobbiamo lavorare. Mangiamo, digeriamo e cagiamo.

La dittatura della virtù

CINA: Il Partito comunista cinese si vanta oggi di essere in grado di riconoscere uno qualsiasi degli 1.4 miliardi di cittadini del paese in pochi secondi. L'Europa deve trovare alternative alla crescente polarizzazione tra Cina e Stati Uniti.

La protesta può costarti la vita

HONDURAS: La pericolosa ricerca della verità dietro l'assassinio dell'attivista ambientale Berta Cáceres di Nina Lakhani finisce in più domande che risposte.

Il legante culturale

ROMANZO: DeLillo mette in scena una sorta di stato generale, paranoico, un sospetto che ha portata globale.